febbraio 27, 2015

TOP TEN FRIDAY #5: Contemporary books I'm dying to read

TOP TEN FRIDAY - è una rubrica che prende spunto allegramente da top ten tuesday di The Broke and The Bookish. Vuole semplicemente sparlare di un argomento letterario e crearne una lista di dieci. Tutto ciò ogni venerdì che posso, con un argomento diverso e spero più interessante.

Here we are again! Good afternoon everybody, oggi sono piuttosto "english" diciamo. E' davvero difficile cercare di pensare in italiano, quando sono tutti i giorni e tutte le ore a contatto con persone di lingua inglese, della mia lingua madre. Sapete che sono londinese e che quindi fatico a parlare italiano, anche se me la cavo piuttosto bene ..mi aiuto con i libri, perché leggo sempre la maggior parte delle volte libri italiani per non perdere l'abitudine.
Tornando a noi finalmente oggi c'è un altro appuntamento delle mia rubrica preferita in assoluto.

Migliori dieci libri del genere contemporaneo 
che sto morendo dalla voglia di leggere !
in ordine sparso

18207188
Everything leads to you di Nina Lacour
Inedito in Italia, pubblicato nel 2014 negli US.


Emi, la giovane e prestigiosa designer, ha già iniziato a trovare la sua strada nel competitivo mondo di Hollywood. E'  un'appassionata di cinema e una vera romatica, ma i suoi rapporti reali sono un disastro. Troppe volte è tornata dalla stessa persona, disperata. Un giorno, una misteriosa lettera la porta da Ava, una ragazza diversa da chiunque altra che lei abbia mai incontrato. E' tumultuosa, ha un passato non-così-glorioso, e vive una vita non convenzionale. E 'enigmatica, bellissima. E le sta per ampliare la comprensione di Emi per famiglia, per l'accettazione e il vero romanticismo. 

Questo è uno dei tipici romanzi che vedo sempre nelle foto su tumblr -yep, I'm a tumblr addicted too- e mi ha sempre ispirato solo per la cover. Poi ho iniziato a vederlo nei video di youtube e mi sono vista e letta tutte le recensioni che lo riguardano. Vedete può sembrare un romanzo "trash" dalla cover, I know, ma secondo me ne vale la pena leggerlo. Cioè non l'ho letto, ma potrebbe davvero essere necessario per il mio animo da lettrice leggere un romanzo così; non ho mai sentito di una storia così. Forse sarò io che mi sono persa un po' di cose e che siano già uscite storie del genere, ma questo potrà essere il mio primo.

febbraio 24, 2015

RECENSIONE: Anna and the French Kiss, S. Perkins

Good evening! Finalmente riesco a ritornare da voi dopo nove giorni di fuoco in cui ho fatto più cose di quanto avrei preferito: le mie lezioni di pianoforte continuano alla grande, adesso i miei allievi si sono triplicati e non ho un attimo di tregua; la mia amica Grace ha fatto un esame qualche giorno fa e siccome una delle lingue che lei studia è l'inglese mi ha chiesto una mano per riuscire a dare il massimo; ho programmato il mio viaggio di domani a Barcellona; ho cambiato casa. Bene su quest'ultima cosa voglio soffermarmi un po': fino a qualche tempo per me la casa non era importante, perché alternavo tra Londra e New York, tra la mia famiglia e la mia università, e quindi non sentivo la necessità di stabilirmi perché non ne avevo il tempo. Ora che la mia vita si è stabilizzata almeno credo sento il bisogno di vivere in una casa tutta mia e in un quartiere bello. Prima abitavo a Soho, un brutto quartiere di Londra, dove mio nonno mi aveva lasciato casa, ma ora che guadagno i miei soldi e mio padre si è ri-sposato, ho acquistato una casetta a Chelsea dove viviamo io e il mio ragazzo, Hazel e Grace. La casa la stiamo ancora aggiustando, ecco perché sono sparita, ma oggi ci siamo presi un giorno di pausa dato che domani partiamo, e quindi sono qui!

In questi nove giorni ho anche letto un botto e sono rimasta super soddisfatta per quanto riguarda i libri che ho letto e i due che ho in lettura. Uno di questi libri già letto è un libro che ammiravo da tanto tempo, che bramavo tra le mie mani da non so quanto e che mi è stato regalato in formato digitale da una mia amica. DON'T WORRY arriverà la versione cartacea REALLY SOON !

Autore: Stephanie Perkins

Titolo: Anna and the French Kiss

Serie: Anna and the French Kiss #1

Editore: De Agostini - italian version

Trama: Non c’è nulla che Anna aspetti più dell’ultimo anno al liceo. E’ sicura che ogni singolo momento insieme alla sua migliore amica e al ragazzo per cui ha una cotta colossale sarà indimenticabile. Ma le cose non vanno affatto come sperato perché i genitori di Anna decidono di spedirla per un anno intero in collegio a Parigi. Anna è disperata … almeno fino al giorno in cui incontra Etienne St.Clair. Divertente, sensibile, affascinante, St. Clair sembra proprio il ragazzo perfetto.
C’è solo un piccolo problema: lui è fidanzato. Ma- si sa – Parigi è la città più romantica del mondo, e tra una passeggiata sulle rive della Senna e un appuntamento al chiaro di luna, tutto può succedere.
5 out 5 cookies

R e c e n s i o n e
Anna Oliphant ha diciassette anni e vive ad Atlanta, negli Stati Uniti, ed ha una passione sfegatata per il cinema difatti lavora in quello presente nel suo paese assieme all'affascinante Toph. Tra un film e l'altro passa il tempo con la sua migliore amica Bridgette, batterista formidabile, a parlare della cotta per Toph o a prendere in giro i libri di suo padre. 

Sarà proprio suo padre, lo scrittore di libri romance cliché, che la manderà per il suo ultimo anno di liceo nella School of America di Parigi, in Francia. Suo padre si mostrerà entusiasta, sua madre lo stesso, ma Anna rimarrà sconvolta per questa notizia, tanto quanto Toph e Bridge. Ma non le resta altra scelta. 

febbraio 15, 2015

RECENSIONE: Ladri di sogni, M. Stiefvater

Che Dio benedica la pianificazione per i post su blogger.
Buongiorno! Vi direi di lasciar perdere quella scritta lassù, perché non avrei dovuta metterla, ma ormai l'ho fatto: sapete che scrivo di sera e che pubblico di mattina ..ma non sto qui a parlarvi di questa cosa stupida e poco interessante. Anzi vi parlerò di una cosa eccitante e super entusiasmante, quest'oggi. State ben focalizzati, perché vi sto per immergere nei miei pensieri più profondi su una delle autrici migliori di questi tempi. Scusate per la lunghezza della recensione e se non vi ho detto molto sulla trama di questo romanzo, ma quando qualcosa mi piace non riesco a spiegarla bene. Sta a voi leggerlo. Dovete. Assolutamente. E' un ordine.

Autore: Maggie Stiefvater

Titolo: Ladri di sogni

Serie: Raven Cycle #2

Editore: Rizzoli

Trama: La magica linea di prateria è stata risvegliata e la sua energia affiora. I ragazzi corvo, un gruppo di studenti della scintillante Aglionby Academy, sono sulle tracce del mitico re gallese Glendower, che dovrebbe essere nascosto nelle colline intorno alla scuola. Con loro c’è Blue, che vive in una famiglia di veggenti tutta al femminile. A lei è stato predetto più volte che quando bacerà il ragazzo di cui sarà davvero innamorata, questi morirà. Sulle prime sembra che il suo cuore batta per Adam, ma forse è Gansey quello che ama davvero… Intanto Ronan s’inoltra nei suoi sogni, da cui può uscire di tutto. Del resto è uno che ama sfidare il pericolo. Mentre il tormentato Adam, con un passato pesante alle spalle, s’inoltra sempre più in se stesso, cercando una sua strada nella vita. Nel frattempo c’è un individuo sinistro che è anche lui sulle tracce di Glendower. Un uomo pronto a tutto.

5 out 5 cookies

R e c e n s i o n e 

Addormentarsi è come cadere. Sei sveglio e poi chuidi gli occhi e i pensieri sono pesanti e 
irrompe la lucidità ma, alla fine, barcolli sull'orlo del torpore e cadi.

La storia è ferma al punto dove l'avevamo interrotta. Siamo a Henrietta in Virginia in compagnia di un gruppo di cinque ragazzi complessi e stravaganti alle prese con una ricerca intensa e paranormale.
C'è Richard Campbell Gansey III  un ragazzo ricco e affascinante che ha travolto con la sua ossessione per Glendower, il mitico re gallese che spera di trovare. Gansey comprende mille versioni di Gansey: la versione vecchia col volto giovane, la versione sfacciata, la versione dolce, la versione protettiva, la versione con la voce profonda, la versione di un ragazzino con la saggezza di un adulto.

Quella versione di Gansey era il Gansey ragazzo. Era il Gansey che aveva comprato la Camaro, il Gansey che aveva chiesto a Ronan di insegnargli a lottare, il Gansey che conteneva ogni scintilla selvaggia in modo che non si notasse nelle sue altre versioni. [..] Tutto ciò che importava era che qualcosa aveva acceso il fiammifero, e Gansey stava bruciando.

febbraio 10, 2015

February TBR

TBR - rubrica mensile nella quale vi presenterò tutti i libri che conto di leggere, mese per mese. E' bello porsi delle sfide e cercare di superarle..  ma non sempre si possono vincere.

Welcome back! In questo periodo specialmente mi trovo molto spesso a fare liste per organizzarmi bene su cosa fare e per cercare di farlo davvero, perché solitamente sono una che si dimentica facilmente le cose. Quindi, anche se non sono una che programma le proprie letture, ho cercato di fare per questo mese una lista di libri che vorrei leggere. L'ho fatto perché sono libri che so per certo che sicuramente leggerò e perché avevo voglia di sfidare me stessa. You know.

Autore: Garth Stein

Titolo: Una luce improvvisa

È un pomeriggio d’estate e Trevor Riddell è in viaggio verso Seattle con suo padre. Viaggiano in silenzio: Trevor, quattordicenne, pensa ai genitori che si stanno separando, e gli sembra una cosa impossibile. Suo padre Jones guida, e intanto pensa al proprio fallimento economico, a sua moglie che si è allontanata, e alla grande casa di famiglia, dove ora è diretto con il figlio per un motivo che conosce soltanto lui. Lì, tra le mura di Riddell House, una immensa magione nei boschi, ormai mangiata dall’edera, fatta di mille stanze, sale da ballo e salotti un tempo sempre illuminati, si è svolta la storia dei suoi avi – piena di luci e bagliori, ma anche di ombre e oscurità. Una storia che comincia con il bis-bis nonno Elijah, barone del legname, colpevole di aver sventrato le foreste americane, ai primi del ’900, accumulando una fortuna immensa. E continua con i suoi figli e i figli dei suoi figli, vite splendide o spezzate, avvolte nel mistero del tempo, consumate tra errori, amori sbagliati, sogni troppo grandi. Spetterà al giovane Trevor, nella lunga, magica estate che lo aspetta, gettare luce sui misteri di Riddell House, e aiutare suo padre a riconciliarsi con il passato della sua famiglia, scoprendo che cosa ha avvelenato a poco a poco i suoi membri, per generazioni, come una maledizione.

Sapete bene che non sono una tipa che legge questi libri, non perché li snobbi, ma perché o non mi ispirano e quindi li lascio stare, oppure mi ispirano ma non moltissimo. Questo libro invece mi ha subito incuriosito per la cover che è stunning e quando ho letto la trama ho subito pensato che dovrei leggerlo. E così mi trovo qui a proporvelo e, siccome è uscito da poco, ho colto l'occasione al volo!

24514980Autore: Veronica Roth

Titolo: Four

Serie: Divergent #0.1 - 0.4

Quando per Tobias Eaton – il figlio del leader degli Abneganti – arriva il Giorno della Scelta, il ragazzo non ha dubbi: vuole andarsene dalla fazione che per sedici anni è stata la sua prigione e allontanarsi dalla furia del padre violento. Per il suo nuovo inizio sceglie di unirsi agli Intrepidi, perché desidera imparare da loro a sconfiggere le proprie paure e a essere coraggioso. Con un nuovo nome, “Quattro” comincia l’addestramento, che lo porta ben presto a scalare la classifica degli iniziati e ad attirare su di sé l’interesse delle più alte sfere dirigenziali, che lo vorrebbero trasformare nel più giovane capo fazione che gli Intrepidi abbiano mai avuto. Ma è davvero così… oppure c’è qualcosa di più inquietante dietro gli intrighi attuati dai leader Intrepidi? Due anni dopo, Quattro – disgustato dalle trame della sua fazione – è pronto a fare la propria mossa e a lasciarsi di nuovo tutto alle spalle, ma l’arrivo di una giovane iniziata cambia ogni cosa. Perché, grazie a lei, Quattro scopre un lato di sé che non credeva di possedere. Grazie a lei, potrebbe tornare a essere semplicemente Tobias.

A me è sempre piaciuto il personaggio di Tobias, ma non come un semplice book boyfriend, ma come un amico con cui parlare. Ed ora che sono pronta ad affrontare questa lettura dopo Allegiant, mi tufferò dentro questo romanzo per cercare di avere un altro briciolo di vitalità -lo so, usare queste parole è crudele!

febbraio 03, 2015

RECENSIONE: La Corona di Mezzanotte, Sarah J. Maas

Buon pomeriggio, uh è già febbraio e tra poco partirò per Barcellona. Il compleanno del mio ragazzo è alla fine del mese e abbiamo deciso di andare in Spagna con amici e fare qualcosa di diverso: io sono tipo super eccitata, perché non ho mai visto questa città e sono curiosa di scoprire nuove cose! So che alcuni di voi ci sono già andati e vorrei sapere com'è stata l'esperienza ..giusto per farmi un'idea! Comunque non sono qui per parlare dei fatti miei, anche se siete tutti miei amici, ma sono qui per una recensione di un libro adoro!

22403311Autore: Sarah J. Maas

Titolo: La corona di mezzanotte

Serie: Throne of Glass #2

Editore: Mondadori Chrysalide

Trama: Celaena è sopravvissuta ai lavori forzati nelle tremende miniere di Endovier e ha vinto la gara all'ultimo sangue per diventare la paladina del re. Da mesi il suo compito è uccidere per conto del sovrano, ma lei non ha mai rispettato il giuramento di fedeltà al trono: ha concesso alle vittime la possibilità di fuggire e ne ha inscenato la morte. Nessuno conosce il suo segreto, né il valoroso Chaol, l'amico e confidente di sempre, né il principe Dorian, innamorato di lei. Ma quando una notte, in un corridoio buio, Celaena scorge una figura avvolta in un mantello nero, un altro segreto irrompe nella sua vita: nei sotterranei della fortezza cova una minaccia oscura e devastante, forse legata agli antichi riti magici banditi dal regno .. E' il momento delle scelte: contrastare questa magia ancestrale o andarsene? Abbandonarsi a un nuovo amore o rinunciare?

4.5 out 5 cookies

R e c e n s i o n e 

Celaena Sardothien è proprio il tipo di protagonista femminile di cui mi piace leggere: lei è la paladina del re, ha lottato per esserlo, e lotta tutt'ora per l'indipendenza che vorrebbe e che non ha mai avuto. Lavora per il re di Adarlan e vive nel suo bellissimo ed enorme castello, ed ha già conosciuto il capo delle guardie Chaol, il principe ereditario Dorian e la principessa Nehemia, con i quali ha subito stretto amicizia ..o qualcosa di più. 

Celaena è combattuta tra l'onore che le ha affidato il re -uccidere una lista di persone che tradiscono il trono di Adarlan- e tra l'orgoglio e il suo modo d'essere che le impediscono di rispettare gli ordini del re. L'assassina simula la morte di tutta la gente che il re le ordina di sterminare, facendoli fuggire e portando ad Adarlan i cadaveri putrefatti ed irriconoscibili di altre persone. Tra le finte morti e gli intrecci che si diffondono all'interno di questa trama già strutturata, Celaena ci farà preoccupare ed intrigare come partecipanti attivi della sua vita quanto Zampalesta.