gennaio 17, 2013

mini-Recensioni: Tom Waits e Vinicio Capossela, Le fotografie di Guido Harari

Buonasera lettori!
E' con mio piacere presentarvi due volumi che, nel giro di una mezz'oretta, sono diventati a me carissimi, come due perle. Sapete benissimo che amo la musica e che sarà tutto il mio futuro, ed anche la Tea lo sa, perché mi ha inviato due libri davvero fantastici che mi sono piaciuti fin da quando li ho avuti tra le mani.

Autore: Guido Harari

Titolo: Tom Waits, Le fotografie di Guido Harari

Editore: Tea

Pubblicazione: 2012, Novembre 15

Genere: fotoromanzo, biografico

Readership: everyone

Rating: ★★★★★


Tom Waits, ispido iconoclasta, è da sempre un tatuaggio sul mio cuore. Un tatuaggio che un giorno, inaspettatamente, si fa carne viva. Per modo di dire. "Con le tue foto devi farmi dimostrare vent'anni di meno, hai capito?!" è la sua entrata in scena a gamba tesa. "Vedi bene che ci decomponiamo ogni giorno di più: siamo cadaveri in vacanza."


Autore: Guido Harari

Titolo: Vinicio Capossela, Le fotografie di Guido Harari 

Editore: Tea

Pubblicazione: 2012, Novembre 15

Genere: fotoromanzo, biografico

Readership: everyone

Rating: ★★★★★


"Guido Harari, sì, ho sentito parlare di lui... Al distributore di benzina nella Contrada Chiavicone, arrivò col suo ciuffo di capelli pettinati, e si spettinò subito perché il locale era pieno di grasso. Era ossessionato dal problema della luce, ma io continuai a bere birra. Trovato un rigagnolo nell'Appennino parmense, dopo esserci detestati senza avere uno scatto buono, mi buttai in acqua, ma non mi riuscì di affogare perché l'acqua arrivava solo al ginocchio..." (Vinicio Capossela)


mini-Recensioni 

L'ARCHIVIO DI UN GRANDE FOTOGRAFO che si schiude per la prima volta. I percorsi più battuti, le frequentazioni più assidue, le collisioni più fulminanti, le passioni più accese. 
un <<magical mistery tour>> che è un viaggio sentimentale nelle emozioni visuali della musica. 

Sono un'amante della musica e le dedicherò tutta la mia vita, questo lo sapete in tanti.. e la Tea è compresa. Ha voluto omaggiarmi con questi due volumi usciti da non troppo tempo e di cui io non sapevo l'esistenza. Ovviamente se devo cercare un romanzo che parli di qualche musicista posso benissimo farlo nelle librerie che ho qui intorno (e sono moltissime), ma non mi verrebbe mai in mente di andare a cercare in Italia, non so nemmeno io perché. Invece questi due volumi sono proprio italiani e, che dire, son davvero belli. 
Guido Harari, autore e creatore di questi due volumi, ha saputo crearli veramente in modo splendido, i suoi scatti sono un piacere per gli occhi. Le informazioni sulla quotidianità di questi due artisti che ci ha riferito sono state molto eloquenti, seppure fossero solo quasi cinque pagine di una scrittura minuscola e in una pagina striminzita. 
Ci ha raccontato cosa facevano Tom Waits e Vinicio Capossela durante i propri servizi fotografici e si può, in linea di massima, comprendere una piccola visione della vita da parte loro. Tutte le affermazioni, anche le più stupide ed ironiche, sono state delle perle per me, come musicista e come umana. 
Non mi sarei mai aspettata di raccogliere questi piccoli semi di esperienze da questi due volumi che promettevano solo un excursus sui modi di fare strambi e sui tratti somatici dei due artisti in questione.



<<Sono il pesce-gatto albino. Abito il lago da un sacco di tempo. Cresco a vista d'occhio e non mi hanno mai preso.>> 
Tom Waits è un cantautore e attore americano nato nel 1949 a Pomona. Ora non sto qui a dirvi la storia per intero, perché sarebbe scocciante per voi leggervela (e perché c'è Wikipedia, poi), ma posso dirvi che è importante: ha contribuito all'influenza dei cantautori dopo di lui ed è considerato uno dei massimi autori del 900 dalla critica musicale di tutto il mondo. 
Io, personalmente, l'ho conosciuto grazie a mio padre. Io sono cresciuta con la sua cultura e, a dirla tutta, ne vado completamente fiera! Anche lui suona il pianoforte come me - in effetti è stato lui ad insegnarmelo inizialmente - e va pazzo per la buona musica; ha tantissimi dischi musicali e per alcuni cantanti/gruppi persino la discografia. E di Tom Waits ha tutto ciò che si può avere. 
Il volume su di lui mi è piaciuto molto di più, ma solo perché mi piace più lui come musicista.
E' talentuoso e brillante; è anche un uomo comune che preferisce essere diverso e non omologarsi alla società, che preferisce scompigliarsi i capelli in continuazione, e che si sporca la camicia di proposito per renderla più vissuta.

<<L'oggi è sempre un regalo, infatti si chiama presente.>>
Vinicio Capossela è un cantautore e polistrumentista italiano nato nel 1965 in Germana da genitori di origine irpina. Come per Waits, non vi racconterò tutta la sua storia per lo stesso motivo precedente. D'importante non ha fatto nulla o almeno non c'è molto da sapere, teoricamente. 
Capossela, invece, l'ho conosciuto grazie ad una ragazza italiana che era seduta accanto a me a scuola e con cui diventai subito amica. Ha una passione per la musica come me e, nel periodo in cui ero in Italia, era entrata in fissa con questo cantante: durante le lezioni canticchiava Pryntyl oppure Ovunque Proteggi, e un giorno me le fece sentire entrambe. Mi piacquero subito: le trovavo melodiche, poetiche e musicali. 
Da allora in poi, anch'io, ascoltai Capossela e non ho mai smesso. 
Mi è piaciuto di meno questo volume, come ho detto prima, perché adoro tantissimo Waits e al confronto con quest'ultimo, Capossela, non vince. E' stato lo stesso bellissimo leggere sulla sua quotidianità, questo è certo. Ed ho anche scoperto che è poetico davvero!

4 commenti:

  1. nemmeno io ne avevo mai sentito parlare, non sei l'unica! sembrano parecchio interessanti entrambi, ma credo che se dovessi acquistarne uno sceglierei Tom Waits, perché ho anche visto che il costo è mooolto elevato (15 euro, dai è troppo!).
    bella recensione :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono interessanti, ma costano davvero troppo purtroppo!
      Grazie :))

      Elimina
  2. Che bella mini-recensione Veronica!
    Seguendo le tue orme anche io ho richiesto alla Tea il foto libro di Tom Waits ♥
    Tanto amore!
    ♥♥

    RispondiElimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!