aprile 15, 2016

RECENSIONE : Bellezza crudele, R. Hodge

Good morning, my friends! E' da un po' che non riuscivo a pubblicare recensioni o qualcosa di simile, e la cosa mi rammarica davvero tanto ..perché quando sono stata a Londra per la pausa semestrale, riuscivo a farvi sapere tutti i miei pareri sui libri che leggevo in tempo reale. Però si può sempre migliorare, perciò non appena sto avendo più tempo libero a disposizione e nulla di troppo importante da fare, mi metto qui alla mia solita ed amabile scrivania e ne scrivo più e più.

Per esempio, dato che ne avevo molte, ho scelto il penultimo romanzo che ho letto, perché mi è rimasto davvero impresso ..come speravo accadesse. Molti mi dicevano che, dopo averlo letto, li aveva delusi profondamente, e sinceramente avevo paura di ciò. Sono partita, come sempre in queste circostanze, con le aspettative sotto suolo. Ed ho fatto bene perché così ho potuto apprezzarlo al meglio per quello che si è rivelato ai miei occhi stanchi da lettrice, alla mia mente attiva da lettrice e al mio cuore palpitante da lettrice. Insomma spoiler: MI E' PIACIUTO DA MORIRE. !!!!!!!!!!!!

26127432
Autore: Rosamund Hodge

Titolo originale: Cruel Beauty

Titolo: Bellezza Crudele

Serie: Cruel Beauty Universe #1

Editore: Newton Compton

Trama: Costretta a fidanzarsi con il malvagio governatore del suo Regno, la giovane e determinata Nyx sa che il suo destino è sposarlo, ma per coronare il suo sogno più segreto: ucciderlo e liberare finalmente il popolo dal giogo di quella crudele tirannia. Eppure nel giorno del suo diciassettesimo compleanno – quando la ragazza si trasferisce con lui nel castello sulla cima più alta di tutto il Paese – capisce che nulla è come se l’era aspettato, soprattutto il nuovo marito, incredibilmente affascinante e seducente. Nyx sa che deve salvare la sua gente a tutti i costi, eppure resistere al suo nemico giurato sta diventando sempre più difficile perché lui è ben deciso a conquistare il cuore della sua sposa.
4 out 5 cookies
cookie iconcookie iconcookie iconcookie icon
Cruel Beauty Universe : 
#1 Cruel Beauty (Bellezza crudele, ottobre 2015)
#1.5 Gilded Ashes (inedito in Italia)

R E C E N S I O N E 
La narrazione della storia ha inizio il giorno prima del grande giorno, del grande evento che cambierà la vita della nostra protagonista, del giorno che aspetta da tutta la vita, del giorno che l'ha privata del suo passato spensierato e della sua futura liberà. 

Fin dapprima di nascere, Nyx sapeva di dover aspettare e prepararsi al fatidico giorno in cui avrebbe sposato il Signore Gentile, un incantatore, un truffatore, un signore dei patti. Questi patti sono molteplici, ogni giorno molte persone si recano da lui per chiedere qualcosa, qualche desiderio, e lui li accontenta facendoli pagare un prezzo, però.

E così fece il padre di Nyx quando, giovane e sposato, voleva avere a tutti i costi figli. Desiderò che sua moglie concepisse dei figli in tranquillità... il Signore Gentile glielo concesse, ma di lì a poco sua moglie sarebbe morta e lui avrebbe dovuto consegnare in sposa a 17 anni una delle due sue figlie gemelle, a scelta.

Questo giorno è dietro l'angolo e Nyx non si sente affatto pronta per affrontare qualcosa che non ha nemmeno scelto lei. Costretta dal patto, però, Nyx deve sposare il Signore Gentile e cercare di salvare il suo paese, Arcadia, liberarlo dalla maledizione, regalare al suo popolo e alla sua famiglia un vero cielo da poter osservare e amare ogni istante, con ogni battito.

«Studiate il cielo, ma non amatelo mai,» aveva sempre detto mio padre a me e ad Astraia. «È la nostra prigione e il simbolo del nostro aguzzino.»

Non appena Nyx mette piede nel castello del Signore Gentile, si accorge che non è un posto semplicemente oscuro, che tutti coloro che aleggiano e vivono all'interno non sono semplicemente dei demoni. La sua nuova dimora cambia continuamente, mantenendo la solita magia che la contraddistingue e che fa girare la testa alla nostra protagonista.

Suo marito Ignifex è molto più affascinante e sprezzante di come pensava. 
La ignora totalmente, ma nonostante tutto, non la ferisce in alcun modo, se non per qualche chiacchiera a colazione, a pranzo o a cena.
Al contrario di suo marito, l'ombra di quest'ultimo, Shade, si rivela molto più cordiale e le fa compagnia di notte, quando lei cerca di scoprire i segreti che si celano dietro quella magia... per sbrogliarla e liberare le catene di Arcadia. 

WHAT I THINK AND MY  R E A L  OPINION 
Desideravo leggere questo romanzo da moltissimo tempo e, so che può sembrare che io dica così per ogni libro che recensisco, ma non è affatto così. Perché questa trama mi portava a sperare in qualcosa di buono a livello di narrazione, di trama e di morale.

La narrazione di questo romanzo scorre molto velocemente sin dall'inizio e questa per me è una cosa importantissima; odio quando gli autori non riescono a scrivere un buon inizio, peggio di quando gli autori si affrettano per scriverne la fine.

L'autrice è stata molto brava ad introdurci in questo mondo fantastico e fantasioso senza apparenti problemi. Probabilmente sono io che ho sempre un po' di difficoltà a capire esattamente dove mi trovo, in qualsiasi romanzo, fantasy e non. Ma comunque posso assicurare che le caratteristiche e i dettagli di Arcadia sono piuttosto originali e sensazionali. 

Questa Arcadia è un distaccamento da tutto il resto del mondo, è come se la sua popolazione vivesse in una cupola di vetro con un cielo inesistente... e quindi anche senza stelle. Non ci sono contatti. Arcadia è isolata, intrappolata in un incantesimo, condannata a dover sottostare al dominio del Signore Gentile e dei demoni che si celano dietro le ombre.

La trama è ovviamente ben delineata come la narrazione e le descrizioni di cui vi parlavo. La storia scorre senza intoppi e ogni capitolo che mi trovavo a leggere era sempre più bello dell'altro... forse grazie anche a Nyx e Ignifex, apparentemente molto diversi. 

La nostra Nyx rabbiosa, rancorosa, piena di odio, ma con un coraggio da vendere. Un'eroina in tutti i sensi, anche se molto diversa dal solito: siamo abituati a ragazze cazzute e testarde, ma non siamo abituati a sentirci narrare una storia da una voce che prova continuamente odio, odio, odio e odio verso tutto ciò che la circonda. 

Ignifex si rivela ancora più interessante di Nyx. Quasi sempre, l'83% -non so perché, ma sono convinta che se facessi i calcoli uscirebbe davvero questo numero- delle volte, il protagonista maschile m'intriga di più. Ed ovviamente anche questa volta è così. Più tenebroso, oscuro e cattivo che mai, Ignifex se ne sta nell'ombra -uhm Ronnie, what a beautiful pan you made! *annoying myself*.
Bellissimo, misterioso ed incomprensibile, dalle mille identità e -non ci crederete mai, lo so, ma leggere per credere!- estremamente sincero. 

La loro relazione... non dico che è stata una sorpresa per me, perché SAPEVAMO! sarebbe successo, ma ... LANCIA A FAVORE... è un po' diversa dal solito. Ovviamente è sempre un ti amo che tira l'altro, ma sono più che altro parole vere prima di tutto. Non ci sono solo metafore del tipo "tu sei il mio sole e tu sei la mia luna" -e con questo non voglio dire che a me non piaccia leggere delle metafore del genere-, ma il loro amore nasce dall'odio che li contraddistingue. 

Dovunque andrai, andrò anch’io; e ovunque morirai, anch’io morirò, e lì sarò sepolta.

Ma SINCERAMENTE la cosa più bella prima di tutte le altre cose belle è la morale di questo romanzo. Lo so che non è la prima cosa, perché la morale sta alla fine, ma ci siamo capiti.

Tutto gira attorno a questi miti dell'antica Grecia, rimescolati dall'autrice, per creare un mondo che non sta né nel passato nè nel presente né nel futuro. E' più tendente verso il passato perché parla del distaccamento e della maledizione, ma molto vicino al futuro per ciò che quest'insieme vuole trasmettere.

Vite dominate dalla paura, impossibilità di cambiare le cose, sottomissione, pretensione e la cupidigia umana, tanto per concludere, sono tutte caratteristiche che delineano il quadro generale di questo fantastico romanzo che è entrato nel mio cuore.

La sua morale è molto complessa e non potrei solo tradurla con un piccolo proverbio, o con due piccoli proverbi, ma credo che vi basterà leggere le mie opinioni per capire che si tratta di qualcosa di profondo che vuole trasmettere al lettore tutti gli errori, tutte le stupidaggini e tutte le cose buone che risultano poi essere cattive, che ci sono nel mondo e che sono proprie degli essere umani. 


SOME  B A D  NEWS IN THE AIR
Ovviamente non vi ho parlato dell'Ermetismo che viene continuamente nominato in questo romanzo e che dovrebbe essere la chiave per aprire le porte di un'Arcadia libera dalle catene. Il padre d Nyx è un Resurgandi, ovvero uno che combatte il male attraverso queste magie, ed ha da sempre insegnato a sua figlia le tecniche dell'Ermetismo. 

Tutto nel mondo fisico, prende vita dalla danza dei quattro elementi, dalla loro unione e divisione. Questo principio è uno dei primi insegnamenti dell’Ermetismo. Quindi, per dare potere a un meccanismo ermetico, il suo diagramma deve invocare tutti e quattro gli elementi in quattro “cuori” di energia primordiale.

Io non l'ho citato perché per me è stato il fallimento di questo romanzo, anche se l'idea era comunque buona. A me piacciono da morire queste magie che hanno a che fare con gli elementi, ma devono essere descritte perfettamente e devono essere ben analizzate. Ci vorrebbe un libro solo per descrive, nel modo in cui voglio io, queste magie degli elementi.

L'autrice è partita da una buona idea, ma l'ha sviluppata male. Forse perché (PECCA PRINCIPALE DEL ROMANZO ALLA QUALE SONO DOVUTE TUTTE LE ALTRE PECCHE) la Hodge ha voluto strafare ed inserire moltissime cose, dettagli e vicende che avrei voluto leggere con molta più calma e precisione. Cose, dettagli e vicende che non vi ho, ovviamente, elencato nella parte soprastante.

Tutto sommato, personaggi oscuri e parti nebbiose, il romanzo si è rivela tutto ciò che ero pronta a leggere. Divisa tra chi mi diceva di non leggerlo e chi mi diceva che mi sarei innamorata, mi sento più di appartenere al secondo gruppo, ora come ora.

AND YOU ?? What do you think? Choose one of these:
a.) To read the book or not to read, this is the problem;
b.) I've already read and hate/don't like it;
c.) I totally agree with you, my lovely Ronnie, this book is rather amazing... but yeah you're right again: "The Wrath and the Dawn" is better than this. 1-0 for the Ahdieh ;)

4 commenti:

  1. Ronniee!Felicissima che il libro ti sia piaciuto, io l'ho adorato, anche se concordo sul fatto che sono state inserite tantissimi elementi e dettagli a una trama già di suo molto complessa xD In ogni caso ho trovato di gran lunga migliore l'altro retelling della Hodge (Crimson Bound), adesso devi assolutamente leggerlo *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hello Jul ♥ in un certo senso ero sicura mi sarebbe piaciuto, ma sì sarebbe potuta andare molto meglio... CON TUTTE QUELLE IDEE !
      btw avevo già programmato di prendere Crimson Bound (che dalla cover sembra il sequel di questo qui), ora corro a leggere la tua review :*

      Elimina
  2. Concordo praticamente su tutto :) anche io l'ho apprezzato abbastanza e mi sono piaciuti tantissimo i personaggi, peccato però per la trama che ho trovato un po' troppo dispersiva >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i personaggi sono stati la parte migliore, secondo me... però anche le idee di fondo erano davvero originali e belle, se solo le avesse sviluppate meglio e avesse sfoltito un po' il tutto.. vabbè, BELLO ANCHE COSI' :)

      Elimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!