agosto 07, 2013

RECENSIONE: Il bacio dell'angelo caduto, B. Fitzpatrick

Buongiorno, state parlando con la Ronnie-bambina che c'è in me. Lasciate un messaggio dopo la recensione: mi sto sentendo mega soddisfatta di me stessa perché sto riducendo la lista di libri da leggere, sto scrivendo le recensioni, sto scaricando tanta buona musica, sto facendo tutte cose che io amo fare e che farei come se non ci fosse un domani. Ma BTW ho appena finito un libro e vi scrivo la recensione, just to be so proud of myself. Tanto per dire. 



Autore: Becca Fitzpatrick

Titolo: Il bacio dell'angelo caduto
            Hush Hush

Editore: Piemme Freeway | Bestseller

Hush Hush, BOOK ONE

   
- - - - - 

Trama: Anche se la sua migliore amica vuole trovarle un ragazzo a tutti i costi, Nora non ha mai messo l'amore in cima alle sue priorità. Almeno finché a scuola non arriva Patch. Sconcertante e misterioso, il suo nuovo compagno di classe ha un sorriso irresistibile e un inspiegabile talento per leggere ogni suo pensiero. Nora è spiazzata e intimorita, avverte in Patch qualcosa di sbagliato, ma sente che l'attrazione che prova verso di lui è suo malgrado destinata a crescere. Gli occhi freddi e al tempo stesso penetranti del ragazzo non le lasciano scelta: contro ogni spirito di conservazione, Nora si arrende al suo fascino, travolgente quanto pericoloso. Perché Patch è un angelo caduto e lei non avrebbe mai dovuto innamorarsi di lui. E ora che sa di trovarsi nel mezzo di un'antica battaglia tra Caduti e Immortali, deve scegliere da che parte stare. La verità è più inquietante di qualsiasi dubbio, e Nora non può sbagliare. Perché sbagliare può costarle la vita.


R e c e n s i o n e 

I libri nel mondo sono tantissimi ed è impossibile contarli o leggerli tutti, ma da quel poco che ho letto io ci sono varie tipologie di libri. Ci sono i libri belli dai quali non vorresti staccarti mai, i libri carini che ti hanno fatto ridere, i libri con potenziale ma non utilizzato al meglio, libri che non ti lasciano nulla e libri pessimi che non avresti mai voluto leggere, nemmeno nel duemilamai.
"Il bacio dell'angelo caduto" è un libro confusionario e che non sono riuscita a capire al cento per cento. 

Nora Grey è una ragazza tranquilla che conduce una vita tranquilla in una cittadina americana tranquilla. E' sistematica, non varca mai i limiti che sua madre le impone e le piacciono le stesse cose di sempre. 
Da quando è morto il padre ha avuto un po' di problemi psicologici dovuti al trauma che le si era creato, ha avuto difficoltà a portare avanti la sua normalità ed è costretta a vivere quasi da sola, senza una mamma che può accudirla perché deve lavorare per guadagnare i soldi persi e senza un padre che non può tornare indietro.

All'esistenza monotona di Nora viene aggiunto un largo sorriso da Vee, la sua migliore amica o "gemella", come la presenta lei, con la quale passa tantissimo tempo. Con Vee va a fare shopping, con Vee va a scuola, con Vee esce e con Vee è seduta nelle ore di biologia del suo liceo. 
Quando un giorno il coach/prof-di-educazione-sessuale decide di stravolgere la classe e cambiare i posti, anche la vita di Nora viene stravolta da Patch Cipriano, il suo nuovo compagno di banco, il ragazzo nuovo tutto fascino ed arroganza che lei non può sopportare.

Per Nora stare accanto all'insopportabile Patch è uno sfinimento e oltre le ore di biologia scolastiche non vuole assolutamente vederlo. Per Patch sembra essere tutto un gioco e vuole passare più tempo possibile con la sua compagna di banco tutta gambe. 
Tra doveri, fraintendimenti e sentimenti silenziosi Patch e Nora passano più tempo insieme del previsto, ma non è mai abbastanza per Nora per riuscire a capire com'è fatto Patch realmente. 

Nora ha moltissimi pensieri tra la testa fra Patch e le cose strane che le stanno accadendo da quando due strani ragazzi, Jules ed Elliot, sono entrati nella sua vita e sembrano non volersene andare. 
La vita di Nora è a repentaglio ed ha bisogno di tutta la forza possibile, tutta la mente e tutti i pensieri per poter affrontare rivelazioni sconcertanti, mozzafiato ed incredibili, avvenimenti crudeli e che le faranno affiorare ricordi che non avrebbe mai più voluto vedere o toccare.

La Fitzpatrick sa di certo come trattenere i lettori incollati al suo romanzo dato che ho divorato questo libro in due giorni e tutto d'un fiato, ma non sa certamente dosare le informazioni, i particolari e gli elementi aggiuntivi ma inutili. Durante la lettura avevo il naso incollato alle pagine, ma non riuscivo a incastrare tutti i pezzi del puzzle perché quest'ultimo era davvero piccolo ma i pezzi erano fin troppi. 

Il suo stile è nella norma e fluido, anche molto limpido, ma niente di speciale, niente che potesse rimanermi impresso nella memoria e nel cuore. I suoi personaggi e la sua storia sono carini, ma appunto non riescono a lasciarmi nulla se non l'amaro in bocca per aver letto un libro semplice senza che mi strappassi i capelli per l'amore. 

9 commenti:

  1. Non ho ancora sentito un commento abbastanza positivo su questo libro da farmelo prendere in considerazione D:

    RispondiElimina
  2. Nooo :(
    Io l'ho amato alla follia!! tanto che l'ho riletto un sacco di volte!

    RispondiElimina
  3. Il primo libro non è piaciuto neanche a me ma non so cosa poi mi abbia spinto a comprare il secondo volume.. E da lì in poi diventa una saga fantastica!! Te l'assicuro! Togliendo il primo, la saga è veramente unica, ricca di copi di scena, intrighi a non finire, tradimenti, amori, passioni,amicizie.. Di tutto e di più.. Ti consiglio di non lasciarti scappare questa saga ;)

    RispondiElimina
  4. Io l'ho adorato :)
    E' la mia saga preferita, ma gusti son gusti quindi pazienza, comunque ti consiglio di continuare :)
    -Dany :)

    RispondiElimina
  5. A me non è piaciuto nessuno dei quattro libri *Veronica in black-sheep-mode-on* LOL
    Mi rendo conto di avere seri problemi con questa saga e di essere tra le poche - se non l'unica - a cui non è piaciuta, ma non ci posso fare nulla.
    Patch&Nora non fanno per me. D:

    RispondiElimina
  6. A me è piaciuto cosi tanto (inaspettatamente; non lo avrei comprato come un'altra serie. Entrambi regalati da un'amica che mi ha aperto un mondo!) da fiondarmi sui seguiti ogni volta che uscivano in libreria! Sulle informazioni temo tu abbia ragione ma mi sono sentita coinvolta dalla storia. I seguiti a mio parere sono migliori. Soprattutto il terzo. L'epilogo devo ancora leggerlo.

    RispondiElimina
  7. Bhè a me è una serie che è piaciuta, e tanto, non per l'amore perchè non è quello che cerco in un libro, ma perchè è inaspettato, mellifluo, adorabile e perchè prima è inquietante e dopo ti fa ridere, perchè i personaggi sono diversi dai soliti urban fantasy, perchè è frenetico e perchè non si riesce a smettere di leggerlo.
    Ovviamente consiglio di continuare anche io, ma sono la prima che quando qualcosa gli gira troppo intorno comincia ad odiarlo. E poi i gusti sono gusti, c'è un motivo se esiste questo modo di dire ;)

    RispondiElimina
  8. A me è piaciuta questa saga...secondo me non dovresti arrenderti e provare a leggere anche i seguiti, anche perchè a mio parere sono meglio del primo libro!!;) Poi magari continuerà a non entusiasmarti del tutto, ma almeno ti sarai tolta il dubbio e potrai dire di averci provato!!;)

    RispondiElimina
  9. Non credo inizierò questa saga... troppe cose da leggere già in arretrato... e poi non sembra niente di eccezionale quindi mi sa che ne faccio a meno :P

    RispondiElimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!