settembre 23, 2013

SPEAKING UP - Presentazione, #0



dopo tanti mesi nei quali ho cercato di convincere i miei amici Hazel, Luna e Gretel di scrivere qualcosa sul mio blog, hanno accettato e partorito un'idea, un banner e ciò che vedrete nei post di questa rubrica, che verrà pubblicata quando loro lo vorranno, a random, giusto per parlare un po' di qualcosa (speaking up). Non so neanch'io di cosa, specificamente.

We will see it, spero non le solite puttanate che mi dicono in continuazione! (ODIO QUESTO GIALLO SENAPE DEL BANNER, MA NON POSSO FARCI NULLA. TRUCIDATE QUESTO COLORE. E' UN ABORTO PER GLI OCCHI. I MIEI POVERI OCCHI.)

Buongiorno bellini, OK già si nota quanto io sia gasata per questa cosa che sto per presentarvi e non c'è nemmeno bisogno di dirvi da quanto lo aspettavo, perché, chi mi conosce almeno un po', sa che ho aspettato -per un tempo che mi è sembrata un'eternità- per questa piccola pazzia.
in questo momento sono più o meno così
Questa di oggi è solamente una presentazione, non una puntata vera e propria. I miei tre amichetti devono presentarsi e parlare un po' di se, in modo che voi iniziate a conoscerli prima come ragazzi normali e poi, a piano a piano, anche attraverso i libri come fate con me.
Hanno deciso loro di fare così e non posso mettere lingua perché me la taglierebbero, molto probabilmente.

Sapete che sono una persona che legge -oh really? ho un book-blog non a caso, sht!- e anche tanto, ed ho la mania di parlare di libri con i miei amici che, fortunatamente, oltre ad essere dei compagni fantastici, sono dei lettori assidui e appassionati quanto me e voi. E sto parlando specialmente di Hazel, il mio migliore amico (sì è un maschio, vi consiglio di non offenderlo perché s'incazza. Ce l'ha ancora con John Green AHAH), Luna, una ragazza favolosa ed eccentrica, e Gretel, con la quale vado sempre d'accordissimo e che trovo molto simpatica e accomodante.
Vi do modo a voi, però, di conoscere i miei tre amici più a fondo con le loro presentazioni, dando la parola a loro per il resto del post. E sperando che vi siano simpatici e che li adoriate quanto li adoro io, che è veramente TANTISSIMO in confronto alle persone normali. Sono i miei tre angioletti, trattatemeli bene!

Here we are


 Sono Grace ma chiamatemi Jaymes 


Ho diciotto anni appena compiuti, sono una pazza dell'informatica, leggo a più non posso e mi drogo di Diet Coke, dei cupcakes ai mirtilli di Starbucks, di 'Touch' e di Jennifer Lawrence. Sto finendo il liceo ed ancora non ho le idee chiare su cosa fare della mia vita, ma probabilmente voglio diventare grande, essere responsabile, girare il mondo e visitare tutti i posti di cui ho letto.  Iniziai a leggere all'età di sei anni, non appena fui in grado di farlo da sola, e per prima cosa lessi tutte le fiabe che c'erano in circolazione e poi Harry Potter, come da prassi è ovvio. Tutt'ora ho "Il prigioniero di Azkaban" sempre sul comodino per leggerne dei passi cruciali nei momenti più disparati del giorno o anche della notte, capita quando faccio un brutto sogno o non riesco ad addormentarmi dopo una capatina al frigorifero. 


Sono Hazel, e sono un maschio tanto per la cronaca

Ho venti anni ed amo l'inverno, la neve, i maglioni, i cappellini e i pomeriggi passati a disegnare davanti alla finestra. Ho una chitarra nera e tanti ma tanti libri di tutti i tipi e di tutte le grandezze e di tutti gli scrittori possibili ed immaginabili ..ma stiamo parlando sempre di qualcosa che ho scelto io, quindi non so quanto possa variare quest'orizzonte. Ho sempre seguito me stesso e il mio intuito nelle cose che ho fatto nella mia vita e sono andato da Dio, i libri che ho letto nella mia vita mi sono piaciuti quasi tutti. Può essere una cosa cattiva perché ho un sacco di libri preferiti e quando mi capita di leggere qualcosa di terribile lo mortifico tantissimo parlandone, ma è buono perché sono stato accolto in storie e avvenimenti da personaggi e in luoghi incantevoli. Sono fortunato, non c'è che dire. 


Sono Luna ma chiamatemi Lovegood

Sono tantissime cose, amo tantissime cose, ma credo che comincerò col dirvi che i miei genitori vanno pazzi per Harry Potter e mi hanno chiamata Luna come Luna Lovegood, ma qui mi firmerò con Lovegood perché loro volevano che fossi una persona che sapesse amare e buona e stramba e simpatica, come Luna ecco. 
Le mie passioni più grandi sono la fotografia e i libri. Per la prima posso dirvi che mi piace immortalare i momenti, e per la seconda vi dico che mi piacciono principalmente i distopici e gli urban fantasy. 
I miei luoghi/cose preferite da immortalare sono il mare e le conchiglie, i prati e i fiori, i miei amici e il fumo delle sigarette. I miei libri preferiti sono quelli della Woolf e di Fitzgerald, ma anche quelli della Clare e di Gaiman. Vado da un luogo ad un altro, da un genere ad un altro ..e sono facilmente impressionabile. 


E' stato parecchio difficile presentarci più che altro perché ci siamo imposti poche righe solo per il primo impatto generale. Confidiamo in voi e speriamo che possiate conoscerci più a fondo -come noi potremo conoscere meglio voi- quando vi parleremo di libri, l'argomento che ci accomuna.
Un saluto grande da Jaymes, Hazel e Lovegood ..e anche Ronnie che ci sta guardando e leggendo da lontano con le dita incrociate, sperando che tutto ciò esca bene e che a voi piaccia leggere di noi e di ciò che pensiamo. Alla prossima! X :)

settembre 21, 2013

RECENSIONE: Il Trono di Ghiaccio, S. J. Maas

Good afternoon, little apples, questa mattina alle 5.30 am ho terminato la lettura di un libro favoloso e così ho deciso di portare avanti il mio pensiero degli ultimi mesi, ovvero scrivere le recensioni subito dopo aver finito il libro. Infatti oggi vi posso finalmente dire ciò che penso di questo romanzo, anche perché non scrivo una recensione dal 15 Agosto ed è veramente una brutta cosa. Perdonatemi, vi prego! So che con questa recensione iper positiva entrerò di nuovo nelle vostre grazie!


Autore: Sarah J. Maas

Titolo: Il Trono di Ghiaccio

Editore: Mondadori | Chrysalide

Serie: Throne of Glass #1


Per una volta Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, non deve uccidere su commissione, ma per guadagnarsi la libertà. Il figlio del tirannico re del Paese sta cercando un nuovo sicario che elimini i nemici di suo padre. Celaena, strappata ai lavori forzati cui era condannata, deve riuscire a sopravvivere tra ventiquattro contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e, dopo quattro anni di servizio, sarà infine libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Quando gli altri candidati iniziano a morire uno dopo l'altro, Celaena capisce che la sua vita è sempre più in pericolo, e le persone di cui fidarsi sono sempre meno... A lei spetterà il compito di estirpare il male, prima che distrugga il suo mondo.

R e c e n s i o n e


Ho bramato così tanto questo romanzo che non mi sembra ancora vero che l'ho letto, assaporato in ogni pagina, grazie ad ogni personaggio e tutto il resto. E' stato uno di quei libri bellissimi dai quali non riesci a staccarti e che ti fanno vivere la propria storia come se tu fossi lì, in quel mondo e al fianco di quelle persone. 

Celaena Sardothien, l'Assassina più temuta di Adarlan, è rinchiusa nella miniera di Endovier da più di un anno e sta cercando di tenere duro e di fare piacere al Re del Paese arrendendosi e morendo. 
Un bel giorno Celaena viene portata via dalle miniere dal Principe stesso e condotta nel castello di ghiaccio della famiglia reale per partecipare ad un concorso indetto dal Re per trovare il suo paladino. 

Celaena è stata scelta dal Principe per essere la sua paladina e per combattere contro altri guerrieri forti ed astuti che non gliela daranno per niente vinta così facilmente. 
La ragazza ha accettato la proposta del Re e del Principe di partecipare a questo concorso solo perché, in caso di vincita, dopo quattri anni sarà libera per la prima volta in vita sua. E Celaena vuole con tutto il cuore assaporare la libertà e tutto ciò che comporta.

L'Assassina appena arrivata non è per niente spaventata dagli avversari, ma quando si renderà conto che la sua forma non è quella di un anno fa, quand'era fuori dalle miniere, dovrà metterci tutta se stessa per riacquistare il suo fisico e la sua personalità. Si farà aiutare -o meglio accetterà a malincuore- l'aiuto della guardia personale del Re, Chaol Westfall. 

Celaena supererà se stessa, controllerà la sua ira, si legherà al Principe Ereditario e al Capitano Westfall contemporaneamente, e verrà a conoscenza di un terribile segreto che si cela dentro le mura del castello di ghiaccio. Un segreto che metterà in pericolo se stessa, le persone che ama e tutti i paladini in gioco, anche il suo amico Nox. 

La Maas è ufficialmente una delle mie autrici preferite, è assodato, confermato e marchiato a vita nella mia mente. Ha uno stile unico e molto diverso dagli altri autori: la sua penna è scorrevole, limpida ed usa esprimersi in modo differente. Ad esempio mi piace il fatto che, quando deve spiegare qualcosa -che sia qualsiasi cosa-, lei inverte soggetto e complementi sistemandoli come a lei più piace. 

Ha grande ingegno e fantasia: non ha solamente creato una storia originale, ma come Tolkien, ne ha associato un mondo a parte caratterizzando ogni Paese con una lingua, un nome, i costumi e cose del genere molto uniche. E' una cartina geografica che, dall'esterno, sembra molto ben riuscita

I suoi personaggi sono assolutamente adorabili e ben evidenziati, sia i secondari che i protagonisti. 
Celaena è un'Assassina e si presume debba essere crudele, meschina e cattiva, e invece si mostra una bellissima ragazza dai capelli biondo platino e dagli atteggiamenti dolci e femminili. E' un'Assassina a cui piace leggere, a cui piace passeggiare, a cui stanno a cuore i cani e che riesce anche ad amare. 

Dorian è un bel Principe con una personalità scissa in due tra doveri e piaceri, tra amori e passatempi. E' un personaggio dualistico che, grazie a Celaena cambia un po' la sua visione del mondo e si mostra molto diverso da come credevo. 
Chaol è Chaol: freddo, antipatico e scostante inizialmente, ma anche tanto dolce, premuroso e uno a cui le cose e le persone stanno a cuore, altrimenti non farebbe quello che fa e non parlo di mestiere, ma di azioni all'interno del libro nel corso della lettura. 

Il Re, Nehemia, lady Kaltain, il Duca di Perrington e il resto dei personaggi potrei descriverveli come ho fatto per Celaena, Chaol e Dorian perché l'autrice ha evidenziato anche le loro caratteristiche come se fossero i veri e propri protagonisti: non ha lasciato nulla al caso. 

E' stata una lettura piena di azione, magia, mistero, amore e amicizia. Mi sono legata in modo impressionante al libro che, con una rapidità unica, si è aggiunto alla mia lista di libri preferiti. 
La Maas è stata una narratrice eccellente, ci ha racconta una storia mozzafiato creando un'ambientazione, dei personaggi, delle vicende ed una suspense incredibili ed indimenticabili. 



Celaena
Dorian, Celaena e Zampalesta
Celaena, Chaol e Dorian
  

settembre 18, 2013

CHI BEN COMINCIA #6

Salve-salvino miei cari, sono di nuovo qui a scusarmi della mia breve assenza. Purtroppo mi scuso sempre e non rimedio mai, ma purtroppo la vita è una sola e devo viverla, le ore sono ventiquattro e devo cercare di sfruttarle al meglio e mi sembra tutto riduttivo, e poi ultimamente non ho mai tempo per mettermi al computer e per leggere. Gli unici momenti in cui leggo sono quelli che trascorro sulla metropolitana e al computer non venivo da tanti giorni. 
Ma finalmente sono qui e non potete far altro che festeggiare *esce le fettuccine e i coriandoli*! 

è una rubrica a cadenza settimanale del blog Il Profumo di Libri e consiste nel riportare, ogni settimana di Lunedì, un incipit -ovvero le prime righe/la prima pagina- di un libro che mi attrae, che ho letto, che vorrei farvi 
conoscere e che non vedo l'ora di divorare. 

Regole della rubrica
  •  prendete un libro a vostra scelta della libreria personale
  • copiate le prime righe (possono essere 5, 10, 15, 20: your choice)
  • scrivete il titolo e l'autore del romanzo in questione, per info

Sapete benissimo che io adoro questa rubrica e che la seguo anche in tutti gli altri blog che conosco; la trovo molto utile per la mia wishlist che da un momento all'altro -a furia di questi begli incipit- potrebbe diventare lunga quanto un rotolone regina
Ero indecisa tra due bellissimi incipit per questa puntata, ma ho optato per il secondo -ovvero quello del libro che sto leggendo e quello del libro facente parte di una serie che ha portato sul grande schermo già il secondo volume giorni fa. 

Tratto da ..

Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo - Il Ladro di Fulmini

di Rick Riordan

UNO 

DISINTEGRO ACCIDENTALMENTE LA PROF DI MATEMATICA

Non ho scelto di essere un mezzosangue. Se state leggendo questo libro perché pensate di poterlo essere anche voi, vi do un consiglio: chiudetelo all'istante. Credete a qualsiasi balla i vostri genitori vi abbiano raccontato sulla vostra nascita e cercate di vivere una vita normale. 
Essere dei mezzosangue è pericoloso. E' terrificante. Nella maggior parte dei casi, si finisce ammazzati in modo orribili e dolorosi. 
Se invece siete dei ragazzi normali e pensate che questo sia solo un romanzo, perfetto. Continuate a leggere. Vi invidio per la possibilità di credere che niente di tutto questo sia accaduto. 
Ma se vi riconoscete in queste pagine -se vi smuovono qualcosa dentro- smettete subito. Potreste essere dei nostri. E quando lo avrete capito, sarà solo questione di tempo perché se ne accorgano anche loro e vengano a cercarvi. 
Non dite che non vi avevo avvertito. 
Mi chiamo Percy Jackson e ho dodici anni. 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Ho letto tanto tempo fa questo libro, quando uscii, e me ne innamorai. Adesso con l'uscita del secondo della serie al cinema mi è venuta voglia di riprenderlo in mano e così ho fatto. Lo sto leggendo e lo sto apprezzando ancora di più; è come se scoprissi nuove cose che la prima volta mi ero persa. 
L'autore ha uno stile più unico che raro, molto semplice e d'impatto, e la sua storia è lo stesso: originale e accattivante, specialmente per me che sono un'amante degli dei greci. 
Non vedo l'ora di potervene parlare un po' di più in una recensione, ma spero che almeno ora possiate dirmi la vostra su questo libro se lo avete letto o meno, e se il vostro caso è il secondo leggetelo. E non è un consiglio, ma un ordine AHAH

settembre 11, 2013

HOMEMADE: Hunger Games

è una rubrica a cadenza casuale che vuole incrociare il mio amore per Tumblr e il mio amore per le copertine 
dei libri, infatti ogni volta vi presenterò due o più -il numero è a scelta- copertine di un libro in particolare fatte dai 
fans. Ogni volta ci sarà una specie di contest per decretare la copertina più bella e la vincitrice sarà esposta sul blog fino alla puntata successiva.

Buon pomeriggio cari. Sapete bene cosa successe dodici anni fa in America e sapete anche che è una cosa davvero orrenda che spero non accadrà più. E' terribile pensare che quand'ero piccola visitai New York e osservai particolarmente quelle due Torri, ma è più terribile andare adesso in quella città e vedere il vuoto. Ti assalgono i brividi e ti senti svuotato, è una cosa traumatizzante.
Volevo solo spendere due parole e non far finta di nulla, come la maggior parte delle volte accade. Erano delle Torri magnifiche e mi dispiace che non ci siano più, ma mi dispiace anche per tutte quelle persone che ci hanno dovuto rimettere la vita inutilmente. Odio questa cosa e credo di non essere la sola su questo Pianeta.

Comunque tornando a parlare di libri, oggi è la volta di una rubrica nuova e sono super eccitata a mostrarvela. Probabilmente ve ne avevo parlato da qualche parte perché me lo ricordo e vi eravate sentiti tutti partecipi. Spero proprio sia così, perché è una cosa che mi eccita particolarmente.
Questa mia passione per tumblr è nata poco tempo fa, d'inverno, quando non avevo nulla d'interessante da fare e girovagavo per questo sito come una profuga in cerco di pane per i suoi denti. Mi sono appassionata sempre di più ed ho voluto legare queste mie due follie insieme e creare qualcosa di bello qui, su un'altra follia! 
Come potete notare dalla didascalia della rubrica, vi riporterò le copertine fan-art cioè fatte dai fans e voi, tramite un contest dovrete decretare la migliore che sarà esposta in alto sul blog fino alla puntata successiva della rubrica. r u in? r u ready?

presentazione libro, recensione

- - - - - - - - - - - - - - 

Autore: Suzanne Collins

Titolo: Hunger Games

Editore: Mondadori | Bestseller

Saga: Hunger Games #1

Trama: Quando Katniss urla "Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!" sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell'estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell'Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l'audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c'è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c'è spazio per l'amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.


fan-art cover

- - - - - - - - - - - - - - 



contest per la best fan-art

- - - - - - - - - - - - - - -

Il contest per decretare la migliore cover dei fan durerà una settimana esatta e si svolgerà sotto questo post. So che con tutte queste belle cover -a parte qualcuna che non mi fa impazzire- è difficile votare, ma personalmente pensandoci bene ci sono riuscita e non è una faticaccia come sembra. 

Dovete solamente rispondere alla domanda: cosa vi ricorda (la cover che avete scelto) in particolare? C'è un momento della vita, un sogno nel cassetto o qualsiasi cosa che si associa con la copertina? 
Per chi ha letto il libro è molto più facile perché potete benissimo associarlo ad un momento che Katniss ha vissuto nel corso della narrazione, ma per chi non ha letto questo libro può essere più fantasioso. Fate giocare la mente, semplicemente.

Non vincerà la cover con più voti perché è impossibile che la maggioranza voti una sola cover su dieci bellissime. Vincerà sicuramente la cover che per voi e per me sarà più attinente a questo libro meraviglioso. 

- - - - - - - - - - - - - - -

Io adoro Hunger Games, non lo amo precisamente ma lo adoro. L'idea dell'autrice è un'idea favolosa, tutti coloro che hanno già letto la trilogia lo sanno, ma io non mi sento tanto legata a Katniss, la protagonista, e odio. con. tutto. il. cuore. Peeta, il co-protagonista. 
E' ugualmente un buon libro, con un gran potenziale e credo rimarrà nella storia. 

Spero che questa rubrica vi sia piaciuta, io già la amo da morire e ho mille idee per le prossime puntate, ma spero solo che vi piacerà starmi a sentire e vedere tutte quelle bellissime cover. Io so solo che vorrei stamparmele tutte ed appendermele in camera!

settembre 10, 2013

COMING SOON: September

Buon pomeriggio adorati! So che mi starete dando per pazza per quello che sto per pubblicare, ma vi giuro che nei mesi scorsi ho avuto troppo da fare e le uscite me le sono perse quasi tutte oppure quelle che m'interessano mi devono ancora arrivare -il che è tremendo, sto impazzendo!

è un'ex rubrica del blog Reading is Believing che presenta i libri in uscita mese per mese. 
Ovviamente non posso condividere con voi tutte le uscite perché sarebbe un suicidio, ma vi pubblico
solo quelle che m'interessano di più in base a ciò che leggo.

Ho deciso che v'inserirò anche le uscite che mi sono piaciute di più da Giugno fino ad ora in un piccolo spazietto in basso, così potrete ammirare le cover, dirmi cosa pensate se li avete letti, o semplicemente aggiungerli alla wish-list come il più delle volte accade AHAH

in libreria dal 3 Settembre

Io non sono Mara Dyer di Michelle Hodkin


Editore: Mondadori Chrysalide

Trama: Mara Dyer sa di aver commesso un omicidio. Jude voleva farle del male, e lei si è difesa, grazie al terribile potere che le permette di uccidere con la forza del pensiero. Ma ora Jude è tornato, e nessuno le crede mentre giura di averlo visto con i suoi occhi. Quel ragazzo dovrebbe essere morto, e Mara rischia di finire i suoi giorni nell'ospedale psichiatrico in cui è tenuta in osservazione per probabile schizofrenia. L'unica possibilità di salvezza è assecondare i medici e fingere di avere avuto un'allucinazione. Così la sera è libera di tornare a casa e vedere Noah, l'unico che ancora crede in lei e cerca di aiutarla a fare luce sui misteri che circondano la sua vita, proteggendola da Jude. I fatti inquietanti si moltiplicano, e Mara rischia di impazzire sul serio: qualcuno entra in camera sua la notte e la fotografa mentre dorme, e un giorno le fa trovare una bambola appartenuta alla nonna, che soffriva dei suoi stessi disturbi. Mara, esasperata, cerca di bruciarla, ma nel fuoco rinviene un talismano complementare a quello in possesso di Noah.




in libreria dall'11 Settembre

Non lasciarmi mai di Emily Hainsworth


Editore: Rizzoli

Trama: Per Cam, Viv non era solo la ragazza dei sogni: era l’àncora a cui aggrapparsi per superare la tempesta che ha travolto la sua vita. Ora che è morta, uccisa in un incidente di cui lui si sente responsabile, Cam si trascina tra le giornate, incapace di ricominciare. Una notte, sul luogo dell’incidente, Cam vede una strana luce, e quando la attraversa si ritrova in un mondo in cui a morire non è stata Viv, ma lui. 
Per Cam è una meravigliosa seconda occasione: avvicina Viv, e i due iniziano a frequentarsi a cavallo tra i mondi. Ma in questo strano universo parallelo Cam comincia a vedere Viv con occhi nuovi e a capire che la ragazza ha sempre nascosto bugie e terribili segreti.




Cosa mi sono persa ad Agosto

Cosa mi sono persa a Luglio


Cosa mi sono persa a Giugno

In questi mesi c'è stato tanto su cui spendere soldi e tanto su cui puntare. Iniziando da Giugno io avrei voluto tutte queste uscite, ma mi sono beccata solo Tutto ciò che sappiamo dell'amore in ebook sfortunatamente. Devo ancora leggerlo, ma ci posso lavorare e divorarlo in un giorno, dato che mi dicono che è veramente bello! 
A Luglio mi sono persa tre uscite che aspettavo, tranne la prima. M'incuriosiscono tantissimo tutt'e tre ma specialmente Shadowhunters. Le origini - La Principessa, non posso negarlo. Tra l'altro l'ho richiesto alla Mondadori e sto ancora aspettando! Credo che impazziròòòò!
Ad Agosto non c'è stato il boom di uscite interessanti, infatti di quei due che vi ho presentato posso solo leggere Taken che mi è arrivato giusto ieri, grazie alla Sperling-, perché La vendetta del Numero Nove è il terzo di una trilogia di cui ho visto il film del primo. Molto bello, potrei farci su un "perks of reading"! 
A Settembre per ora mi piacciono solo quelle due uscite. Io non sono Mara Dyer dovrebbe arrivarmi e non vedo l'ora di leggerlo e Non lasciarmi mai credo lo ordinerò da Amazon. Mi piace la trama ed anche la cover, spero mi piacerà anche il libro! 

Ho parlato troppo per oggi, ditemi un po' voi se avete letto qualcosa dei mesi precedenti e se comprerete magari qualche uscita di Settembre. 
E NON DIMENTICATEVI CHE A OTTOBRE USCIRA' THE RAVEN BOYS, VI VOGLIO TUTTI SINTONIZZATI CON LA BAVA E IL RESTO! AWW!

settembre 09, 2013

PERKS OF READING #2 - Shadowhunters, Città di Ossa

è una rubrica a cadenza casuale nella quale parlerò di film tratti dai romanzi, che io li abbia letti 
o meno. E' importante che i film li abbia visti, però. 

Hello people, vi ho pensato per tutto il tempo, mi siete mancati un sacco e oggi sono tornata con qualcosa di amaziiiiing per voi DOUBLE. Ho cambiato la grafica finalmente e sinceramente mi piace, è molto calda ed accogliente, ma l'importante è che piaccia a voi. Vi piace? 

Quest'oggi vi scriverò qualcosa di molto bello per iniziare. E' una cosa che avrei potuto anche fare tanto tempo fa, ma: a) siccome ero fuori casa sembrava davvero brutto scrivervi da un internet point e non ne avevo nemmeno il tempo, b) volevo pubblicarlo senza creare ancora più tensione, ansia, felicità e feelings like these. 
awesome awesome awesome awesome awesome


A b o u t


Titolo: Shadowhunters, Città di Ossa
            The Mortal Instruments, City of Bones

Autore: Cassandra Clare

Regista: Harals Zwart

Anno: 2007 book | 2013 movie

Attori: Jamie Campbell Bower, Lily Collins, Robert Sheenan, Kevin Zegers, Jemima West, Jonathan Rhys Meyers

Trama: La sera in cui la quindicenne Clary e il suo migliore amico Simon decidono di andare al Pandemonium, il locale più trasgressivo di New York, sanno che passeranno una nottata particolare ma certo non fino a questo punto. I due assistono a un efferato assassinio a opera di un gruppo di ragazzi completamente tatuati e armati fino ai denti. Quella sera Clary, senza saperlo, ha visto per la prima volta gli Shadowhunters, guerrieri, invisibili ai più, che combattono per liberare la Terra dai demoni. In meno di ventiquattro ore da quell'incontro la sua vita cambia radicalmente. Sua madre scompare nel nulla, lei viene attaccata da un demone e il suo destino sembra fatalmente intrecciato a quello dei giovani guerrieri. Per Clary inizia un'affannosa ricerca, un'avventura dalle tinte dark che la costringerà a mettere in discussione la sua grande amicizia con Simon, ma che le farà conoscere l'amore. 

T h o u g h t s 

Clary Fray è una ragazza piuttosto normale che trascorre una vita piuttosto ordinaria: adora disegnare e passare del tempo fuori con il suo amico Simon, ed è in collisione con una madre troppo apprensiva che non riesce a capirla fino in fondo; ma come ben sappiamo niente è come sembra, non può essere così semplice.

Un bel giorno Clary e Simon -dopo aver assistito ad una lettura di poesie parecchio noiosa- decidono di entrar in un locale chiamato Pandemonium, dove i due amici non avrebbero mai osato entrare, dove le persone sono strane e la musica è forte. Ma Clary non avrebbe mai immaginato che in un locale del genere avrebbe assistito ad un omicidio per mano di tre ragazzi che nessuno pareva vedere oltre lei.

Clary si crede pazza -continua a vedere uno dei tre ragazzi, quello con i capelli biondi e gli occhi dorati- e disegna un simbolo a lei stessa sconosciuto ma che vede dappertutto, anche sul corpo dello strano ragazzo.