luglio 20, 2013

CHI BEN COMINCIA #3

"chi ben comincia" è una rubrica a cadenza settimanale del blog Il Profumo di Libri
consiste nel riportare gli incipit dei libri che ci attraggono e che abbiamo letto/dobbiamo leggere, ma di nostra proprietà. verrà pubblicata ogni Lunedì, salvo imprevisti. 


Good Saturday, bellini! Ormai siamo al pieno dell'estate e posso dire che la mia sta passando in modo splendido tra piccole gite in famiglia, libri fantastici ed entusiasmo da vendere. Ed è proprio quest'entusiasmo che mi porta qui oggi a condividere un incipit con voi seguendo le stesse regoline di sempre!

rules 
 - prendete un libro a vostra scelta della libreria personale
- copiate le prime righe (possono essere 5, 10, 15, 20: your choice)
- scrivete il titolo e l'autore del romanzo in questione, per info




ho deciso di prendere le prime righe di
IL CAVALIERE D'INVERNO, P. Simons



La luce del mattino entrò dalla finestra e inondò l’intera stanza.
Tatiana Metanova dormiva il sonno dell’innocenza, della gioia irrequieta, delle
calde notti bianche di Leningrado, del giugno profumato di gelsomino. Ebbra di vita, dormiva il sonno dell’intrepida giovinezza.
Non durò a lungo.
Quando i raggi del sole attraversarono la stanza fino ad arrivare ai piedi del letto,
Tatiana si tirò le lenzuola sulla testa nel tentativo di tenere lontano il giorno
incombente. La porta si aprì e il pavimento scricchiolò. Era Dasha, la sorella
maggiore.
Dasha, Dasha, Dashenka, Dashka.
La persona a cui Tatiana voleva più bene al mondo.
Ma in quel momento avrebbe voluto strangolarla. Dasha aveva deciso di svegliarla, e purtroppo riuscì nel suo intento. La scosse con le sue mani energiche e sibilò: “Psst!
Tania! Svegliati. Svegliati!”
Tatiana grugnì e la sorella sollevò il lenzuolo.
I sette anni di differenza tra loro non erano mai stati più evidenti come in quel
momento in cui Tatiana voleva dormire, e Dasha, invece...




- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Non è uno di quegli incipit incisivi a morte, che non ti farebbero mai posare il libro nel ripiano dello scaffale dove lo hai preso, ma è comunque carico. La curiosità m'invade ugualmente e una prosa elegante si distingue da lontanissimo, proprio come quella della Simons. 
Ho letto parecchi pareri positivi su di lei e sui suoi libri, perciò non vedo l'ora di poter leggere la sua trilogia di cui questo libro ne è il primo. Ma voi siete così curiosi come me, oppure sono io la strange? 
Let the freedom free/your spirit soar.

5 commenti:

  1. Il cavaliere d'inverno è uno dei libri più belli che io abbia mai letto! *-* Lo lessi la prima volta quando frequentavo ancora le medie, per quell'età era un po' pesantino ma mi era piaciuto lo stesso! :)

    RispondiElimina
  2. Ho letto pareri super positivi su questo libro, ed è nella mia wishlist....però... ho paura che sia un po pesantuccio....

    RispondiElimina
  3. L'incipit riesce a far scorgere solo un quinto della bellezza infinita di questo romanzo. L'ho amato alla follia e lo amo tuttora quindi spero che questa tua "stranezza" ti spinga a leggere questo romanzo as soon as possible, sweetie <3 :****

    RispondiElimina
  4. C'è un premio per te sul mio blog :)
    http://proudtobeabookaholic.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. Mi riprometto sempre di leggerlo, ma leggo sempre altri libri!!!
    ps. ti rubo il banner se non ti dispiace!!

    RispondiElimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!