luglio 29, 2013

PERKS OF READING #1 - Molto forte incredibilmente vicino


è una rubrica a cadenza casuale nella quale parlerò di film tratti dai romanzi, che io li abbia letti 
o meno. E' importante che i film li abbia visti, però. 


Buon pomeriggio, lettori adorati! Probabilmente vi siete accorti che su blogger non apparivo più, e ciò perché Venerdì ho cambiato url del blog. Ho notato che è un gran problema, che molti di voi non riuscivano a trovarmi più, ed ho deciso di tornare all'url precedente perché non voglio affatto perdervi!
Comunque oggi vi presento una nuova rubrica che era in cantiere da tipo un sacchissimo di tempo. Mi sono fatta le migliori partite di ping-pong mentale per cercare un nome adatto, che si concordasse la lettura e i film, proprio come fa questa rubrica in cui parlerò di film tratti dai libri. 
Ho voluto inaugurare questa rubrica con un film che ho rivisto oggi pomeriggio per la terza volta e che mi piace davvero tanto. Ne volevo parlare con qualcuno da tanto ed ecco l'occasione perfetta!

A b o u t  

Titolo: Molto forte incredibilmente vicino
            Extremely Loud & Incredibly Close

Autore: Jonathan Safran Foer

Regista: Stephen Daldry

Anno: 2005 book | 2012 movie

Attori: Thomas Horn, Sandra Bullock, Tom Hanks, Max von Sydow

Trama: Basato sull'omonimo romanzo di grande successo di Jonathan Safran Foer, Molto Forte, Incredibilmente Vicino racconta la storia dell'undicenne Oskar Schell, un bambino veramente straordinario, un inventore, un Francofilo e un pacifista. Dopo aver trovato una chiave misteriosa che apparteneva a suo padre, morto nell'attentato alle torri gemelle a New York, si imbarca in un viaggio straordinario, una ricerca immediata e segreta attraverso le cinque contee di New York. Mentre Oskar si aggira per la città, incontra una variegata umanità, ognuno un sopravvissuto a modo suo.

T h o u g h t s 



Oskar Schell è un bambino di undici anni molto intelligente, tanto dolce e un po' strano che passa sempre del tempo con suo padre, un gioielliere di nome Thomas, che si diverte a fargli fare delle piccole missioni. Non sono missioni del tipo comprare il pane o passare dai nonni, ma sono delle vere e proprie spedizioni che Thomas struttura per Oskar, per farlo divertire, e per trovargli un senso a qualcosa, qualsiasi cosa egli voglia.

Thomas e Oskar sono molto legati, più di una semplice parentela tra loro c'è la complicità e l'appartenenza. Sono completamente uguali, trovano buffe le stesse cose e fanno a gara a chi trova più ossimori dell'altro.
Ma quando "nel giorno più brutto", Thomas viene strappato via dalla vita, Oskar smette di cercare, smette di fare le spedizioni e non riesce nemmeno a mettere più piede nella cabina armadio del padre.

Ogni giorno, Oskar, passa 8 minuti da solo con suo padre risentendo i messaggi nella segreteria che gli lasciò quel giorno, osservandolo nella foto che ha appesa al muro, o semplicemente piangendo forte, facendosi male.
Dopo un anno esatto, il bambino decide di "alleggerire le scarpe" ed entrare finalmente a contatto col padre, entrando nella sua camera ed annusando le sue camicie che profumano tanto di lui.

Nella sua cabina armadio, mentre è intento a prendere la macchina fotografica, rompe un vaso blu e all'interno ci trova una chiave incustodita in una bustina con su scritto "Black". Così in quel momento preciso, in quell'istante di tempo particolare, Oskar decide che azionando un'altra spedizione, la settima, può finalmente avvicinarsi a suo padre. Capisce che quest'ultimo ha voluto fargli trovare quella chiave per fargli scoprire qualcosa, come ogni volta, come quando era vivo.

Con questa settima ed ultima spedizione, Oskar organizza tutto in modo fin troppo preciso e ce la mette tutta per cercare di riavvicinarsi a suo padre, ormai morto e sepolto in una bara vuota che non ha nulla di lui.
Nella spedizione conosce persone, capisce cose e valori della vita che non era mai riuscito a carpire prima. Sfida se stesso, affronta le sue paure e spera di trovare un senso a tutto.

Con due nomine agli Oscar, questo libro è riuscito ad entrarmi nel cuore. Ha affrontato due argomenti, collegati tra loro, molto difficili per me -ma credo per tutti-: il crollo delle Torri Gemelle e la perdita. Per le Twin Towers posso dirvi che le ricordo ancora molto bene, le ho visitate ed ho anche una foto davanti a loro. E' stato un vero e proprio dramma, le persone che ci sono morte sono delle presenze ancora vivide nella nostra mente, come fantasmi.

Per la perdita ormai lo sapete come la penso. Ho perso tre persone importantissime nella mia vita, specialmente una di queste tre, e ne soffro ancora. Ma, proprio come ha fatto Oskar, bisogna onorare la loro vita rispettandoli e pensandoli ogni giorno, non facendogli mai del male mentalmente e non escludendoli mai dalla nostra essenza. Ma dall'altra parte sappiamo benissimo che sono persone che non torneranno mai più indietro, che non potremo mai riabbracciare più ed è questo che ci fa soffrire.
Ne sentiamo la mancanza e non c'è nulla che noi possiamo fare per eliminare la malinconia.

Il libro, come il film, ha saputo emozionarmi fino ai singhiozzi. 
Le lacrime e le grida di Oskar, interpretata dal bravissimo Thomas Horn, mi risuonano ancora nella mente come se le stessi vivendo nell'istante preciso. Le spallucce e il sorriso di Thomas sono due caratteri distintivi che non possiamo dimenticare, specialmente se messi in atto da uno spettacolare -come al solito- Thomas Hanks. Sandra Bullock è sempre una delle attrici che più preferisco e nel ruolo della mamma di Oskar, anche se all'inizio non ce la vedevo tutta, mi ha saputo prendere benissimo. Mi ha anche fatta scendere una lacrima. La sua interpretazione è stata favolosa.

E' un film che consiglio a chiunque ha bisogno di un pomeriggio tranquillo e che non si dimenticherà facilmente. "Molto forte, incredibilmente vicino" è proprio uno di quei film che non possono non emozionare nemmeno i più forti (anche il mio ragazzo ha pianto alla fine, lol)! 

luglio 26, 2013

RECENSIONE: Shadowhunters. Le origini - L'angelo, C. Clare

Buon pomeriggio lettori! Era da un sacco che mi promettevo di leggere questa trilogia prequel, ma mi tiravo sempre indietro e davo spazio alla saga principale. Finalmente è arrivato il momento che tutti aspettavate: l'ho letto, un po' a rilento come al solito, ma ce l'ho fatta e sono super contenta! E' stata una delle letture più belle del secolo e lo dico sempre dopo un libro di quest'autrice. Può sembrare strano, ma mi fa impazzire letteralmente.


Autore: Cassandra Clare

Titolo: Shadowhunters. Le origini - L'angelo

Editore: Mondadori | Chrysalide

The Infernal Devices, BOOK ONE

     
- - - - - 

Trama: Tessa Gray, orfana sedicenne, lascia New York dopo la morte della zia con cui viveva e raggiunge il fratello ventenne Nate, a Londra. Unico ricordo della vita precedente, una catenina con un piccolo angelo dotato di meccanismo a molla, appartenuto alla madre. Quando il fratello maggiore scompare all'improvviso, le ricerche portano la ragazza nel pericoloso mondo sovrannaturale della Londra vittoriana. Sarà rapita, ingannata, sfruttata per la sua straordinaria capacità di trasformarsi e assumere l'aspetto di altre persone. La salveranno due Shadowhunters, Will e Jem, destinati a combattere i demoni, nonché a mantenere l'equilibrio tra i Nascosti e fra questi e gli umani. Tessa sarà costretta a fidarsi. Si unirà a loro nella lotta contro i demoni per poter imparare a controllare i propri poteri e riuscire finalmente a trovare Nate. Ma tutto ciò la porterà al cuore di un arcano complotto che minaccia di distruggere gli Shadowhunters, e le farà scoprire che l'amore può essere la magia più pericolosa di tutte.

R e c e n s i o n e

Ho finito due pomeriggi fa il primo libro di questa trilogia che mi riprometto di leggere da sempre. Avevo voglia di parlarvene immediatamente, di dirvi quanto io ami Will e Jem e quanto mi trovi un po' meno in sintonia con Tessa, ma purtroppo non trovavo le parole. Cassie mi lascia ripetutamente a bocca aperta ed è una di quelle autrici che non vorrei mai smettessero di scrivere.

Tessa Gray è un'americana sedicenne orfana di genitori che ha vissuto la maggior parte della sua vita con sua zia Harriet e suo fratello maggiore Nathaniel, ai quali vuole molto bene. La vita non prosegue benissimo: il fratello è un giocatore d'azzardo, sperpera tutti i soldi della famiglia ed ha bisogno di più protezione di Tessa stessa. Nate si trasferisce a Londra per racimolare denaro e così quando la dolce zia viene a mancare, Tessa decide di raggiungere il fratello a Londra come da questo suggeritogli. 

Londra le si rivela oscura e le fa sentire una tremenda mancanza di New York e della normalità, perché non appena è arrivata in questa città due sorelle - chiamate le Sorelle Oscure - la tengono rinchiusa nella loro dimora e le fanno prendere coscienza di un dono del quale non sapeva l'esistenza. Tessa inizia a esercitarsi sotto le mani delle Sorelle Oscure nel suo dono: è in grado di cambiare forma e prendere le sembianze di qualsiasi persona solo avendo un oggetto di appartenenza alla persona in questione.

Tessa è stufa di essere un burattino, ha bisogno di sapere dov'è suo fratello e vuole sfuggire dalle grinfie delle Sorelle Oscure e del Magister, l'uomo a cui è stata promessa sposa.
Proprio mentre cerca di scappare la soccorre un Cacciatore per portarla in salvo nell'Istituto di Londra dove vivono tutti i Nephilim della città. Qui lei inizia ad affezionarsi ad ogni abitante dell'Istituto, da Will a Jem a Charlotte, e si rende conto che sono brave persone che non vogliono farle del male, ma che vogliono solo aiutarla.

Tra piani astuti per la rivincita dei buoni e scoperte tristi ed inaspettate, di certo non mancano la suspense, i colpi di scena, i capitoli letti col cuore in gola e l'imprevedibilità tipica della Clare.
Il Magister sta tramando qualcosa di grosso e i Cacciatori potranno fermarlo solo con l'aiuto di Tessa e del suo potere unico di mutare forma. 

Sebbene Cassie abbia creato questa trilogia indipendente sulle basi della The Mortal Instruments, c'è molto altro a parte l'idea di fondo spiegata in modo più chiaro possibile.
L'altro che vi troviamo sarebbero le sfumature steampunk che danno al libro un tocco di mistero affascinante; abbiamo anche una diversa ambientazione ovvero la Londra Vittoriana del 1800, che conferisce alla storia un aspetto vintage (volevo dirlo, sorrynotsorry).

Ma la cosa più sorprendente sono sempre i protagonisti, che la Clare caratterizza in un modo tutto suo. Ci sono Tessa, Will, Jem, Magnus, Charlotte, Henry, Jessamine, Sophie, Thomas, Agatha, Nate, De Quincey, Mortmain e l'Enclave, e credetemi se vi dico che ognuno di loro è diverso dall'altro. Mi sono rimasti impressi tutti questi, ma specialmente e in modo positivo Will e Jem, Henry e Sophie.

Will è l'affascinante stronzo che conquista tutti. Non sappiamo quasi nulla della sua storia, di come è arrivato all'Istituto, perché non lascia libera uscita alle verità e ai segreti più profondi della sua anima. 
Lo amo perché è così, ed ha deciso di essere così e ci dev'essere un motivo. So che c'è e non vedo l'ora di scoprirlo.
- Guardalo. Il viso di un angelo cattivo e gli occhi come il cielo notturno all'Inferno. E' molto bello, eai vampiri questo piace. Non posso dire che non piaccia anche a me. - Magnus sorrise. - Capelli neri e occhi azzurri sono la mia combinazione preferita. 
- Non lo capisco - confessò Tessa. - Un momento è gentile, e il momento dopo assolutamente orribile. Non riesco a stabilire se sia gentile o crudele, affettuoso o detestabile...

Jem è terribilmente adorabile, non puoi fare a meno di amarlo perché c'è qualche specie di forza oscura che ti spinge a farlo a tutti i costi. Per com'è. Per quello che fa. E' quel tipo di persona che può amare all'infinito solo per il suo modo di essere, senza che lui ti dia niente.
Io lo amo per l'amore che mette nelle cose che fa e per quello che trasmette nelle persone che gli stanno accanto. E' un amore obbligatorio, me lo obbliga Jem stesso.

Henry e Sophie possono sembrare due presenze non tanto presenti nel romanzo. Ma io sono dell'idea che sono due dei protagonisti migliori di tutti, con una caratterizzazione più profonda anche se non è ancora venuta tutta a galla. Tempo al tempo.
Henry è lo scienziato e Sophie è solo la cameriera, ma a loro modo mi sono entrati nel cuore. Con i loro modi buffi di fare, con la loro sicurezza e l'amore che li circonda.

Anche tutti gli altri hanno un posticino nel mio cuore, forse un po' meno i cattivi, ma bene o male tutti. L'unico personaggio a cui non mi sono affezionata così tanto è Tessa, ed è un vero peccato. E' la protagonista e dovrei sentire una sorta di legame con lei, ma purtroppo non lo sento affatto.
Non sono riuscita ad inquadrarla bene ed è per lei che purtroppo il libro non si merita il massimo delle cioccolate (a proposito vi piacciono? A me fanno mega gola).

Cassandra Clare è riuscita ancora una volta a tenermi incollata alle pagine del suo libro, esplorando la mia adorata Londra e aggiungendole quella parte di paranormale che mi incanta e che vorrei trovare anch'io. Il tutto con uno stile scorrevole, fresco e con zero intoppi. Non posso certo dire che è uno stile poetico, il suo, ma certamente ha altre carte da porre sul tavolo. E Cassie cara se non li usi bene! Ogni suo elemento è stato fondamentale per la buona riuscita del suo romanzo che, per i suoi fan come me, è ormai scontata! 


per le saghe della Clare non è che
scelgano le più belle cover
dell'universo e del
Mondo Invisibile, ma quella originale è
sicuramente più bella dell'italiana.

L'angelo volante è così carino, poi! Mi faccio
distrarre troppo da particolari insulsi, lo so. 

luglio 24, 2013

ON MY WISH-LIST #9

è la mia lista dei desideri, wish-list in inglese, in cui ci sono tutti i libri che mi appunto durante le mie capatine alle librerie, rovistando tra le liste di Goodreads , leggendo delle recensioni di amici e colleghi o che mi vengono consigliati. Vi riporterò, ogni qual volta che ce ne saranno di nuovi, due libri che si sono aggiunti da poco e che voglio condividere con voi.

Buonasera miei cari! E' da tipo tre mesi che non pubblico una puntata della mia lista dei desideri, ed è un dramma perché si è allungata di almeno tre rotoli. Oggi vi presenterò due libri e cercherò di essere più costante nel pubblicarla, rendendovi partecipi negli aggiornamenti. 


Autore: Sarah Rees Brennan

Titolo: Unspoken

THE LYNBURN LEGACY #1

Trama: Kami Glass ama qualcuno che non ha mai incontrato... un ragazzo con cui parla nella sua testa da quando è nata. Non avendo nascosto il suo amico immaginario durante la sua infanzia, ed è per questo la rende un po' outsider nella dormiente cittadina inglese di Sorry-in-the-Vale. Nonostante tutto Kami non ha sofferto troppo per non essere accettata. Lei ha una migliore amica, gestisce il giornalino scolastico, ed è solo occasionalmente scoperta a parlare da sola. La sua vita è ordinaria, nel modo che le piace, nonostante la voce nella sua testa.
Ma tutto cambia quando i Lynburn ritornano.
La famiglia Lynburn è proprietaria della spettacolare e sinistra tenuta che sovrasta Sorry-in-the-Vale da secoli. Le misteriose gemelle che hanno abbandonato la loro ancestrale casa una generazione fa sono ritornate, con i loro figli adolescenti, Jared e Ash, uno dei quali è stranamente familiare a Kami. Kami non è una che sfugge dallo sconosciuto – infatti, è determinata a scoprire le risposte a tutte le domande che Sorry-in-the-Vale all'improvviso sta portando a galla. Chi è responsabile per i cervi insanguinati nelle profondità dei boschi? Cosa nasconde la sua stessa madre? E come mai il suo amico immaginario è diventato un ragazzo reale. Lo ama ancora? Lo odia? Può fidarsi di lui?

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Autore: Rainbow Rowell

Titolo: Fangirl

AUTOCONCLUSIVO

Trama: Cath è un fan di Simon Snow.
Va bene, tutto il mondo è un fan di Simon Snow. . .
Ma per Cath, essere una sua fan è la sua vita - ed davvero brava ad essere. Lei e sua sorella gemella, Wren, si sono sistemati nella serie di Simon  Snow da quando erano solo bambine; è ciò che le ha legate dopo che la madre le ha lasciate.
Leggendo. Rileggendo. Uscendo con Simon Snow nei forum, scrivendo fan fiction su Simon Snow, vestendosi come i personaggi nelle premiere dei film.
La sorella di Cath è per lo più cresciuto lontano dal fandom, ma Cath non può lasciar andare. Lei non vuole.
Ora che stanno andando al college, Wren ha detto Cath lei non vuole che sia la sua compagna di stanza. Così Cath è da sola, completamente al di fuori della sua zona di comfort. Ha un compagna di stanza burbera con un affascinante ragazzo sempre nei dintorni, un professore scrittore di fiction che pensa che il fan fiction sia la fine del mondo civilizzato, un bel compagno di classe che vuole parlare solo di parole. . . E lei non può smettere di preoccuparsi di suo padre, che è amorevole e fragile e non è mai stato veramente da solo.
Per Cath, la solo domanda è: Cath lo può fare?
Lei può fare senza Wren che le tiene la mano? È pronta per iniziare a vivere la propria vita? Scrivendo le proprie storie?
E cosa vuol dire andare avanti, se questo significa lasciare Simon Snow alle spalle?


Io personalmente non vedo l'ora di poter acquistare questi due romanzi che si sono aggiunti alla lista in un batter d'occhio, conosciuti in modi diversi.
Unspoken l'ho conosciuto perché, leggendo sempre il nome della Brennan nei ringraziamenti di Cassie Clare, mi sono sentita curiosa dato che tutti gli altri accanto al suo nome in quei ringraziamenti erano autori. L'ho cercata su Goodreads e finalmente ho scoperto questo libro che promette benissimo!
Per Fangirl è stata una scoperta comune. Girovagavo per Goodreads e ..puff mi è apparso davanti, mi ha catturata ed ora è nella lista da tipo tre settimane.
Sono in attesa di questi libri, ma purtroppo per il momento non posso acquistarli immediatamente come ho fatto in passato con altri, perché il mio Mac si è rotto e devo comprare un computer nuovo e ne voglio uno carino, ma caruccio. Devo aspettare e spero che l'attesa si riveli poi soddisfacente quando li leggerò!
Voi cosa ne pensate? Siete dei lettori in lingua e li avete letti, oppure aspettate che qualche CE si appropri dei diritti? Let's talk!

luglio 20, 2013

CHI BEN COMINCIA #3

"chi ben comincia" è una rubrica a cadenza settimanale del blog Il Profumo di Libri
consiste nel riportare gli incipit dei libri che ci attraggono e che abbiamo letto/dobbiamo leggere, ma di nostra proprietà. verrà pubblicata ogni Lunedì, salvo imprevisti. 


Good Saturday, bellini! Ormai siamo al pieno dell'estate e posso dire che la mia sta passando in modo splendido tra piccole gite in famiglia, libri fantastici ed entusiasmo da vendere. Ed è proprio quest'entusiasmo che mi porta qui oggi a condividere un incipit con voi seguendo le stesse regoline di sempre!

rules 
 - prendete un libro a vostra scelta della libreria personale
- copiate le prime righe (possono essere 5, 10, 15, 20: your choice)
- scrivete il titolo e l'autore del romanzo in questione, per info




ho deciso di prendere le prime righe di
IL CAVALIERE D'INVERNO, P. Simons



La luce del mattino entrò dalla finestra e inondò l’intera stanza.
Tatiana Metanova dormiva il sonno dell’innocenza, della gioia irrequieta, delle
calde notti bianche di Leningrado, del giugno profumato di gelsomino. Ebbra di vita, dormiva il sonno dell’intrepida giovinezza.
Non durò a lungo.
Quando i raggi del sole attraversarono la stanza fino ad arrivare ai piedi del letto,
Tatiana si tirò le lenzuola sulla testa nel tentativo di tenere lontano il giorno
incombente. La porta si aprì e il pavimento scricchiolò. Era Dasha, la sorella
maggiore.
Dasha, Dasha, Dashenka, Dashka.
La persona a cui Tatiana voleva più bene al mondo.
Ma in quel momento avrebbe voluto strangolarla. Dasha aveva deciso di svegliarla, e purtroppo riuscì nel suo intento. La scosse con le sue mani energiche e sibilò: “Psst!
Tania! Svegliati. Svegliati!”
Tatiana grugnì e la sorella sollevò il lenzuolo.
I sette anni di differenza tra loro non erano mai stati più evidenti come in quel
momento in cui Tatiana voleva dormire, e Dasha, invece...




- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Non è uno di quegli incipit incisivi a morte, che non ti farebbero mai posare il libro nel ripiano dello scaffale dove lo hai preso, ma è comunque carico. La curiosità m'invade ugualmente e una prosa elegante si distingue da lontanissimo, proprio come quella della Simons. 
Ho letto parecchi pareri positivi su di lei e sui suoi libri, perciò non vedo l'ora di poter leggere la sua trilogia di cui questo libro ne è il primo. Ma voi siete così curiosi come me, oppure sono io la strange? 
Let the freedom free/your spirit soar.

luglio 19, 2013

TOP TEN FRIDAY 1: Best Books Boyfriend




è una rubrica che prende spunto allegramente dall'originale "top ten tuesday" di The Broke and The Bookish. Vuole semplicemente sparlare di un argomento letterario e crearne una lista di dieci, tutto ciò ogni lunedì con un'idea diversa.

Buongiorno, lettori cari ed adorati! Si capisce che sono finalmente tornata - è da Lunedì che non vi scrivevo, SHAME ON ME! - e si capisce che ho cambiato grafica e che ne sono entusiasta perché mi ha portato via un bel po' di tempo. Volevo sapere che ne pensate, se i colori vi piacciono e se gradite il cambiamento in generale, o se oppure entrate in panico.
Oltre alla grafica, a mutare, è stato il sistema di votazione: ora c'è il cioccolato! Ok io non vado matta per questo cibo dolce dolce, ma so che alla maggior parte di voi piace ..e poi era così carino che me ne sono innamorata!
Comunque bando alle ciance. Questa rubrica sostituirà "top 10 Tuesday"; diciamo che ne è la versione più libera, perché sarò io a scegliere il tema che ogni Venerdì - o almeno spero - vi mostrerò.
Oggi il tema è BOOKS BOYFRIEND, ovvero una Lista di Dieci Fidanzati che Abbiamo Trovato nei Libri, e tutte noi sappiamo che abbiamo fatto la bava fangirl su almeno una ventina di figoni.
Su questo tema si potrebbe aprire una vera e propria discussione - come ha fatto più o meno Elena e dalla quale ho preso spunto quest'oggi - sui miei e sui vostri bad/good boys preferiti.

Best Books Boyfriend


Jace Herondale by Cassandra Clare
Libri in cui compare: The Mortal Instruments - - Città di Ossa, Città di Cenere
Non posso certo non amare il più sexy, il più pericoloso, il più badass, il più tenero ed il più bel Cacciatore del Ventesimo Secolo, è impossibile. Jace col suo fascino da vendere ti colpisce e ti fa innamorare, con le sue battute ti fa venire voglia di strangolarlo e di baciarlo assieme.
Non è il tipico bad boy, perché è strano e lo è per dei motivi particolari. Non c'è niente di meglio di lui.

Tobias Eaton/Four by Veronica Roth
Libri in cui compare: Divergent - - DivergentInsurgent
Four è tutto ciò che si può desiderare nella vita di una ragazza. E' bello, ha gli occhi blu come il cielo notturno e i capelli corti biondi alla soldato, è tenero e tenace e ci tiene alla sanità mentale e fisica. Ha delle fisse, ma farebbe di tutto per la sua ragazza e per il suo Paese. Aw, che amore!

Julian Fineman by Lauren Oliver
Libri in cui compare: Delirium - - Chaos
Julian può sembrare indifeso, timido e tenero e probabilmente lo è, ma quando mette il cuore nelle cose in cui fa, tutto sembra evolversi, anche lui stesso che fa uscire dei suoi lati oscuri e forti.

Sam by Maggie Stiefvater
Libri in cui compare: Wolves of Mercy Falls - - Shiver, Linger, Forever 
Il lupo con gli occhi più gialli e il ragazzo con la premura più dolce. Cerca di proteggere sempre la sua Grace e non lascerà mai che qualcuno le faccia del male, neanche leggermente. La ama come nessuno potrebbe mai fare; Sam ama con tutto se stesso.

Joe Fontaine by Jandy Nelson
Libri in cui compare: The Sky is Everywhere
Le ciglia più lunghe, le iridi più verdi, il sorriso più contagioso, la passione più profonda e la simpatia più acuta: tutto questo è Joe, il mitico, bel Joe. Il ragazzo d'oro e di miele.

Ian by Stephenie Meyer
Libri in cui compare: The Host - - The Host
Il cambiamento di Ian lo comprendono solo le persone innamorate o le lettrici accanite che si sono create una propria vita all'interno di loro stessi e del loro cuore con tutti i personaggi non-reali. Io appartengo ad entrambe le categorie e Ian è uno di quei personaggi più ben caratterizzati e più sinceri di tutti. Non particolarmente bellissimo fuori, ma sicuramente uno schianto dentro.

Will Herondale by Cassandra Clare
Libri in cui compare: The Infernal Devices - - Clockwork Angel, Clockwork Prince, Clockwork Princess
Lo stronzo e strano Will della Londra Vittoriana mi fa girare la testa ogni volta. Lo penso costantemente e quando leggo di lui mi brillano gli occhi. E' sfacciato, ma i suoi occhi azzurri mi incantano!


Adam by Tahreh Mafi
Libri in cui compare: Shatter Me - - Schegge di me
 E' sinonimo di libertà ed amore, "diventerà il suo uccello bianco che la farà volare via." Il suo fascino, la sua forza d'animo e la sua potenza d'amore sono letali per me.

Augustus Waters by John Green
Libri in cui compare: The Fault in Our Stars 
Gus è il ragazzo più sexy e bravo del pianeta intero. Ha uno spirito ed una bellezza disarmanti, un'intelligenza elevata ma non messa in rilievo e fastidiosa. Ha tutto al posto giusto ed è quello giusto.


Edward Cullen by Stephenie Meyer
Libri in cui compare: Twilight Saga - - Twilight, New Moon, Eclipse, Breaking Dawn
Può sembrare strano, lo so, ma se devo fare una lista di ragazzi che mi hanno fatto battere il cuore, non posso non includere Edward. Il dolce vampiro dall'aria tenebrosa che mi ha fatto fare fangirl puro per tipo cinque anni. E' amore per lui.

Daemon Black by Jennifer L. Armentrout
Libri in cui compare: Lux - - Obsidian
Il sexy alieno non poteva mancare. Ci ho pensato su per almeno una settimana dopo aver finito il libro, e ciò vuol dire che qualcosa di lui mi è rimasta ..probabilmente i suoi occhi verdi magnetici, o le sue labbra rosa, oppure il suo essere così bastardo.  



La mia lista di dieci è stata facilissima da stilare, perché sono tutti ragazzacci che ho sempre nella mia mente, non mi sono sforzata tantissimo. L'unico dilemma è venuto avanti quando mi stava leggermente sfiorando l'idea di inserire anche Peeta Mellark di Hunger Games in questa lista, ma poi mi sono ricordata che è presente in una lista di "10 personaggi odiosi" o qualcosa del genere e sono passata avanti. Peeta è dolce come il miele e bello come un fiore appena sbocciato, ma mi sta un sacco sui nervi. sob. 
Comunque a me questa lista non sembra niente male, questi ragazzi qui sono da 'occhi a cuore', tanto per capirci. Ma ho voglia di conoscere anche i vostri dieci e le vostre opinioni sui miei. 

LET YOUR SPIRIT SOAR!

luglio 15, 2013

MAGNETIC C. #2

è una rubrica a cadenza casuale. vi mostrerò, ogni qual volta che le troverò, le cover magnetiche
che mi hanno più attratto e che mi hanno fatto viaggiare, con un solo sguardo,
all'interno della loro storia.
Buon pomeriggio, lettori! Non vi ho ancora chiesto per niente come vi va quest'estate, perciò credo che ora sia il momento migliore. Io sono in treno per una piccola gita da mio fratello, in Scozia, e quindi ho bisogno di chiacchierare con qualcuno dato che mio padre sta dormendo beatamente!
Comunque vacanze a parte, oggi mi sento solare e piena d'energia così ho deciso di postare la rubrica delle cover che stava facendo un po' la muffa tra le pagine dimenticate del blog.


                                         IMITATION                               IL GIARDINO DEGLI ARANCI

Sono delle bellissime cover ma anche un po' inquietanti, specialmente la prima. Il bianco e l'azzurro in contrasto sono veramente d'impatto ed è una cover più che magnetica! La seconda mi riempie di curiosità quando guardo al centro, e mi riempie di terrore
quando guardo lo sfondo.
Non saprei decidere per la più bella perché m'incantano tutt'e due in modi diversi e uguali, dipende dai tratti. Sono delle cover ricercate, non comuni. Niente rose e fiori, niente baci e acqua, in queste due copertine c'è aria di novità e spero proprio che i libri all'interno siano altrettanto alternativi!

Voi che ne pensate? Siete d'accordo con me?
LET THE FREEDOM FREE!

luglio 12, 2013

RECENSIONE: Shadowhunters. Città di Cenere, C. Clare

Buon pomeriggio, lettori! Ho appena finito di contare quante recensione devo stilare e ne sono uscite fuori sette, e tutte di romanzi che ho letto tipo tempo fa, minimo tre mesi fa, tranne due che sono più recenti. Fortunatamente ho una buona memoria e sono tutti libri che mi sono rimasti impressi, bene o male, e quindi credo non sarà molto difficile.
Comunque per diminuire ora scrivo una recensione, così sono sei quelle da recuperare. E' uno dei libri letti tipo quattro mesi addietro, ma è anche un libro davvero bellissimo e che non posso dimenticare



Autore: Cassandra Clare

Titolo: Shadowhunters. Città di Cenere

Editore: Mondadori, Chrysalide

Pubblicazione: 2008, Settembre 9

Serie: THE MORTAL INSTRUMENTS #2




Clary Fray vorrebbe soltanto che qualcuno le restituisse la sua vecchia, normalissima, vita. Ma non c'è niente di normale nella sua vita se può vedere licantropi, vampiri e altri Nascosti, se sua madre è in un coma magicamente indotto e lei scopre di essere uno Shadowhunter, un cacciatore di demoni. Se Clary si lasciasse il mondo dei Cacciatori alle spalle avrebbe più tempo per Simon (forse più di un amico ormai). Ma è il mondo dei Cacciatori che non è disposto a lasciar andare lei, soprattutto Jace, il suo affascinante, permaloso fratello appena ritrovato. Per Clary l'unico modo di salvare la madre è inseguire Valentine, il cacciatore ribelle, che è probabilmente pazzo, sicuramente malvagio e anche, purtroppo, suo padre. A complicare le cose a New York si moltiplicano gli omicidi dei figli dei Nascosti. E la città diventa sempre più pericolosa, anche per uno Shadowhunter come Clary.

RECENSIONE

Avevamo lasciato la "gang dei Cacciatori + 1" nella confusione, nel fallimento e nel dolore più totali: Clary rischiava di perdere sua madre, ormai sprofondata in un coma dal quale non ne sarebbe uscita troppo velocemente; aveva appena scoperto che il terribile Valentine, colui che si era impossessato della Coppa Mortale, era suo padre, e Jace, l'affascinante Shadowhunters con cui lei aveva iniziato un rapporto diverso da una semplice amicizia, era suo fratello. 

Questo romanzo riprende il filo narrativo che vi ho detto per portare altri guai all'interno dell'Istituto e nella magica New York, la città che non dorme mai. 
Jace è stato cacciato dall’Istituto, accusato di essere un seguace di Valentine, e portato nella Città di Ossa in pirigione. Clary è ancora scossa per tutti gli eventi a cui ha preso parte e per colpa dei quali la sua vita non è più la stessa. Valentine, dopo aver ottenuto il primo Strumento Mortale, è a caccia del secondo, la Spada Mortale, per la quale dovrà faticare molto di più e spingere gli Shadowhunters ad usare tutte le proprie energie. 

I do love you, Cassie! 
E’ totalmente incredibile per me adesso ammettere quanto sono pazza per quest’autrice, quanto la veneri e quanto vorrei poter leggere, sorprendermi e innamorarmi per tutta la mia vita dei suoi libri. E giuro che non esagero affatto! 
Il suo stile ti coinvolge pienamente nelle vicende e non te ne fa stancare mai. E’ leggero, dolce e veramente carino. Avrei potuto leggere per mille ore senza accorgermene del tempo che passava.
Le sue idee sono del tutto originali e mai sentite, ma anche delineate in modo perfetto con l’aggiunta di piccole cose che le approfondiscono e le fanno sentire veramente nostre.

Per non parlare dei suoi personaggi poi ..sono talmente reali che desidero ogni giorno di poterli incontrare che camminano per strada con le tute nere, le armi in mano e le rune disegnate sul corpo. Mi sono affezionata a tutti: Clary, nonostante i suoi scatti impazziti e che non riesco a capire, si è rivelata una grandissima Cacciatrice col cuore grande e con una speranza che lo è ancor di più; Jace è diventato tipo il mio fidanzato perfetto forte e dolce; Simon è un amico simpatico e con cui mi piacerebbe passare del tempo; e Isabelle, Alec e Magnus sono come tre fratelli (come se i miei tre non mi bastassero!). 

Non vedo l’ora di immergermi di nuovo nel Mondo Invisibile ed uscirne con gli ‘occhi a cuore’ brillanti, come sempre, perché so già che un'autrice con lo stile, la fantasia e l'amore della Clare non riuscirebbe mai e poi mai a deludermi. 

luglio 09, 2013

PAPERTOWNS #3

è una rubrica adottata dal blog di Denise, Reading is Believing. In questa bookish meme vi aggiornerò sui miei acquisti/scambi/regali di amici, di parenti, da parte di me stessa o da case editrici ed autori, solo ed esclusivamente cartacei (da qui città di carta).
Good morning bellini! Era da parecchio che dovevo (o volevo?) postarvi una "papertowns" perché gli arrivi sono stati veloci, ma ho preferito aspettare almeno l'ordine che avevo effettuato. Così questa mattina vi presento, in modo differente e nuovo, i libri che sono entrati nella mia libreria fisica.


REGALI

PROCURATI




Autore: Sophie Jordan

Titolo: Hidden

Editore: Piemme Freeway

La lotta spietata fra draki e cacciatori non ha tregua e non risparmia nemmeno l'amore più appassionato. Jacinda e Will continuano a sfidare le leggi, incapaci di assoggettarsi alle regole che hanno protetto le loro famiglie. Amarsi li espone a pericoli mortali, perché i draki ucciderebbero un cacciatore senza esitare, se si rendesse necessario per proteggere il proprio clan, ma i cacciatori farebbero anche peggio: farebbero mercato con la pelle e il sangue dei draki, vendendoli agli enkros, saccheggiatori di esseri viventi, coloro che mandano i cacciatori a catturare quelli come Jacinda. La sorellina di Cassian è nelle loro mani. Quindi, per evitare che venga uccisa, o peggio, Jacinda si offre di penetrare nella fortezza degli enkros, considerata inespugnabile. Per liberarla, Jacinda riesce a convincere il principe dei draki a seguire lei e Will, pur sapendo che sottovalutare la gelosia fra i due potrebbe rivelarsi un clamoroso errore. Potrebbe essere la fine del loro sogno, oltre che l'inizio di una feroce, sanguinosa e definitiva resa dei conti.


- - - - - - - - - - - - - - - 


Autore: Sarah J. Mass

Titolo: Il Trono di Ghiaccio

Editore: Mondadori

Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delie Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno...





- - - - - - - - - - - - - - - 

Autore: Jennifer L. Armentrout

Titolo: Obsidian

Editore: Giunti  


Kathy è una blogger diciassettenne con un grande sense of humour, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia, noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa. Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell'incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma mentre subiscono un'inspiegabile aggressione, Daemon difende Kathy bloccando il tempo con un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Kathy, senza volerlo, c'è dentro fino al collo. Salvandola, l'ha marchiata con un'aura di energia riconoscibile dai nemici che li hanno aggrediti per rubare i poteri di Daemon. L'unico modo per attenuare questo pericoloso marchio è che Kathy stia più vicina possibile a Daemon. 


- - - - - - - - - - - - - - - 

Autore: A. G. Howard

Titolo: Splintered

Editore: Amulet Books

Alyssa Gardner riesce ad ascoltare i sussurri degli insetti e dei fiori, proprio come la madre che è finita in un ospedale psichiatrico un anno prima. Questa maledizione risale allla sua antenata Alice Liddell, la reale ispirazione per Lewis Carroll di "Alice nel paese delle meraviglie". Alyssa potrebbe diventare pazza, ma riesce a controllare i suoi poteri. Per ora.

Quando la salute mentale della madre peggiora, Alyssa viene a sapere che quello che credeva essere finzione si basa su una realtà terrificante. Il vero paese delle meraviglie è un luogo molto più scuro e più contorto di quello che Lewis Carroll ha creato. Lì, Alyssa deve superare una serie di test, tra cui asciugare l'oceano di lacrime di Alice, movimentare un party addormentato, e sottomettere uno Bandersnatch vizioso, per risolvere gli errori di Alice e salvare la sua famiglia. Deve anche decidere di chi fidarsi: Jeb, il suo stupendo migliore amico e cotta segreta, o il sexy, ma sospetto Morpheus, sua guida attraverso il paese delle meraviglie, che può avere dei secondi fini oscuri.

- - - - - - - - - - - - - - - 

Autore: Jamie McGuire

Titolo: Uno splendido disastro

Editore: Garzanti Narratori moderni

Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università ha tutta l'intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. C'è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli castani di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover convivere sotto lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un'inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all'anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto.

- - - - - - - - - - - - - - - 


Autore: Rachel Hawkins

Titolo: Hex Hall

Editore: Hyperion Books

Tre anni fa, Sophie Mercer ha scoperto di essere una strega. Le è successo all'improvviso. La sua non-dotata-di-alcun-potere madre ha cercato di supportarla il più possibile, consultandosi anche con il padre - uno stregone Europeo con cui aveva chiuso i rapporti - solo quando necessario. Ma quando Sophie attrae un po' troppo l'attenzione degli umani nella sera del ballo della scuola a causa di un incantesimo andato molto male, è suo padre a decidere la sua punizione: sarà esiliata a Hex Hall, una scuola isolata per i Prodigi come lei, ovvero streghe, fate e mutaforma. Nemmeno dopo aver finito il suo primo giorno in mezzo a queste creature, Sophie si è già creata una triade di nemiche potenti che sembrano supermodelle, una stupida cotta per uno stregone carino, un incotro spiacevole con un fantasma e una nuova compagna di classe vampira che sembra essere la persona più odiata del campus. Come se non fosse abbastanza, Sophie viene a sapere che un misterioso predatore ha iniziato ad attaccare gli studenti e la sua unica amica è la sospettata numero uno. Man mano che gli attacchi misteriosi continuano, Sophie è costretta a prepararsi a un grande segreto: una società segreta determinata a distruggere tutti i Prodigi e specialmente lei.

- - - - - - - - - - - - - - - 

Autore: John Green

Titolo: Looking for Alaska
          Cercando Alaska

Editore italiano: Rizzoli

Miles Halter, sedici anni, colto e introverso, comincia a frequentare un'esclusiva prep school dell'Alabama. Qui lega subito con Chip, povero e brillantissimo, ammesso alla scuola grazie a una borsa di studio, e con Alaska Young, divertente, sexy, attraente, avventurosa studentessa di cui tutti sono innamorati. Insieme bevono, fumano, stanno svegli la notte e inventano scherzi brillanti e complicati. Ma Miles non ci mette molto a capire che Alaska è infelice, e quando lei muore schiantandosi in auto vuole sapere perché. È stato davvero un incidente? O Alaska ha cercato la morte?





Sono tipo super eccitata per tutti questi libri che desideravo da moltissimo! Per alcuni devo aspettare un po' a leggerli - tipo Hidden e Il Trono di Ghiaccio perché del primo devo leggere il prequel e del secondo devo leggere le novelle ebook -, altri li ho già letti - come Looking for Alaska e Hex Hall che ho comprato perché del primo mi piaceva più questa cover che quella che ho, e del secondo volevo una copia cartacea - ed altri ancora non devo l'ora di iniziarli - Splintered vieni a me!
Spero di non rimanere delusa dai libri ai quali ripongo molte aspettative perché sarebbe orrendo, lo sapete. Voglio gustarmeli per bene e non ci sarà nulla ad ostacolarmi, autori che non riescono a dare il meglio di se a parte ovviamente.

Ditemi cosa ne pensate, datemi qualche consiglio, ed esprimete qualsiasi altro pensiero stupido/intelligente che vi passi per la mente. LET THE FREEDOM FREE.

You rock, honestly.

luglio 03, 2013

RECENSIONE: Insurgent, V. Roth

Hello, viandanti cari! Non potevo più resistere dall'impeto di scrivere la recensione di questo romanzo qui e poterne discutere con voi, perché credo sia una cosa realmente importante ..potrei morire da un momento all'altro senza aver parlato con nessuno di questo capolavoro di una delle mie scrittrici che non puoi fare a meno di chiamare cazzo-di-genio. Ha scritto un libro facente parte del filone dei cosiddetti "libri che vorresti leggere sempre e non averne mai abbastanza" e le emozioni sono state mandate direttamente al nostro cuore in un mix letale. 
Spero comunque di aver reso l'idea, nonostante l'ammore e la confusione che provo in questo momento!




Autore: Veronica Roth

Titolo: Insurgent

Editore: De Agostini

Pubblicazione: 2013, Maggio 30

Serie: DIVERGENT #2


    

Una scelta può cambiare il destino di una persona... o annientarlo del tutto. Ma qualsiasi essa sia, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare tutti quelli che ama e se stessa, e di venire a patti con il dolore per la perdita dei suoi genitori e con l'orrore per quello che è stata costretta a fare. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il proprio ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe e segreti inconfessabili riemergono dal passato, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, anche se questo potrebbe costarle più di quanto sia pronta a sacrificare.

RECENSIONE

E' stato probabilmente uno dei libri più attesi di tutti i tempi: lo sognavo la notte, leggevo sempre le anteprime e le recensioni su Goodreads con la speranza che il tempo passasse e sembrasse meno un'eternità. 
Con pochi libri sono riuscita ad entrare in sintonia, con pochi libri ho trovato la pace e la tranquillità e di pochi libri mi sono innamorata in vita mia; ho sempre cercato qualche difetto, oppure c'era sempre qualcosa che non mi convinceva. Ma vi giuro che come si cade letteralmente nella braccia della Roth, non lo si fa con nessun altro romanzo/autrice ..perché alla fine è la Roth che ha fatto tutto, è lei il genio.

Appena si apre il libro e si legge la prima pagina ci si accorge che è come se il tempo non fosse passato affatto, come se stessimo leggendo i due romanzi della trilogia uno dietro l'altro.
La guerra tra fazioni è appena iniziata e ci troviamo davanti a due schieramenti: il primo è quello che vuole fronteggiare su tutti ed avere il comando dell'intera Chicago, ovvero gli Eruditi, e il secondo è quello che gli si oppone, metà degli Intrepidi e Abneganti, Candidi e Pacifici
Tris e Tobias, d'altro canto, devono stare vicini, farsi forza e cercare di abbattere tutti i muri che sembrano dividerli ogni giorno sempre di più.

Tris è costretta a convivere con i sensi di colpa per aver ucciso Will e per la morte dei suoi genitori, che hanno sacrificato la sua vita per la sua sicurezza, e Tobias deve guadagnarsi la fiducia di una Tris che non gli sembra più la stessa, che è cambiata radicalmente.
Tra incomprensioni e segreti nascosti, Tris e Tobias dovranno far riemergere dal più profondo dei loro cuori il loro amore ed anche la loro Divergenza. Dovranno prendere coraggio e sconfiggere gli Eruditi che non fanno altro che cercare di abbattere i Divergenti come loro due, anche a costo di sacrificare altre vite innocenti.

Tutto in Insurgent è molto più interessante, intenso e moltiplicato: ci viene spiegato, durante la lettura, tutto il mondo distopico in cui vivono, le usanze ed anche i sentimenti; l'amore e la lealtà veri vengono a galla per mostrarsi alla luce del sole senza paura; la suspense e le scene d'azione sono assicurate. 

L'autrice, con un'abilità narrativa alle stelle, chiarisce tutti i punti che aveva mancato nel precedente romanzo, li arricchisce con particolari super delineati e originali. Ciò che più mi è rimasto impresso sono stati: A) la questione "divergenza" che la Roth ha spiegato e rispiegato in modo pazzesco, facendo anche esempi con i test, gli scenari della paura e i sieri. B) la questione "fazioni": se in Divergent noi abbiamo conosciuto le caratteristiche solo degli Intrepidi e leggermente degli Abneganti, con Insurgent abbiamo una visione più generale ed ampia.

Molti personaggi subiscono dei cambiamenti inaspettati e completamente soggettivi. A me è piaciuto il cambiamento di Tris e di Quattro, perché sono delle mutazioni forzate dalla situazione e assolutamente comprensibili. Tris si trasforma nell'Abnegante che non è mai stata e per vendicare i suoi genitori cerca in tutti i modi di non essere egoista e di mettere la vita degli altri davanti alla propria, rischiando di perdere quest'ultima un sacco di volte. Quattro diventa il perfetto ragazzo dolce e premuroso, ma anche molto impegnato per il bene della società. Inizia a lasciarsi andare con Tris proprio nel momento in cui lei vuole fare l'eroina a tutti i costi, mettendo a repentaglio la loro relazione da favola. 

Altrettanti personaggi secondari prendono più forma come Uriah, Lynn, Eric, Jeanine e Caleb; sono delle caratterizzazioni degne di nota, specialmente per Uriah, che ho adorato alla follia in ogni sua mossa e in ogni sua premura. 

Veronica Roth ha fatto delle scelte molto pericolose in questo libro, ma hanno una motivazione molto valida ognuna. Per me sono state le scelte più sagge e coraggiose mai fatte, ed ho amato il romanzo anche per questo: si è messa in discussione senza alcuna garanzia, ha giocato le sue carte in tavola, ha sfruttato qualsiasi opzione le sarebbe potuta tornare utile; non ha lasciato nulla al caso.

cover dell'ultimo romanzo della trilogia. è una cover
so cool, ma vorrei tanto capire cosa significano
i disegni che inseriscono. a questo c'è l'acqua, ma non
ne conosco la funzionalità LOL
piango già ora, figurarsi quando l'avrò finito,
chissà quando!
una cover-fan che ho trovato su tumblr e
che non potevo non mostrarvi. ma non è
più perfetta di qualsiasi altra cover ci abbiano
mai passato per questo romanzo? *_*