febbraio 24, 2013

Recensione: La Sedicesima Luna

Buon pomeriggio!
Dato che questo è il momento più perfetto, per me, per cercare di scrivere la recensione, lo faccio subito. L'altro ieri sera ho terminato dopo un mese e mezzo [OH. MY. GOD.] La Sedicesima Luna e ci ho dovuto rimuginare un po' su, perché non è troppo facile giudicare un romanzo del genere. Ha una storia ingegnosa ed è piena di particolari e di personaggi degni di nota e che vanno citati uno ad uno.


Autore: Kami Garcia & Margaret Stohl

Titolo: La Sedicesima Luna

Editore: Mondadori

Pubblicazione: 2010, Marzo 16

Serie: THE CASTER CHRONICLES #1

Genere: paranormal romance, urban fantasy





Le notti di Ethan sono tormentate da strani sogni che hanno per protagonista una misteriosa e bellissima ragazza. Un giorno, nel cortile della scuola, Ethan se la ritrova davanti. È Lena Duchannes, "la ragazza nuova" appena arrivata in città, nipote di Macon Ravenwood, il vecchio eremita pazzo che vive ai confini di Gatlin. Lena è diversa da qualsiasi ragazza Ethan abbia mai incontrato, talmente diversa che a scuola viene subito emarginata. Solo lui assecondando l'inspiegabile connessione che sembra legarli, la avvicina e se ne innamora perdutamente. Ma Lena nasconde un segreto: la terribile maledizione che da generazioni perseguita la sua famiglia e che si compirà il giorno del suo sedicesimo compleanno.


Recensione

Solitamente quando leggo un romanzo e m'immergo nel mondo che gli autori mi concentro e cerco di finire il libro in questione, perché voglio scoprire sempre di più e la curiosità arriva a mangiarmi il cervello.. ma questa volta, con questo libro e questo mondo mi sono catapultata in modo completamente diverso. C'ho messo un sacco a leggere questo romanzo e quindi è stata una sorta di percorso che ho compiuto assieme a tutti i personaggi; ero in sintonia con l'ambiente e con chi lo abitava. 

Ethan Wate è il narratore in prima persona del romanzo in questione e, a dirla tutta, mi è piaciuto un sacco leggere da un punto di vista maschile; ciò ha giovato al racconto in se e per se. 
Ethan è un sedicenne, normale cittadino di Gatlin, un paesino della Carolina del Sud, racchiuso in una bolla di vetro dov'è vietato l'accesso e, specialmente, la diversità. Non sono ammessi stranieri o persone con una mentalità diversa da quella che è della comunità; tutto è in regola secondo dei criteri assolutamente propri e "razzisti"; qualsiasi costa è al suo posto e corre a meraviglia, per i loro occhi. 
Ethan potrebbe sembrare un cittadino come un altro di quel paesino sperduto nel nulla e dal quale vuole scappare al più presto, ma la vita è stata fin troppo crudele con lui togliendogli la madre in un'incidente stradale e, in un certo modo, anche il padre che, dopo la morte di quest'ultima, si è rifugiato in se stesso sbarrando le porte del suo ufficio per dedicarsi al "romanzo del secolo", ottenendo solo una crisi mentale molto profonda e difficile da mettere da parte. Perciò per Ethan è un po' difficile affrontare la sua vita monotona, se non fosse per Amma, la sua governante superstiziosa ed apprensiva; per Marian, la migliore amica di sua madre Lila e bibliotecaria; e.. d'un tratto anche per Lena. 
Lena Duchannes è una ragazza bellissima dagli occhi verdi magnetici, i capelli neri di un riccio incontrollabile, con una voglia a forma di mezzaluna sotto l'occhio sinistro ed un abbigliamento, compresa la collana di cianfrusaglie, poco "alla moda". Si è appena trasferita a Gatlin ed è la nipote di Macon Ravenwood, l'eremita della città, e di conseguenza poco rispettata, ma molto, molto umiliata, derisa e accantonata, lasciata in disparte rispetto agli altri suoi coetanei. 
Ethan vede Lena con occhi diversi, per niente inquisitori o maligni, ma dolci ed apprensivi, ed anche un po' invidiosi: lei ha sempre viaggiato, ha visto posti che Ethan ha solo segnato nella gigantesca cartina geografica che ha in camera e che conosciuto grazie ai romanzi che ha letto, grazie all'insegnamento della madre. 
Lei è la ragazza che potrebbe cambiare la sua vita e che è, inspiegabilmente, inclusa nei sogni che lo tormentano da notti intere e non gli permettono di fare un sonno tranquillo e sereno.
Passano tanti giorni assieme, scoprono dei segreti agghiaccianti e rispolverano i loro alberi genealogici trovando delle confessioni inaudite che, grazie al medaglione che hanno trovato a Greenbrier, la proprietà vicino casa Ravenwood andata in fiamme nella battaglia di Honey Hill, riusciranno a formare un'unica e insormontabile terribile verità tornando indietro nel tempo e immedesimandosi in Genevieve Duchannes ed Ethan Carter Wate.
Ethan e Lena sono uniti da un legame incredibilmente potente, che non si può spezzare. 
Per lei la cosa è un po' più complicata di come possa sembrare ad Ethan e fa fatica ad ammetterlo a se stessa; ha paura di perderlo e di potergli far male a causa della maledizione che da anni perseguita la sua famiglia e della quale lei sa abbastanza da non volere legami forti che potrebbero comprometterla o ferire la controparte. Il giorno del suo Sedicesimo Compleanno sarà Reclamata o dalla Luce o dalle Tenebre e niente può cambiare tutto ciò, nemmeno Ethan e la sua grande forza di volontà mista ad amore. 
Il destino di Lena è già scritto, i giorni passano in fretta, il Compleanno si avvicina e la loro clessidra sta per svuotarsi, portando con se tutto l'amore che i ragazzi provano l'uno con l'altra ed anche la vita di Lena che, dopo la Reclamazione, non sarà più certamente la stessa.. e nemmeno quella del povero, innamorato Ethan il quale darebbe la vita, per Lena.

Posso dire a gran voce che Kami Gracia e Margaret Stohl hanno fatto davvero un lavoro eccezionale e ciò risulterebbe ancora riduttivo per tutto quello che hanno portato per iscritto su questo romanzo e per quello che quest'ultimo può regalare a noi lettori, me compresa ovviamente. Unendo le forze, mamma e figlia, sono riuscite a rendere l'idea che avevano in mente e noi lettori ce ne accorgiamo subitissimo.
Inizialmente, ve lo devo dire, ero un poco scettica riguardo questo romanzo perché, dato che le figure predominanti sono i Maghi, avevo paura che le autrici prendessero "spunto", come sono soliti fare altri autori, da un romanzo già esistito tipo... Harry Potter di J. K. Rowling. Purtroppo siamo soliti a leggere storie già viste e riviste e mega-stra-riviste, ma o perché Harry Potter è impossibile copiarlo per quant'è bello e singolare, o perché le autrici hanno voluto distinguersi (GRAZIE!), questo non è successo per nulla, perché La Sedicesima Luna è completamente diverso dalla serie della Rowling.. e questo è un enorme punto a favore.. ma gigantesco!
L'ho detto anche prima, la storia che hanno inventato è tutto ciò che un romanzo dovrebbe contenere; è completa sotto ogni punto di vista: c'è la fantasia, il mistero, l'avventura e c'è persino l'Amore, con la lettera maiuscola. Il vero Amore, quello inarrestabile e che s'insinua nei cuori anche di chi lo segue da lontano.
E' una storia assolutamente geniale, originale, mai noiosa e ben realizzata, con un sacco di suspense e particolari che l'arricchiscono ancora di più, se è possibile.
E' anche, anzi soprattutto, una storia che lascia senza parole e che non mi sarei mai aspettata di leggere, ma dalla quale sono rimasta assolutamente colpita, in senso positivo.
I personaggi, anche quelli secondari, sono credibili e le proprie caratterizzazioni sono degne di nota. Lena ed Ethan, innanzitutto, hanno una personalità forte e determinata da vendere, non si arrendono davanti a nulla e il loro Amore può andare contro ogni regime impostogli. Link, il migliore amico di Ethan, e Ridley, la cugina cattiva di Lena, si fanno apprezzare a modo loro, specialmente il primo che, con le sue battute e la sua tenacia nel trovare una ragazza alleggerisce l'aria che gira attorno al romanzo per tutto la durata della lettura. Amma e zio Macon non avrei potuto far altro che legarmi a loro in senso figurato ed affezionarmici, soprattutto a zio Macon che, con la sua classe, si è rivelato un vero gentiluomo con le palle.
Nonostante il libro sia di 521 pagine in totale, si legge davvero in modo scorrevole grazie allo stile delle due autrici. Uno stile unico ed inimitabile che si differenzia dagli altri per il dualismo che la Garcia e la Stohl ci propongono: bene e male, Luce e Tenebre, amore ed odio, finzione e realtà, menzogne e verità; si differenzia anche perché non risulta distaccato e non si vedono dei cambiamenti di narrazione, nonostante sia stato scritto a quattro mani e creato da quattro menti. In La Sedicesima Luna è tutto credibilmente omogeneo.
La storia è indimenticabile proprio come i protagonisti ed è impossibile non amare un libro del genere, perché è a) completo, b) emozionante, c) inverosimilmente fantasioso.

n.b. Semmai dovreste andare a vedere il film basato su questo romanzo qui vi consiglio personalmente di leggere prima il libro. E' tutta un'altra cosa. (ah sì sono un po' incazzata per il film)

21 commenti:

  1. mi hai convinta non volevo legerlo..ma tutti me lo consigliano..e la tua recensione è bellissima..andata!!il prox acquisto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contentissima allora, Vale! Passa a sapere cosa ne pensi, dopo averlo letto.. ci conto :)

      Elimina
  2. Ma che bella recensione *A* mi fa piacere che ti sia piaciuto! Brava donna :)
    A me del libro non ha fatto impazzire solo il finale :/

    Per quanto riguarda il film... ne sono rimasta delusa proprio come te XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh grazie, Deniiii :*
      Il finale invece mi è piaciuto un sacco, solo che non so cos'aspettarmi dal secondo perciò: chi vivrà vedrà.
      Sul film ho già detto troppo sul ReadBelieve ahaah

      Elimina
  3. Ce l'hai fatta a finirlo, Ronnie - hallelujah!
    La tua recensione mi è piaciuta proprio tanto tanto e non vedo l'ora di poterlo iniziare anch'io. Le più 500 pagine un pó mi spaventano... ma sono anche curiosa di scoprire come le autrici le hanno riempite!
    Un punto a favore del libro: il punto di vista maschile. Ne ho letti davvero pochi! Come del resto ho letto pochi libri di "magia". (:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OH GOD ti giuro che non riuscivo proprio a finirlo, erano così tante pagine che quando mi ci mettevo a leggerlo e portavo avanti la lettura tipo di quattro o cinque capitoli stentavo a credere che ci fosse ancora tanto da scoprire ahah
      Appunto le pagine sono un sacco tipo 521 nell'edizione italiana e le autrici sono state bravissime non risultando affatto prolisse o noiose, anzi!
      Il punto di vista maschile e la magia sono dei punti a favore grandi quanto un orso polare :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Yep sono entusiasta e soddisfattissima :)

      Elimina
  5. Sono contenta ti sia piaciuto!!!:) In teoria a breve andrò a vedere il film...per fortuna ho già letto il libro!!!:) Ero molto entusiasta all'idea, ma se ci sono così tanti cambiamenti....vedremo...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero almeno che, a te, il film piaccia perché io sono rimasta davvero malissimo, come d'altronde tutti gli americani/inglesi. Non è piaciuto quasi a nessuno il film nella patria, nonostante il romanzo sia molto amato.
      Devo dire però che già gli attori, quando li annunciarono, non promettevano bene.
      Btw fammi sapere che ne pensi ^^

      Elimina
  6. Appena finisco Across the Universe lo voglio leggere!!!!!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Errata Corrige... è da ieri che sto cercando di acuistarlo on-line, ma sembra che non ci sia ombra dell'edizione in brossura!! Ora che è uscita l'edizione nuova è completamente esaurita! :(
      E' più bella la nuova certo, ma poi gli altri due successivi li ristampano anche quelli con un altro titolo? Misteri dell'editoria Italiana!

      Elimina
    2. Uhm.. secondo me ti conviene a) acquistarlo al più presto perché non puoi perdertelo, b) acquistarlo in edizione originale perché, per come stanno le cose cinematografiche, non credo continueranno a fare la trasposizione dei sequel e di conseguenza nemmeno le altre edizioni! :)

      Across the Univers a me piacque un sacco, btw. non vedo l'ora di leggere la tua review :)

      Elimina
  7. Hai espresso in modo perfetto il tuo pensiero verso questo romanzo che poi.. è identico al mio quindi non posso che essere più d'accordo con te. Il film è stato uno strazio per i miei poveri occhi e la mia povera mente da lettore, ma non si può aver tutto dalla vita!

    x,♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Haz grazie per aver commentato, OK ♥

      Elimina
  8. Ho adorato questo libro, ora voglio riprendere in mano la saga e leggere il secondo!!
    il film non ho ancora avuto il piacere di vederlo, spero non mi deluda!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io vorrei leggere il secondo della saga al più presto.. solo che non voglio farlo proprio subito, voglio almeno aspettare un bel po' perché la trepidazione in questi casi spero aiuta molto di più a gradire una storia con così tanti particolari immensi e bellissimi da ricordare uno ad uno.
      Fammi sapere cosa ne pensi del film, poi ;)

      Elimina
  9. A differenza di te io la sedicesima luna l'ho finito in una nottata, ero troppo curiosa di sapere come finiva la storia :) e ho fatto similmente con gli altri 2 libri che seguono il primo. Come trilogia mi è piaciuta sebbene ci siamo più cose che non mi tornano... Il film non l'ho ancora visito, però molti ne hanno parlato bene e altri malissimo. Sicuramente lo guarderò, spero di non rimanerne delusa come te... Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh. God. una nottata? Are you fucking kidding me? Ti stimo un sacco per questa cosa, sappilo.
      Spero piaccia anche a me, la saga. E fammi sapere cosa ne pensi del film che, come ho detto più sopra, Ci sono persone a cui è piaciuto e persone, come me, a cui non è piaciuto; potresti provare, non si sa mai.. "de gustibus" :D

      Elimina
  10. Ero davvero scettica su questo libro e lo tengo sott'occhio da ben due anni. Oggi finalmente mi sono decisa a vedere il film e l'ho trovato davvero bellissimo! Gli attori non mi hanno particolarmente entusiasmato ma la storia... Meravigliosa! Quindi mi sono assolutamente decisa: lo leggerò il prima possibile! :3

    RispondiElimina
  11. Io purtroppo ho già visto il film, non sapevo nulla del libro, e il film mi è capitato per caso.
    Comunque mi ha spinto ad acquistare il libro e non vedo l'ora di leggerlo.

    RispondiElimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!