marzo 11, 2013

Recensione: L'Accademia dei Vampiri

Buon pomeriggio mio caro Popolo di Viaggiatori!
Ritorno sul blog - con una promessa ben chiara: restarci finché morte non ci separi :') - con una nuova recensione tutta positiva e frizzante di un romanzo che grazie al cielo mi è capitato tra le mani ed ho avuto la possibilità di leggere.. e che mi ha incantata e reso parte del suo mondo tutto da scoprire, pagina per pagina, libro per libro.


Autore: Richelle Mead

Titolo: L'Accademia dei Vampiri

Titolo originale: Vampire Academy

Editore: Rizzoli, Narrativa

Pubblicazione: 2009, Marzo 4 

Serie: VAMPIRE ACADEMY #1

Genere: paranormal romance, urban fantasy




Lissa Dragomir, principessa Moroi, vampiro mortale, dev'essere protetta a tempo pieno dalle minacce degli Strigoi, i vampiri più pericolosi, quelli che non muoiono mai. La sua migliore amica e custode, Rose, è una Dhampir, un incrocio fra vampiro e umano. Rose e Lissa, dopo due anni di fuga dal loro mondo per assaggiare un po' di realtà, vengono intercettate e riportate a St. Vladimir's, l'Accademia dei Vampiri in cui studiano. Quando ci riescono: perché tra balli e innamoramenti, flirt con i più anziani, fascinosi tutor e conflitti sempre aperti con gli insidiosi Strigoi hanno pochissimo tempo per pensare ai libri.

Recensione

Il fantasy è sempre stato il genere letterario che più favorivo e prediligevo. Mi trovavo non più a leggere, ma a viaggiare ad occhi aperti in dei luoghi creativi e impossibili, appassionanti e reali per me, con dei compagni d'avventura tutti capaci di farmi perdere tra le loro risate armoniose e contagiose, soprattutto. Mi ci sono appassionata con The Lord of the Ring e la saga Harry Potter specialmente, per poi variare tra gli autori e le autrici in cerca di universi paralleli allettanti ed originali, amici immaginari diversi e realistici. 
Ma - perché c'è un ma! - nell'ultimo periodo della mia vita sono riuscita a staccarmi un po' da questo genere, benché lo preferisca ancora di gran lunga a qualsiasi altro per via di alcune caratteristiche, le quali non riescono ad entrarmi nella mente per bene.. prima fra tutte la conformità. Continuavo a leggere sempre più romanzi simili ad altri ed arrivavo ad un certo punto in cui ne potevo davvero abbastanza. Dopo il cosiddetto "fenomeno di Twilight" in specie. 
Mi ero appassionata ai vampiri come creature paranormali e, dopo aver terminato la saga della Meyer, avevo bisogno di vedere altri sviluppi, conoscere nuove idee e tratti. Così mi addentrai, per così dire, in altri libri e con altri gruppi di persone con attributi differenti, senza riuscire però a trovare ciò che cercavo, anzi. Leggevo solo cose già lette ed iniziavo proprio a stufarmi. Mi sentivo presa letteralmente in giro dagli autori che mi riproponevano delle stelle teorie già trattate da qualcun altro. 
Ed è per questo che avevo paura di iniziare a leggere questo romanzo - sì ho scritto tutto questo per dirvi una cosina così piccolina! Ma sia perché Deni me lo aveva consigliato fino al vomito, sia perché aveva anche creato un GdL apposito, mi sono finalmente immersa nel mondo della singolare Mead senza poterne assolutamente uscire nemmeno un istante. Ci troviamo in un mondo, quello di Richelle Mead, in cui noi umani siamo praticamente zero e siamo all'oscuro di qualsiasi leggenda paranormale ci stia attorno. 

Rose Hathaway e Vasilisa Dragomir sono, rispettivamente, una Dhampir e una Moroi. 
Rose, protagonista e narratrice in prima persona di questo romanzo, è una diciassettenne con un carattere forte e potente. E' sicura di se ed ha sempre la battuta pronta. E' un incrocio tra un umano ed un vampiro ed ha una forza, dei sensi e dei riflessi doppiamente sviluppati. E' tenuta ad addestrarsi in un'Accademia per diventare una guardiana di una vampira, capace di proteggere quest'ultima e di rischiare la vita per lei. 
Vasilisa è Lissa. Una diciassettenne con un carattere debole e notevole, una forza di volontà energica ed un altruismo da vendere. Appartiene ad una delle dodici casate reali ed è un vampiro mortale, vulnerabile agli occhi degli Strigoi, vampiri immortali, validi nel combattimento e capaci di distruggere sia Moroi che Dhampir, bevendosi il loro sangue o uccidendoli con una sola mossa potente e letale. 
Non può essere esposta per molto tempo alla luce del sole, può procreare ed ha bisogno di nutrirsi di sangue umano solo preso da donatori consenzienti per poter vivere. Anche lei è portata a seguire dei corsi di studio ad un'Accademia ed è anche l'erede al trono, nonché ultima discendente dei Dragomir, i vampiri più famosi e potenti di tutte e dodici le casate. 
Rose e Lissa sono molto più che amiche per la pelle: sono legate da una connessione più unica che rara che le permette di essere l'una unita all'altra più che mai. Si proteggono l'un l'altra, indipendentemente da cosa ciò significhi per le loro stesse vite. Sono sorelle, due facce della stessa medaglia, migliori amiche e anime gemelle che darebbero la vita per l'una per l'altra. 
Dopo essere scappate per due anni dall'Accademia di St.Vladimir, vengono ritrovate e riportate lì dove continueranno a studiare e ad avere gli stessi problemi che le hanno costrette ad andarsene, aggrappandosi l'una all'altra. L'incolumità di Lissa è continuamente messa in pericolo e la tranquillità di Rose idem. La prima deve vedersela con il passato che cerca di bussare sempre alla sua porta, mettendola in grave rischio, e la seconda deve combattere due volte più sia con i problemi dell'amica che con i suoi: adattamento, riassestamento, introduzione ed accettazione. 
Da questo momento in poi la narrazione sarà divisa tra momenti assolutamente mondani in cui le due predono parte ad attività, litigi e feste della loro età, e momenti in cui tutto sarà messo in gioco e in cui la tensione ne sarà la protagonista indiscussa. 
Rose ci farà conoscere se stessa e tutto ciò che la circonda compreso il suo allenatore esigente ed affascinante Dimitri, ma ci renderà partecipi anche della vita di Lissa in prima persona, non solo tramite il loro legame affettivo, ma anche fisico e soprattutto mentale. Ci comincerà all'arte del guardiano, alla sua bellezza irresistibile e che "nessuna Moroi si sognerebbe d'avere" e persino alla sua strafottenza ed ironia. 
I colpi di scena si faranno sempre più intensi e coinvolgenti e nessun lettore, nemmeno il più volenteroso, riuscirà a togliere gli occhi e il naso da questo romanzo.. perché tutto s'intreccerà a Rose e Lissa per delle rivelazioni e segreti eccezionali ed accattivanti. 

Posso dirvi con assoluta onestà che questo è un romanzo che avrei dovuto leggere ed assaporare molto prima. Non solo perché mi è piaciuto da pazzi, ma anche perché lo reputo uno dei pochi libri che vanno letti almeno una volta nella vita. 
Richelle Mead è una di quelle autrici che nel suo silenzio e nella sua compostezza riesce pienamente a sorprenderti, e anche più del dovuto, con tanto ingegno e passione. Ha creato una storia, anzi proprio un cosmo degno di nota e sicuramente indimenticabile, con personaggi paranormali del tutto singolari ed amabili. 
L'idea dei Dhampir, Moroi e Strigoi è qualcosa a cui sono rimasta davvero a bocca aperta. Inizialmente è stato tutto un caos perché non li riuscivo a distinguere, ma grazie a qualche flash back di Rose sono riuscita a capirli, apprezzarli ed adorarli al cento per cento. 
Sono completamente inediti ed è questo che mi colpisce di più! 
Ogni personaggio è, poi, un piccolo nuovo, dolce residente del mio cuore. Rose e Christian sono quelli che mi son piaciuti molto di più rispetto a Lissa, che non sono riuscita ancora ad individuarla per bene, Dimitri, che ho amato ma che non so come catalogare, e Mason, che davvero è un po' altalenante. 
E' stata un'avventura, più che una lettura, che mi è entrata dentro sin da subito e della quale, d'ora in poi, parlerò fino alla morte. E' stato un Young Adult con i fiocchi!



per la Refresh Your Review
di DeniseGiuls & Ale
ho scelto come citazione, l'elemento di Deni :
"Tutti dobbiamo fare cose che non ci piacciono. È la vita."

23 commenti:

  1. Uh, è piaciuto anche a te :) Allora un pensierino ce lo faccio! All'inizio non mi ispirava proprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me dovresti proprio provarci perché ha tutti e requisiti per essere una buona lettura anche per te! :)

      Elimina
  2. Sono felice che ti sia piaciuto!Vedrai, più si va avanti con i volumi più la serie migliora ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continuano a ripetermelo tutti e io dico sempre che vorrei aspettare un po' e non leggerli uno dietro l'altro per aumentare la suspense.
      Btw non so proprio come potrebbe migliorare, mi piace un sacco già così! :)

      Elimina
  3. Ho da poco scoperto il tuo blog...e che dire,non posso che farti tantissimi complimenti!!ho letto delle recensioni qua e là e mi sono ritrovata in pieno con le tue opinioni!!per non parlare degli accenni a Londra: ci ho vissuto per qualche mese, e mi manca da morire!!per non parlare delle librerie...:)
    Cmq bellissima recensione..ho questo libro già da un po e dopo questa recensione mi deciderò finalmente a leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Londra è veramente favolosa. C'ho passato la vita ed è una casa per me e sono contenta che anche a te piaccia tanto quanto me. Le librerie mi lasciano sempre senza parole: grandi, confortevoli ed anche ben organizzate!

      Btw grazie dei complimenti al blog e alle recensioni. E' un piacere sapere che tutto ciò che faccio è apprezzato, in qualche modo :')

      Elimina
  4. sia perché Deni me lo aveva consigliato fino al vomito
    muahsuashu *alza la mano* mia culpa! O forse dovrei dire... mio merito!

    Sono entusiasta della tua reazione e recensione per il libro :D come ti ha detto pure Juliette e come ti ho detto pure io troppe volte... i seguiti sono anche meglio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì che è un tuo merito, carissima, perché tu mi hai iniziato alla Mead!
      Grazie mille, come poteva non piacermi sicuramente dopo i tuoi elogi? x,♥

      Elimina
  5. anch'io alla fine l'ho letto per sfinimento, perchè dovunque proliferavano stelle e non me ne sono pentita!!! vedo che anche per te è così, il secondo mi è piaciuto un pò meno del primo ma da quanto letto in rete mi aspetto faville dal terzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che il pentimento non è stato proprio incluso quando ho iniziato a leggere il libro! Mi ha entusiasmata e presa moltissimo con la sua originalità e anche grazie a Rose che mi è piaciuta subito :D

      Elimina
  6. Ciao Veronica,
    ti ho menzionato per un premio, il Liebester Blog Award.
    Qui
    http://labibliotecadieliza.blogspot.it/2013/03/liebster-blog-award.html
    trovi tutte le informazioni!^^
    Eliza

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Prima ti seguivo con un blog che ho chiuso, ora sono di nuovo tua lettrice fissa con questo blog che ha una versione in Italiano e una in Inglese, se ti va di passarmi a trovare ecco il link

    http://pinkvanillalife.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Ciao! Ti ho menzionato per un premio: il Liebster Blog award! Passa da queste parti per tutte le info ;) http://ilpianetadellibro.blogspot.it/2013/03/liebster-blog-award-cinque-premi-per-il.html
    MsLeuconoe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh. God. ne sto ricevendo a bizzeffe, di questi premi qua. Grazie mille ugualmente, è sempre una piccola soddisfazione :)

      Elimina
  9. Sono felice ti sia piaciuto, i seguiti mi sono piaciuti ancora di più. Spero pubblichino presto gli ultimi due che è passata una vita ormai e non mi piacerebbe vedere i film prima di finire la serie..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai tutti mi ripetono la stessa cosa ed io non riesco ad essere più entusiasta e curiosa di leggerli al più presto. Credo li comprerò tutti in formato cartaceo, dato che questo l'ho letto sul Kindle e quindi ne approfitterò per prenderli tutti ad una volta dato che a Londra sono reperibilissimi!
      Btw ti capisco benissimo: è davvero brutto vedere una delle tue saghe preferite che non riesce a concludersi perché la CE non si decide a pubblicare i seguiti. E' una cosa odiosa e ne siamo tutti consapevoli :S

      Elimina
  10. Ultimamente di questo libro ne ho lette in tutti i modi e son sempre più curiosa. Devo decidermi davvero ad iniziare.
    Appena puoi passa dal mio blog, qui:
    http://labibliotecadidrusie.blogspot.it/2013/03/premio-liebster-blog-award.html
    ti ho lasciato un regalino ^_^

    RispondiElimina
  11. un premio per te se ti va
    http://my-empty-purse.blogspot.it/2013/03/premio-liebster-blog-award.html

    RispondiElimina
  12. Grazie mille Dru e Vale, è un vero onore :*

    RispondiElimina
  13. Veramente una delle migliori letture in vita mia! E non sono poche;-9

    RispondiElimina
  14. Bellissima recensione :) L'ho letto qualche mese fa e mi è abbastanza piaciuto! Non vedo l'ora di leggere i seguiti!

    RispondiElimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!