marzo 08, 2013

Recensione: Hybrid. Quel che resta di me

Buongiorno Popolo di Viaggiatori!
Dopo una settimana e due giorni esatti [OH. GOD.] mi rifaccio vedere trionfante perché ho passato un esame che reputavo completamente avanzato, e perché sono nella mia amata Londra [leggi: finalmente posso postare in contemporanea, più o meno, col vostro orario].. perciò avevo intenzione di farvi sapere immediatamente i miei pensieri riguardo un romanzo che ho finito di leggere tipo Venerdì o Giovedì scorso.



Autore: Kat Zhang

TitoloHybrid. Quel che resta di me

Titolo originaleWhat's Left of Me

Editore: Giunti, Y

Pubblicazione: 2013, Marzo 6

SerieTHE HYBRID CHRONICLES #1

Genere: distopico, sci-fi




In un mondo alternativo, ogni persona nasce con due diverse personalità, due anime. Con il passare del tempo, in modo naturale, l’anima dominante prende il sopravvento e quella recessiva viene dimenticata, scompare come un amico immaginario che ci ha tenuto compagnia solo nell’infanzia. Il sopravvivere delle due anime dopo la pubertà è illegale e visto dalla società come un’aberrazione da correggere.
Ma in Addie, nonostante i suoi sedici anni, è ancora presente Eva, la sua seconda anima. Rannicchiata nella mente di Addie, Eva interagisce con l’altra parte di sé: come due vere sorelle si amano, si proteggono, ma possono diventare anche gelose l’una dell’altra.
Nonostante tutti i tentativi per difendere e nascondere l’esistenza della debole Eva, il segreto di Addie viene scoperto.


Recensione

"I was caged in our body and caged in his arms and, somehow, the former was the real prison."

Come al solito ammetto che specialmente la copertina ha fatto sì che questo romanzo diventasse mio una volta per tutte. Ne avevo sentito parlare nel momento in cui stava per uscire in America e mi aveva subito incuriosito lasciandomi però con un po' di paura addosso. Avevo paura che somigliasse un po' troppo a "The Host" di Stephenie Meyer, anche se quella storia non è troppo incentrata sulle anime. Ma poi, quando ho iniziato a leggere di Addie & Eva e della loro eterna lotta per la predominanza, tutto si è acquietato e mi sono immersa a capofitto nel libro col naso tra le 416 pagine.
In What's Left of Me ci sono Eva ed Addie, Addie ed Eva, inseparabilmente intrecciate, fin dalla nascita, nello stesso corpo condividendo la stessa visuale, lo stesso respiro e persino il battito cardiaco.
Sono tutti come loro due: anime gemelle racchiuse all'interno della stessa struttura corporea, nella stessa carne. Crescono contemporaneamente, dividendo pensieri e sentimenti l'una con l'altra.
Ogni anima, in quel mondo utopico, nasce con un'altra anima al suo interno che, al compimento dei dieci anni, deve mettersi contro l'altra per lottare in una battaglia interiore a chi è il più forte.  L'anima predominante dovrà emergere, l'anima recessiva dovrà semplicemente svanire via, come se non fosse mai esistita.
Le due anime protagoniste, però, sono diverse e, con il passare degli anni, Eva si rifiuta di lasciarsi sconfiggere da Addie e non vuole andar via, rimanendo così una voce troppo presente nella mente dell'ultima; restando viva e respirando, vedendo e sentendo.
Eva ed Addie sono ibridi: avere due anime in uno stesso corpo dopo una certa età non è più possibile, anzi è completamente sbagliato. Devono essere curate e segnalate allo Stato come pericolo.
Gli ibridi vengono considerati mostruosi e assolutamente inaccettabili per una società che cerca di tenere tutto sotto controllo per non creare qualche tempesta che potrebbe spazzare via la loro finta-pace.
Addie ed Eva cercando di tenere nascosta la loro coesistenza per non venire imprigionate, uccise, o anche peggio. Ma quando le due conoscono Hally e suo fratello Devon, entrambi con un'altra anima al di dentro, passeranno del tempo con loro e impareranno a convivere con la stessa veduta. Lissa e Ryan, le anime di Hally e Devon, inizieranno ad insegnare ad Eva come avere il controllo, parlare e muovere se stessa, senza più essere solo una spettatrice ed una critica esclusiva per Addie.
Le sei anime, però, non potranno più tenere all'oscuro ciò che sono e quando verranno scoperte, entreranno a conoscenza di terribili lati oscuri non solo delle altre anime con cui si sono sempre confrontate, ma soprattutto del sistema in cui hanno sempre creduto e sul quale si sono basati per tutta la vita.

Questo è il romanzo d'esordio di Kat Zhang ed è un fantascientifico/distopico con i fiocchi, che regna negli Young Adult degli ultimi tempi. E' stato apprezzato in America, valutato con ben quattro stelline su Goodreads, è finalmente arrivato anche in Italia per dominare il campo e i cuori italiani.
La Zhang non ha creato un romanzo, ma un vero e proprio mondo particolareggiato, con una società sovrappopolata, ispida ed omogenea, poco confortevole e tanto brillantemente curata; è un universo affascinante, indimenticabile e, per certi versi, straziante.
Credevo che questo romanzo potesse somigliare, come ho detto prima, a "The Host" della nota Meyer che io, a suo tempo, ho amato e lodato con tutto il cuore.. ma fortunatamente così non è stato. Mentre in "The Host" abbiamo un'anima terrestre ed una aliena in un corpo solo in un mondo ormai caduto a pezzi per gli umani, in "Hybrid" abbiamo due anime umane che sanno parlare, provare sentimenti e guerreggiare con tutte le loro forze.
Due anime, quelle di Addie ed Eva, che si azzannano, nel modo più psicologico possibile, per vincere una battaglia crudele e inammissibile. Si completano come due metà estreme di qualcosa di proibito, punibile ed ingiusto. Due anime, una più potente e veloce, l'altra più docile e leggera, che non posso distruggersi a vicenda.
Quando sono entrata nella mente che loro dividevano, è stato bello scoprire assieme ad Eva e Addie il rapporto che hanno sempre cercato di sopprimere. Mi hanno reso partecipe della loro mega-evoluzione che è stata la parte più incredibilmente sentita ed apprezzabile dalla sottoscritta.
Il cambiamento di Eva ed Addie è sensibilmente comprensibile. Dall'iniziale freddezza e distacco, arrivano ad un continuo dialogo in cui ogni pensiero ed esperienza è reciproco; dall'isolamento dell'una, arrivano all'accettazione e coesistenza psicologica e fisica.. fino ad avere un controllo condiviso del corpo in cui entrambe le menti devono dimezzare lo spazio e l'esistenza stessa. E' celestiale leggere della simbiosi che le due anime raggiungono ad un certo punto della narrazione: l'una e l'altra si fondo in completa armonia per raggiungere un normale rapporto dinamico ed invidiabile.
Nonostante il romanzo sia narrato dal punto di vista di Eva, la più vulnerabile delle due, quest'ultima permettere di comprendere al cento per cento quanto sia atroce passare una ad annidarsi dal mondo esterno, dalla famiglia, dal fratello. Eva non ha una vista offuscata, e nemmeno le sue emozioni lo sono: tenta di aggrapparsi ad Addie con tutta la sua enorme volontà, a prescindere dai rischi che può correre.
Dalla mente della vulnerabile sentiamo anche Addie, totalmente diversa dalla prima, che ama l'altra parte del suo corpo e cerca di proteggerlo con i suoi piccoli mezzi da qualsiasi mini pericolo.
Le due anime sono il fulcro, il pilastro di tutto il romanzo ed io, lettrice esigente, avevo bisogno di sapere che fossero state ben delineate e caratterizzate dall'autrice.
Sono come due sorelle che ci mettono un po' ad ingranare il rapporto, a prendere familiarità con esso, rendendolo qualcosa di normale e sincero, fresco, semplice e genuino.
Lo stile della Zhang raffigura tutto più vivo e reale. Ci offre un'esecuzione di ogni singolo concetto in modo unico, brillante ed intelligente. Le due anime sono definite in modo completo ed esauriente; la società è l'abbozzo perfetto di un qualsiasi territorio indesiderabile. E' uno stile piano, singolare e lodevole: tutto ciò che scrive è, in generale, un quadro indimenticabile di creatività e talento.
"Hybrid" è un romanzo emozionante, abbagliante e coinvolgente.
Non posso non consigliarvelo con enfasi dal profondo del mio cuore.



per la Refresh Your Review
di Denise, Giuls & Ale
ho scelto come canzone, l'elemento di Giuls:
Impossible Soul dei Sufjan Stevens

28 commenti:

  1. OMG mi sono emozionata a pensare a come sarà il libro solo leggendo la recensione *-*

    Non vedo davvero l'ora di poterlo divorare *A*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OMG mi fai proprio sciogliere dicendo così, donnina ♥
      Divoralo subito così posso leggere cosa ne pensi!

      Elimina
  2. bella recensione *_*
    io sto aspettando che mi arrivi, sono stracuriosaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio che ti piaccia almeno la metà di quanto sia piaciuto a me: il che è davvero tanto!

      Elimina
  3. Bellissima recensione! non vedo l'ora di leggerlo! domani mi sa che vado a prenderlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So già che sei andata a prenderlo e voglio anche sapere cosa ne penserai una volta letto. Sono curiosissima e so già che ti piacerà da matti :*

      Elimina
  4. Recensione stupenda*-* sempre piú voglia di leggere questo romanzo**

    RispondiElimina
  5. Davvero una recensione bella e coinvolgente! Già avevo voglia di leggerlo solo per la trama... Ora non vedo l'ora di averlo tra le mani :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che cosa aspetti? Non ti deluderà certamente :)

      Elimina
  6. Wow, adesso sì che voglio leggerlo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Curiosa di sapere il parere del genio-delle-recensioni come al solito :D

      Elimina
  7. *O* Hybrid dev'essere di un'intensità incredibile!
    Voglio leggerlo anch'io! La tua recensione è così emozionante che sto tremando!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero intenso e scorrevole, mi capisci sempre al volo tu eh! Sei troppo dolce, sweetie ♥

      Elimina
  8. Bellissima recensione è già nella mia lista dei desideri!

    RispondiElimina
  9. Bellissima recensione!!! Mi è venuta ancora più voglia di leggerlo!!!*-*

    RispondiElimina
  10. Sembra davvero bello!! *-* Non vedo l'ora di leggerlo! :D
    Volevo anche informarti che ti ho assegnata il premio Liebster Blog Award! :D Qui il link: http://libri-ehr.blogspot.it/2013/03/premio-liebster-blog-award.html
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio anche se è il centesimo lo apprezzo moltissimo e ti ringrazio dal profondo del cuore! :)

      Elimina
  11. Sono seriamente intenzionata a divorare questo libro!
    Mi ha intrigata da quando per la prima volta ho letto la trama :)

    Cara, ne approfitto per dirti che hai ricevuto la mia nomination per i Liebster Awards!
    Qui il post che spiega tutto: http://latanadiunabooklover.blogspot.it/2013/03/liebster-blog-award.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Divoralo con il mio consenso, lol
      Btw grazie mille per la nomination Annie cara :*

      Elimina
  12. Wow è davvero una bella recensione e come sai ho letto anche io il romanzo della zhang e mi trovo pienamente d'accordo con te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MILLE, MILLE, MILLE, MILLE e ancora MILLE volte grazie. Corro a leggere la recensione (è da stamattina che corro per leggerla, ma non l'ho ancora fatto. chiedo venia lol) :D

      Elimina
  13. Ronnie finalmente posso leggere anch'io la tua recensione. *-*
    Come hai detto tu, la pensiamo allo stesso modo: Hybrid ci è piaciuto proprio tanto. <3
    Io ho amato profondamente Eva, è il personaggio più "triste" di cui io abbia mai letto (e di cui ricordi la storia in questo momento).
    Adesso VOGLIO il secondo volume.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eva è piaciuta un sacco anche a me, l'ho amata dal profondo del cuore. Ti entra dentro in un soffio e nemmeno te ne accorgi, ma è un'entrata trionfale e permanente.. e favolosa!
      Btw la pensiamo sempre allo stesso modo, socia del mio ♥

      Elimina
  14. Dopo questa recensione sono ancora più curiosa. Anche a me la cosa delle anime aveva fatto pensare un po' a The Host ma lì è tutta un'altra storia ;) Spero di poterlo leggere presto *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena ti posso assicurare che è davvero tutta un'altra storia perché a) sono trattate in modo diverso, b) non ci sono alieni, c) il legame tra Eva ed Addie è forte ed indissolubile già da subito (mentre Mel e Wanda litigano un po' prima di prendere a lottare per la stessa cosa) :D

      Elimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!