luglio 26, 2013

RECENSIONE: Shadowhunters. Le origini - L'angelo, C. Clare

Buon pomeriggio lettori! Era da un sacco che mi promettevo di leggere questa trilogia prequel, ma mi tiravo sempre indietro e davo spazio alla saga principale. Finalmente è arrivato il momento che tutti aspettavate: l'ho letto, un po' a rilento come al solito, ma ce l'ho fatta e sono super contenta! E' stata una delle letture più belle del secolo e lo dico sempre dopo un libro di quest'autrice. Può sembrare strano, ma mi fa impazzire letteralmente.


Autore: Cassandra Clare

Titolo: Shadowhunters. Le origini - L'angelo

Editore: Mondadori | Chrysalide

The Infernal Devices, BOOK ONE

     
- - - - - 

Trama: Tessa Gray, orfana sedicenne, lascia New York dopo la morte della zia con cui viveva e raggiunge il fratello ventenne Nate, a Londra. Unico ricordo della vita precedente, una catenina con un piccolo angelo dotato di meccanismo a molla, appartenuto alla madre. Quando il fratello maggiore scompare all'improvviso, le ricerche portano la ragazza nel pericoloso mondo sovrannaturale della Londra vittoriana. Sarà rapita, ingannata, sfruttata per la sua straordinaria capacità di trasformarsi e assumere l'aspetto di altre persone. La salveranno due Shadowhunters, Will e Jem, destinati a combattere i demoni, nonché a mantenere l'equilibrio tra i Nascosti e fra questi e gli umani. Tessa sarà costretta a fidarsi. Si unirà a loro nella lotta contro i demoni per poter imparare a controllare i propri poteri e riuscire finalmente a trovare Nate. Ma tutto ciò la porterà al cuore di un arcano complotto che minaccia di distruggere gli Shadowhunters, e le farà scoprire che l'amore può essere la magia più pericolosa di tutte.

R e c e n s i o n e

Ho finito due pomeriggi fa il primo libro di questa trilogia che mi riprometto di leggere da sempre. Avevo voglia di parlarvene immediatamente, di dirvi quanto io ami Will e Jem e quanto mi trovi un po' meno in sintonia con Tessa, ma purtroppo non trovavo le parole. Cassie mi lascia ripetutamente a bocca aperta ed è una di quelle autrici che non vorrei mai smettessero di scrivere.

Tessa Gray è un'americana sedicenne orfana di genitori che ha vissuto la maggior parte della sua vita con sua zia Harriet e suo fratello maggiore Nathaniel, ai quali vuole molto bene. La vita non prosegue benissimo: il fratello è un giocatore d'azzardo, sperpera tutti i soldi della famiglia ed ha bisogno di più protezione di Tessa stessa. Nate si trasferisce a Londra per racimolare denaro e così quando la dolce zia viene a mancare, Tessa decide di raggiungere il fratello a Londra come da questo suggeritogli. 

Londra le si rivela oscura e le fa sentire una tremenda mancanza di New York e della normalità, perché non appena è arrivata in questa città due sorelle - chiamate le Sorelle Oscure - la tengono rinchiusa nella loro dimora e le fanno prendere coscienza di un dono del quale non sapeva l'esistenza. Tessa inizia a esercitarsi sotto le mani delle Sorelle Oscure nel suo dono: è in grado di cambiare forma e prendere le sembianze di qualsiasi persona solo avendo un oggetto di appartenenza alla persona in questione.

Tessa è stufa di essere un burattino, ha bisogno di sapere dov'è suo fratello e vuole sfuggire dalle grinfie delle Sorelle Oscure e del Magister, l'uomo a cui è stata promessa sposa.
Proprio mentre cerca di scappare la soccorre un Cacciatore per portarla in salvo nell'Istituto di Londra dove vivono tutti i Nephilim della città. Qui lei inizia ad affezionarsi ad ogni abitante dell'Istituto, da Will a Jem a Charlotte, e si rende conto che sono brave persone che non vogliono farle del male, ma che vogliono solo aiutarla.

Tra piani astuti per la rivincita dei buoni e scoperte tristi ed inaspettate, di certo non mancano la suspense, i colpi di scena, i capitoli letti col cuore in gola e l'imprevedibilità tipica della Clare.
Il Magister sta tramando qualcosa di grosso e i Cacciatori potranno fermarlo solo con l'aiuto di Tessa e del suo potere unico di mutare forma. 

Sebbene Cassie abbia creato questa trilogia indipendente sulle basi della The Mortal Instruments, c'è molto altro a parte l'idea di fondo spiegata in modo più chiaro possibile.
L'altro che vi troviamo sarebbero le sfumature steampunk che danno al libro un tocco di mistero affascinante; abbiamo anche una diversa ambientazione ovvero la Londra Vittoriana del 1800, che conferisce alla storia un aspetto vintage (volevo dirlo, sorrynotsorry).

Ma la cosa più sorprendente sono sempre i protagonisti, che la Clare caratterizza in un modo tutto suo. Ci sono Tessa, Will, Jem, Magnus, Charlotte, Henry, Jessamine, Sophie, Thomas, Agatha, Nate, De Quincey, Mortmain e l'Enclave, e credetemi se vi dico che ognuno di loro è diverso dall'altro. Mi sono rimasti impressi tutti questi, ma specialmente e in modo positivo Will e Jem, Henry e Sophie.

Will è l'affascinante stronzo che conquista tutti. Non sappiamo quasi nulla della sua storia, di come è arrivato all'Istituto, perché non lascia libera uscita alle verità e ai segreti più profondi della sua anima. 
Lo amo perché è così, ed ha deciso di essere così e ci dev'essere un motivo. So che c'è e non vedo l'ora di scoprirlo.
- Guardalo. Il viso di un angelo cattivo e gli occhi come il cielo notturno all'Inferno. E' molto bello, eai vampiri questo piace. Non posso dire che non piaccia anche a me. - Magnus sorrise. - Capelli neri e occhi azzurri sono la mia combinazione preferita. 
- Non lo capisco - confessò Tessa. - Un momento è gentile, e il momento dopo assolutamente orribile. Non riesco a stabilire se sia gentile o crudele, affettuoso o detestabile...

Jem è terribilmente adorabile, non puoi fare a meno di amarlo perché c'è qualche specie di forza oscura che ti spinge a farlo a tutti i costi. Per com'è. Per quello che fa. E' quel tipo di persona che può amare all'infinito solo per il suo modo di essere, senza che lui ti dia niente.
Io lo amo per l'amore che mette nelle cose che fa e per quello che trasmette nelle persone che gli stanno accanto. E' un amore obbligatorio, me lo obbliga Jem stesso.

Henry e Sophie possono sembrare due presenze non tanto presenti nel romanzo. Ma io sono dell'idea che sono due dei protagonisti migliori di tutti, con una caratterizzazione più profonda anche se non è ancora venuta tutta a galla. Tempo al tempo.
Henry è lo scienziato e Sophie è solo la cameriera, ma a loro modo mi sono entrati nel cuore. Con i loro modi buffi di fare, con la loro sicurezza e l'amore che li circonda.

Anche tutti gli altri hanno un posticino nel mio cuore, forse un po' meno i cattivi, ma bene o male tutti. L'unico personaggio a cui non mi sono affezionata così tanto è Tessa, ed è un vero peccato. E' la protagonista e dovrei sentire una sorta di legame con lei, ma purtroppo non lo sento affatto.
Non sono riuscita ad inquadrarla bene ed è per lei che purtroppo il libro non si merita il massimo delle cioccolate (a proposito vi piacciono? A me fanno mega gola).

Cassandra Clare è riuscita ancora una volta a tenermi incollata alle pagine del suo libro, esplorando la mia adorata Londra e aggiungendole quella parte di paranormale che mi incanta e che vorrei trovare anch'io. Il tutto con uno stile scorrevole, fresco e con zero intoppi. Non posso certo dire che è uno stile poetico, il suo, ma certamente ha altre carte da porre sul tavolo. E Cassie cara se non li usi bene! Ogni suo elemento è stato fondamentale per la buona riuscita del suo romanzo che, per i suoi fan come me, è ormai scontata! 


per le saghe della Clare non è che
scelgano le più belle cover
dell'universo e del
Mondo Invisibile, ma quella originale è
sicuramente più bella dell'italiana.

L'angelo volante è così carino, poi! Mi faccio
distrarre troppo da particolari insulsi, lo so. 

14 commenti:

  1. sto scrivendo un commento su uno dei blog più fighi che ci sono, che lecchina che sono, mamma. AHAHAHAH.
    comunque, bella recensione, devi insegnarmi a scriverne una, le mie sembrano le barzellette dalla settimana enigmistica (alias pessime). Io ho letto prima questo libro e poi ho cominciato la saga principale, sono alternativa e faccio le cose al contrario lo so.
    Mi sono troppo spoilerata i due libri successivi quindi non mi decido mai nel comprarli, stupida me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uno dei blog più fighi che ci sono?ahah non smetto di ridere! So sweet, Jenny :*
      le tue recensioni sono più "di pancia", per le mie ci metto tipo un secolo: this is not too good eheh :)

      Elimina
  2. Non-devo-leggere, non-devo-leggere, non-devo-leggere. >.< Mi sto tenendo lontana da tutte le recensioni/spoiler... dopo essere incappata in uno spoiler enorme grande come tutta una villa con piscina mi sono rovinata CoB e non voglio che succeda di nuovo!!
    Comunque a me piacciono le cover che scelgono per i libri della Clare :D quelle italiane sono brutte brutte; ho i primi due della vecchia edizione di TMI con la cover originale e sono bellissimi. *^*

    Meno male che mi sono accorta che hai cambiato url. o.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho tutte le versioni originali (vantaggio di vivere in Inghilterra parte 34873578475) e sono bellissime. Molto più intriganti di quelle merde/false-oscure/voldemortiane degli italiani, #sorrynotsorry :)
      OK, SEI A COG MA NON HAI ANCORA INIZIATO LA TID. C'MON, HURRY UP!

      lovey♥

      Elimina
  3. Non riuscivo più a trovare il tuo blog, mi diceva blog rimosso!!
    Non ti dico il giro che ho fatto per trovarti, per poi scoprire che potevo entrare nel tuo profilo blogger e cliccare su "I miei blog".
    Comunque ho amato questo primo libro, e adesso non vedo l'ora di leggere il secondo e il terzo!!!!bella recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho deciso di ritornare all'url precedente proprio per questo. E' davvero un casino perché non tutti mi seguite su Facebook e quindi non vi arrivano gli aggiornamenti. Va be' fa niente, ora sono come prima. :D
      BTW la Clare è sempre sensazionale, io ho già il secondo e terzo -sia in italiano che in inglese- ma voglio aspettare un po' per leggerli. DEVO GODERMELI *A*

      Elimina
  4. Nonostante non ami il genere fantasy devo dire che la tua recensione mi ha messo curiosità:) P.s. ho letto del banner ;) adesso sono con il cell, ricambierò appena mi collego dal pc :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono tipo ossessionata dal fantasy, non so come farei senza leggere libri ambientati in altri mondi o con creature paranormali. Mi trasformerei volentieri in una Nephilim o in un maghetto o in uno hobbit o in un lupo mannaro *A* *A* *A*
      BTW, sono contenta che la mia recensione ti abbia incuriosita! :)

      Elimina
  5. Risposte
    1. Yes, you should, right now! Devi farmi sapere cosa ne pensi appena lo leggerai cioè subito, oppure ti munisco con un "cruciatus" eheh :)

      Elimina
  6. Devo decidermi a comprarlo e leggerlo! Anche se il fantasy non è il mio genere preferito ne parlano tutti cosi bene che dovrò rimediare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per il fantasy ci morirei. Adoro le creature paranormali e i mondi inventati, tipo andrei benissimo a Narnia o Idris, ma più di tutti ad Hogwarts. Sogno ancora di ricevere la lettera, ti passare il binario nove e tre quarti. *AAAAA*
      BTW, rimedia subito sìììì :)

      Elimina
  7. Wow se l'Angelo ti ha conquistato così tanto cosa farai con Il Principe? E ancora meglio con La Principessa?? :DD
    Sono proprio curiosa di vedere le tue prossime recensioni per questa serie! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che se con questo Cassie mi ha colpita, lo farà anche con "Il Principe", per poi affondarmi con "La Principessa". E' la prassi :)

      Elimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!