settembre 29, 2012

Cover Changed #3

In questa rubrica settimanale - che pubblicherò ogni venerdì - vi farò notare gli "scempi" dell'editoria e cioè il cambio delle cover dall'originale a quella italiana. 

Buon pomeriggio! Purtroppo come l'altra volta pubblico l'episodio di questa rubrica - a mio avviso- fantastica in ritardo di un giorno ma non vogliatemene.. sono più importanti le recensioni. E per restare in tema di recensioni oggi andremo a confrontare le cover del romanzo che ho recensito giusto ieri

Cinder. Cronache Lunari di Marissa Meyer (la mia recensione)

ORIGINALE                                 ITALIANA 



Molto atteso e tanto amato in patria, Cinder. Cronache Lunari, è stato un romanzo che ha colpito specialmente per la sua accattivante cover originale. 
E' tutto davvero perfetto dal font sino all'immagine in primo piano. 
Essendo un remake di Cenerentola la scarpetta è un classico ma quello che è sotto la scarpetta? Quello che si vede come se fosse sotto una macchina a raggi X è sensazionale. Fa conoscere immediatamente la trama senza che noi lettori ce ne rendiamo nemmeno conto. Cattura. 
La cover italiana invece è insignificante. Non attrae, non fa capire nulla della tematica trattata e sembra un po' un romanzo da dodicenni. Purtroppo a volte capita che le Case Editrici mutano la copertina e la rendano brutta ma questa è.. terribile. 
La boccio del tutto perché inadatta e alquanto scialba. 

Voi cosa ne pensate? Preferite l'originale o l'italiana? 
E se lo avete letto, come vi è sembrato Cinder?

settembre 28, 2012

Recensione: Cinder. Cronache Lunari

Buondì a me e buona sera a voi! 
Con un giorno di distanza On the Read oggi ospiterà un'altra recensione di un romanzo praticamente l'opposto di Matched - La scelta. 
Più accattivante, più intrigante e molto meno scontato e noioso, Cinder. Cronache Lunari di Marissa Meyer ha conquistato il mio cuore pagina per pagina, in modo lento ma d'effetto. 


Autore: Marissa Meyer 

Titolo: Cinder. Cronache Lunari 

Editore: Mondadori 

Pubblicazione: 2012, Marzo 13

Serie: LUNAR CHRONICLES #1

Readership: Young Adult

Genere: distopico, sci-fi, fantasy, romance

Rating: ★★★★


Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall’orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un’inevitabile quanto dolorosa resa dei con- ti con il proprio oscuro passato. 
Recensione

Cinder. Cronache lunari mi ha colpita, stregata ed entusiasmata. Nonostante avessi a prescindere un rapporto d'amore/odio con questo romanzo mi sono dovuta ricredere perché mi ha conquistata fin nel profondo lasciandomi quella curiosità solita di un libro accattivante.
Sono sempre rimasta parecchio delusa dai romanzi che s'ispiravano alle fiabe tradizionali - in questo caso Cenerentola - che i nostri genitori ci leggevano con tanto amore ma è stato tutto diverso da come si potrebbe presentare.
Cinder, è ironico, singolare e con mille segreti tutti da scoprire!
La Meyer ci ha introdotti, fin dal primo capitolo, in un'ambiente interessante e non particolarmente desiderabile. 
Siamo in un futuro lontano e molto diverso, sotto parecchi punti, da quello in cui viviamo ora. A Nuova Pechino, come in tutta la Terra, la tecnologia è avanzata.. le macchine sono state sostituite da quelle volanti chiamate "libranti", gli androidi sono i nuovo servi ed amici degli umani e i cyborg sono presenti in quantità e vivono una vita normale sebbene in continua frustrazione grazie al loro aspetto. 
Se pensate che questo possa essere già abbastanza e che non vorreste mai vivere in un mondo così, non avete ancora sentito il peggio: la situazione è peggiore di come puo' apparentemente sembrare. 
Una malattia, la più temuta e mortale di tutte, aleggia nell'area: la Letumosi, molto simile alla peste per carattere e natura. Portata dai Lunari - popolo alieno ed ulteriore minaccia - anni fa, impaurisce ed affligge la popolazione che di paura e sofferenza ne sente già troppa.
La protagonista indiscussa di quest'originale ambientazione è Linh Cinder, un'umana per metà cyborg, con un passato sconosciuto dai tratti nebulosi. Meccanico di fiducia di tutta Nuova Pechino, Cinder, è una ragazza ammirevole e coraggiosa che con la sua ironia e forza ci accompagna e ci rende parte della sua strana e misteriosa storia. 
Come ho detto prima, i cyborg sono soggetti ad occhiate disprezzanti ed odiose e purtroppo la nostra protagonista non ne è immune seppur sia davvero talentuosa e molto più umana rispetto ai suoi concittadini. Le uniche due persone su cui lei può fare affidamento sono la sorellina Peony e la sua robot-amica Iko, entrambe adorabili e simpatiche a cui non si può fare a meno di prestare attenzione!
La politica contorta e in bilico, i momenti carichi di suspense e l'ambientazione orientale sono elementi che ci fanno apprezzare ancor di più il romanzo in questione che, alla storia di Cenerentola, si somiglia solo per alcune piccolezze essendo molto più intrigante ed appassionante. 
Uno dei tratti in comune con la celebre fiaba sono la terribile matrigna Adri, con cui ogni istante è tenuta a combattere cercando di non perdere il controllo di se stessa e di mandare a monte il suo sistema, e l'affascinante ed irresistibile principe, con cui ha a che fare, con cui flirta, con cui si scambia occhiate cariche d'intesa. 
La storia d'amore tra la nostra tenace Cinder e il Principe Kai del Commonwealth Orientale sboccia come un nuovo fiore ed non è destinato affatto ad essere effimero. Il Principe, sogno di ogni adolescente e non, sarà l'unico in grado di degnare Cinder di sguardi naturali e pieni d'amore, diversamente da ogni persona. Le farà capire, senza nemmeno parlare, quant'è splendida nella sua semplicità e quanto può essere bello sentirsi amati ed accolti e quant'è speciale e particolare sentirsi mancare il respiro e il cuore quando qualcuno come Kai le è accanto. 
La sua vita verrà capovoltata da una serie di avvenimenti che le faranno cogliere la vera essenza di ciò che la circonda e ciò che realmente lei è. 
Mentre il suo Principe combatte tra una Regina Lunare intenta a diventare imperatrice e a sconvolgere tutti i suoi piani, lei si dividerà tra avvenimenti che le faranno perdere la ragione e il senso di ciò che la circonda diventando confusa e titubante su ogni cosa. 
Verrà a conoscenza di particolari inquietanti e sconvolgenti della sua vita, saprà finalmente la sua vera natura e conoscerà il suo passato.

Tutto è al punto giusto ma una sola cosa non mi è ancora chiara: perché c'ho messo così tanto a leggere Cinder? 
Probabilmente la colpa è mia e del periodo super caotico che sto passando e credo che non riuscirò mai a capire a fondo qual è stato il problema. 
Una volta preso non riuscivo a staccarmene ma una volta lasciato era difficile per me dire 'ok, lo riprendo perché ho bisogno di scoprire cosa succede'. No, non ho mai detto questa frase durante il periodo di lettura del libro. Tanto che, come avete forse notato, ho letto altri tre libri che vanno recensiti. 
Questo mio blocco, problema o chiamatelo come vi pare farà perdere al tomo in questione mezzo voto da quello da me prestabilito.
Comunque.. non posso certo non affermare quanto Cinder. Cronache lunari mi sia piaciuto, quanto lo abbia apprezzato e quanto l'autrice sia stata brava ed ingegnosa nel creare una storia dalle sfumature fresche, coinvolgenti e sensazionali. 
L'ambientazione futuristica ed orientale molto ben articolata, i personaggi dettagliati e le descrizioni non troppo sfarzose le ho potute apprezzare solo grazie al talento innato della Meyer. Grazie al suo stile maturo, alla sua penna sicura, per niente incerta e al suo desiderio di farci innamorare della sua storia.
I cyborg, come personaggi, mi avevano da sempre incuriosita ed avevo voglia di conoscerli più a fondo. Le mie volontà sono state saziate con successo in questo romanzo.. brilliant, awesome, amazing.. (gli aggettivi inglesi rendono di più!)
Lo consiglio da morire a chiunque perché v'assicuro che NON sarà assolutamente la solita rivisitazione. E' molto di più e sta a voi vedere cosa lo differenzia!
* P.S. La Mondadori avrebbe potuto lasciare la cover originale per questo romanzo. E' così adatta e incantevole che ogni lettore si sarebbe soffermato a guardarlo, a leggerne la trama e di conseguenza ad acquistarlo. O almeno.. io l'avrei fatto senza nemmeno pensarci: questa cover m'ispira moltissimo. 

settembre 27, 2012

Recensione: Matched - La scelta

Salve, buon giovedì pomeriggio! 
Qui sono le sette di mattina ed io sono qui con una nuova recensione di un libro molto discusso e che dal quale io mi aspettavo davvero molto. L'ho già recensito una volta, verso la fine di giugno, ma blogger combina parecchi macelli e, non so come, la recensione si è cancellata. Ho perso la copia che possedevo e la Fazi è stata gentilissima ad inviarmene un'altra. 
L'ho riletto in mezza giornata e così ho avuto modo non solo riscrivere la recensione in modo migliore, ma anche di rivalutare il punteggio finale attribuitogli che, inizialmente, era troppo poco.. lo ammetto. 
Il libro in questione è Matched - La scelta, il primo di una trilogia distopica scritta da Ally Condie. 


Autore: Ally Condie 

Titolo: Matched, La scelta 

Editore: Fazi 

Pubblicazione: 2012, Maggio 3

Serie: MATCHED #1 

Readership: Young Adult 

Genere: romance, distopico 

Rating: ★★★


E' il quindici del mese e, come è consuetudine, la Società celebra i Banchetti di Abbinamento. Cassa Maria Reyes ha 17 anni ed è arrivato per il momento di partecipare finalmente al suo Banchetto. Curiosa di sapere chi le verrà assegnato, Cassa ripone grande fiducia nelle scelte della Società: sa che il suo sarà il compagno perfetto. Quando i Funzionari chiamano il suo nome si alza e si dirige verso lo schermo dell'Abbinamento. Pochi secondi di attesa prima di scoprire che il suo compagno è un caro amico, un ragazzo che conosce da tutta la vita, Xander. Ma non è il volto di Xander quello che compare sullo schermo di casa sua, una volta inserita la micro card in dotazione a ogni ragazzo appena abbinato. Il volto appartiene ad un altro ragazzo, Ky. Cassia si trova ora a un bivio, divisa tra due scelte impossibili: tra Xander e Ky, tra un'esistenza preordinata e un percorso che nessuno ha mai avuto il coraggio di seguire. Divisa tra due vite. Una pianificata e controllata e una illegale, pericolosa ma libera. Non più un quadro dove gli unici colori siano il bianco e il nero, ma un arcobaleno di tonalità, scelte da lei e non da chi ha sempre deciso al suo posto. 

Recensione

Come ho detto all'inizio del post, io mi aspettavo moltissimo da questo libro. La trama mi faceva venire la pelle d'oca, la cover era bellissima.. insomma, tutte le carte in regola per un libro mozza fiato, ma ,purtroppo per me, così non è stato.
Ally Condie ha creato un mondo tutto particolare per Matched. 

Il romanzo è ambientato in un futuro molto lontano da quello in cui viviamo oggi dove tutto è pianificato, dove non si commettono mai errori, dove le scelte non spettano a te. 
Sembra tutto creato per una vita felice e rispettabile: la Società controlla ogni singolo individuo e si prende la responsabilità di assicurare ad essi un futuro brillante, con un lavoro prescelto e un compagno strettamente compatibile. Non esistono più le malattie con cui noi adesso combattiamo, tutti sono in perfetta salute. 
Cassia, la protagonista, ha diciassette anni e la sua vita è al culmine: la Società la tiene d'occhio per la sua abilità di catalogare e sta per assistere al suo Banchetto d'Abbinamento, un evento che aspetta da tutta la vita, nel quale le verrà mostrato il volto del suo Abbinato, non ché futuro sposo. 
Quando sullo schermo dell'Abbinamento comparirà il volto di Xander, il suo migliore amico, Cassia non potrà essere più felice. E' convinta che il suo sia un Abbinamento Perfetto: conosce Xander da tutta la vita, è dolce ed affascinante ed ora è il suo Promesso. Niente può andare meglio di così per Cassia, che ha sempre desiderato un Abbinamento come quello dei suoi genitori.
Ma, come sappiamo, non tutto può sempre essere rose e fiori, infatti quando Cassia inserirà nel suo portale la micro card con le informazioni riguardanti Xander non sarà il volto di quest'ultimo a comparire sullo schermo ma quello di Ky Markham. 
Cassia si farà prendere dal panico e mille domande le invaderanno la testa. Com'è possibile che la Società si sia sbagliata? Perché è comparso il volto di Ky, un ragazzo che vive nel suo distretto e che conosce appena, e non quello del suo Promesso?
Dopo la comparsa del volto di Ky sulla micro card, la testa e il cuore di Cassia andranno in pallone, nonostante i Funzionari gli abbiano assicurato si sia trattato solo di un errore. La nostra protagonista, tenace e un po' superficiale, inizierà a frequentare Ky e sentimenti sempre più profondi e forti, per quanto impossibili, si faranno strada nel suo cuore. 
Cassia si sente confusa e non sa cosa fare. Non può parlare con nessuno di tutto quello che le sta accadendo. Sente il pericolo correrle nelle vene nel frequentare Ky e anche quando il suo amato nonno, prima di morire, le consegna una poesia proibita. 
Non andartene docile.., è così che inizia la poesia di Dylan Thomas che la inciterà a riflettere sulla sua possibilità di scelta e sul suo mondo, non così perfetto come lei ha sempre creduto. 
La trama cambierà rotta e la lettura si farà sempre più intensa, fino al punto in cui sarà impossibile staccarsi da questo travolgente tomo. 

La Condie ha un stile tutto suo, fresco e fluido e questo è un punto in suo vantaggio in una storia con parecchi punti negativi che lo sminuiscono. Sono dell'idea che se la Condie avesse concentrato l'attenzione del romanzo specialmente in alcuni punti che in altri avrebbe fatto davvero un successone!
Ha saputo narrare molto bene la storia a grandi linee ma, il punto è, che non è riuscita a descrivere per bene delle caratteristiche essenziali della storia. Ad esempio la Società, che ho trovato troppo simile ad Hunger Games per la divisione in distretti specializzati e per i portali e per le Terre Esterne al telefilm Terra Nova. 
Oppure il triangolo amoroso che si è creato tra Ky, Cassia e Xander che, per come lo ha descritto l'autrice, non mi è piaciuto per niente. 
Cassia l'ho trovata una ragazza troppo superficiale, che tende ad ingrandire le cose molto più di quanto già non siano. Troppo fissata con alcuni dei suoi pensieri e fissazioni tipo.. Ky. Era sempre lì a ripetere: "Oh Ky, Ky, Ky, Ky, Ky..". Mi piacciono le protagoniste intrepide - come Finley di Red Love. Rosso come il sangue freddo come l'acciaio (recensione) o come Tris di Divergent (recensione) - che combattono per qualcosa di più grande, importante e sensazionale di un ragazzo. 
Ky e Xander mi sono piaciuti molto di più rispetto alla protagonista. Ho trovato Ky, adorabile nel suo modo di essere e mi sono innamorata di Xander, con quei suoi occhioni azzurri e la sua dolcezza.
Nonostante tutto, nonostante l'enorme delusione che ho ricevuto, Matched mi è piaciuto nel suo genere ma credo che questo sia dato da due fattori: lo stile dell'autrice che ha migliorato la storia rendendola scorrevole e anche piacevole. E la speranza che nel prossimo romanzo - in uscita questo Novembre in Italia - la storia si evolva in senso positivo. 
Aspetto Crossed con trepidante attesa e grandi aspettative, e voi???

settembre 25, 2012

book tribute #1


book tribute è una rubrica da me inventata e che posterò una volta al mese, più o meno. Da amante di musica e di libri ho unito queste due passioni in questa rubrica: vi presenterò un libro che rende omaggio o parla della storia di un personaggio famoso - anche non obbligatoriamente un cantante - e vi parlerò di esso e di cosa ne penso al riguardo. 

Sono emozionatissima per l'inizio di questa rubrica.. c'avevo pensato su per molto tempo ed ora che sono qui e faccio il primo appuntamento quasi non ci credo! 
Per iniziare voglio rendere omaggio ad un grand'uomo, il più grande.

settembre 24, 2012

Clock Rewinders #3


Clock Rewinders è una rubrica settimanale creata dai blog One book Bender e 25 Hour Books (io l'ho scovata su storie dentro storie) che si presenta come una specie di riassunto della settimana appena finita. Ci sarà scritto tutto ciò che è accaduto sul mio blog e su quello dei miei colleghi, le mie letture, le new entries e tutto ciò che voglio inserirci. 

Last week on ON THE READ 
- #2 puntata di questa rubrica
- Due anteprime in un solo post: La corsa delle onde & Starters 
- Ho messo a confronto le due cover, originale ed italiana, del romanzo Storia catastrofica di me e di te nella seconda puntata di Cover Changed
-  Recensione del #1 romanzo della THE CAHILL WITCH CHRONICLES trilogia

Last week around the BOOK BLOGGING COMMUNITY
- E' iniziata oggi la BOOK BLOGGER HUNT. E' un'iniziativa molto carina organizzata da Denise (Reading is Believing) e Juliette (Sweety Readers). Purtroppo io non ho potuto partecipare perché in questo periodo sono impegnatissima dato che sto per iniziare la scuola a New York.. ho promesso di seguirle lo stesso ed è quello che sto facendo! 
Di seguito trovate i post delle due organizzatrici così da collegarvi agli altri: #1 e #2
- Su Cuore d'Inchiostro c'è l'anterprima di The fault in our stars - Colpa delle stelle in italiano - di John Green (di cui devo fare la recensione al più presto!)

Last week's Ronnie's readings 
letture in corso


On the road di Jack Kerouac
Devo incollare ciò che scritto la scorsa settimana: Sono ferma allo stesso punto ma non perché non mi stia piacendo, anzi.. è perché devo portare a termine gli altri romanzi. 


- Cinder. Cronache lunari di Marissa Meyer 
Lo sto leggendo da sei giorni.. mi piace, lo trovo ben articolato ma manca quel qualcosa da spingermi a continuarlo e finirlo. Spero di sbagliarmi! 

letture terminate

- Wicked - I segreti delle sorelle Cahill di Jessica Spotswood
Un romanzo storico e fantasy accattivante ma credo sia più storico che fantasy. Se volete saperne di più e leggere la mia recensione più sopra c'è il link! 

- The fault in our stars di John Green
Non so che dirvi, davvero. Sono senza parole.. quest'uomo riesce a stupirmi come pochi. Dire che mi è entrato nel cuore sarebbe un eufemismo!

New entry in Ronnie's library









Last week's song that Ronnie heard more often

Sono fissata anche con i Beatles, un botto!

Ho scritto il titolo di questa canzone anche su ABBEY ROAD. 
Amore puro! :) 


settembre 23, 2012

Recensione: Wicked - I segreti delle sorelle Cahill

Salve! Torno sul blog per una recensione di un romanzo uscito a Giugno che mi ha lasciato un bel ricordo ma al tempo stesso un po' di amaro in bocca. Vi spiegherò meglio e con calma più sotto. 

Autore: Jessica Spotswood 

Titolo: Wicked. I segreti delle sorelle Cahill 

Editore: Sperling & Kupfer 

Pubblicazione: 2012, Giugno 12 

Serie: THE CAHILL WITCH CHRONICLES #1

Readership: Young Adult 

Genere: paranormal romance, storico

Rating: ★★★ ½


Cate Cahill ha sedici anni e una grande responsabilità: ha promesso alla madre morente di proteggere sempre le sorelle. Un compito tutt’altro che facile, visto che le tre sorelle Cahill sono streghe. E visto che una crudele confraternita di monaci le perseguita per metterle al rogo. Grazie al diario della madre, Cate scopre l’esistenza di un’eccentrica libraia e di suo figlio, il bellissimo Finn. Cate e Finn leggono i Libri Proibiti, dove si parla di un’antica profezia che sembra riguardare proprio le sorelle Cahill.

Recensione

Devo dirvi la verità: non sono sempre stata un'amante dei fantasy, dei distopici e dei romanzi paranormali. Ebbene sì quando avevo quindici anni leggevo esclusivamente i romance storici.. quelli ambientati nell'ottocento con protagoniste audaci e principi azzurri tutti da invidiare, non so se avete presente! Successivamente cambiai genere ma non perché non mi piacesse quello precendente ma perché avevo bisogno di qualcosa di più forte e più complicato di una storiella d'amore di quattro soldi così mi dedicai interamente al genere che oggi posso definire preferito ed adatto alla mia persona. 
Wicked - I segreti delle sorelle Cahill mi ha fatto tornare indietro nel tempo non solo facendomi assaporare le emozioni che un tempo prendevano il sopravvento in me, ma anche riuscendo a farmi immaginare in un gardino pieno di fiori bellissimi la cui aria trasmette dolore, malinconia ed amore. 
Un romanzo intrigante, pieno di sorprese, suspence e - mio malgrado - anche di cliché che stonato e sminuiscono il romanzo in questione. 
La Spotswood ci parla delle streghe  - persone umane con poteri ultraterreni - che, pur di salvare le persone che amano, sono in grado di andare incontro ed affrontare il crudele destino che le è stato prescritto. 
Narrato al presente storico e in prima persona da Cate Cahill, la sedicenne protagonista delle avventure avvincenti, e al contempo indesiderabilii, questo romanzo si presenta ben articolato e con parecchi segreti da nascondere. 
Cate è la maggiore di tre sorelle orfane di madre su di cui è posta tutta la responsabilità delle minori, Maura e Tess. Queste ultime, vivaci ed ingestibili, faranno perdere molte volte la testa alla nostra protagonista creando scene ironiche ed allegre all'interno di un romanzo in cui l'oppressività da parte del governo è molto presente. 
Cate non solo deve mantenere la promessa fatta alla madre riguardo Maura e Tess, ma anche tenere lontani gli occhi indiscreti dei Fratelli, puntati su di loro fin dall'inizio delle loro vite in quanto donne e studiose. 
Una cosa molto importante che i Fratelli non sanno e che le porterebbe alla rovina del loro essere è che in realtà loro tre possegono un dono molto forte e temuto da questi ultimi: la magia. Sì, Cate, Maura e Tess sono delle streghe. 
Costrette a nascondersi da una vita nella loro enorme casa e a non praticare incantesimi al di fuori delle loro mura riescono a non creare sospetti. Ma loro non sanno che la fine è vicina, che loro in realtà sono le tre sorelle di cui parla la profezia. 
L'autrice ha saputo farci immedesimare in un mondo magico e corrotto in cui la paura ed il terrore aleggiano in ogni donna e la spingono a guardarsi continuamente intorno,a non essere così fiduciosa, frivola e superficiale come dovrebbe. Un mondo in cui molte volte non è importante e non regna la giustizia, in cui ribellarsi vuol dire soffrire ed essere streghe è sbagliato, disumano e cattivo. In cui i Fratelli condannano queste ultime a dolori - non solo fisici - atroci e insopportabili . 
Quando per Cate arriverà il momento di scegliere tra il matrimonio e la Sorellanza, tutto nel suo mondo verrà capovolto. Nuove emozioni si faranno strada in lei grazie all'aiuto di Elena, una Sorella chiamata dal padre per farla diventare una donna rispettabile e, soprattutto, desiderabile. 
Il debutto in società, le nuove amicizie e la ricerca di un marito dovranno essere per lei le uniche preoccupazioni in un universo in cui lei potrebbe essere ciò che le streghe hanno bisogno per vivere in pace e allo scoperto. Un peso troppo grande per un'adolescente che vuole solo essere normale.
Il sentimento più forte e potente di tutti si farà strada in lei: l'amore, grazie ad un ragazzo irresistibile che non solo le farà perdere la testa e scioglierà l'anima ma anche capire cos'è più giusto in un mondo del genere. 
Cate si dibattirà tra due scelte importanti e due uomini attraenti che ci faranno palpitare il cuore fino all'ultima pagina di questo sensazionale libro. 
Wicked - I segreti delle sorelle Cahill è un romanzo storico molto particolare che delizierà il palato delle amanti delle storie proibite ma non quello delle storie paranormali. Scritto in modo semplice e classico ammalia chinque, chi più e chi meno. 
Trovo che la parte romance di Wicked sia stata ben curata e studiata nei minimi dettagli. Finn e Paul, i due pretendenti di Cate, sono entrambi desiderabili anche se in modo diverso e le situazioni che creano sono da capogiro. Ma credo che la parte paranormale sia stata un po' trascurata. Se non fosse per la continua ricerca della profezia, alcuni incantesimi buttati per sbagli dalle tre sorelle e qualche rivelazione scoppiettante la magia sarebbe stata un elemento di poco conto. 
Ho apprezzato tutti i personaggi in quanto ben dettagliati, specialmente Cate, Maura e Tess. La prima paranoica, infantile, autoritaria ma molto forte e coraggiosa, con una dose di generosità ed autocontrollo pari a centomila. La seconda molto più ribelle e misteriosa con una passione indescrivile per i romanzi rosa e una chioma rosso fuoco. La terza, la più piccola, è la più intelligente e pacata. Con uno spirito d'osservazione davvero notevole.

Nonostante tutto - i cliché, il poco interessamente verso la parte fantasy - credo che la Spotswood si sia impegnata per rendere il suo romanzo degno di un voto accettabile ed è quello che è riuscita a fare. 
Io però confido un miglioramento nel sequel ovviamente e spero di non rimanerne delusa!

settembre 22, 2012

Cover Changed #2

In questa rubrica settimanale - che pubblicherò ogni venerdì - vi farò notare gli "scempi" dell'editoria e cioè il cambio delle cover dall'originale a quella italiana. 

Buonasera! Scusatemi per l'assenza ma ultimamente ho un sacco da fare e un sacco da leggere specialmente. Spero di rimediare con questo appuntamento, in ritardo di un giorno, di Cover Changed - I LOVE IT! 
Questa volta vi mostrerò un romanzo che voglio leggere da molto e che finalmente è nelle mie mani. Amore, conquista e delusione sono i punti forti che fanno amare questo libro a chiunque ma vediamo e commentiamo la copertina..

Storia catastrofica di me e di te di Jess Rothenberg (info&sinossi

ITALIANA                              ORIGINALE



In Italia, questo romanzo, non ha riscosso un successo immediato. Non perché non fosse un bel romanzo ma perché non attrae a primo impatto. Non è colpa dell'autrice ma dell'editoria italiana (e ci risiamo!) perché, con questa copertina smorta, dai colori troppo caldi e quest'immagine apatica, ha fatto sì che un lettore non ne leggesse la trama. 
Se l'avessi visto in Italia non l'avrei mai comprato, ecco.
Io voto per la copertina originale dai colori freschi, tenui e delicati, dall'immagine che riprende le tematiche del libro stesso. 

Voi invece cosa ne pensate? Quale vi attrae? 
Avete letto questo libro? E' in wish?

settembre 18, 2012

Previews: La corsa delle onde & Starters

Buon pomeriggio a tutti! 
E' da moltissimo che non vi parlo delle nuove uscite sui vostri scaffali ed è per questo che oggi, con questo post, vi faccio conoscere - se non li conoscete già - due libri davvero interessanti. Il primo è di un'autrice che, con un solo libro, è riuscita a conquistare il mio cuore. Il secondo invece è tutto da scoprire!
Personalmente ho già acquistato i romanzi qui a New York ma prima di leggerli devo finire con i libri delle CE. 
Sto parlando di.. 

LA CORSA DELLE ONDE 
STARTERS



La corsa delle onde di Maggie Stiefvater 
In uscita il 19 Settembre 2012 per la Rizzoli

All'inizio di novembre, la spuma del mare regala alla spiaggia dell'isola di Thisby i cavalli d'acqua, creature leggendarie e selvagge che gli abitanti montano nelle Corse dello Scorpione, gare capaci di regalare ai vincitori fama e denaro, ma anche la morte. Così è successo al padre di Sean, che a diciannove anni è ora il più abile domatore di cavalli dell'isola, ma anche a Kate, a cui i cavalli d'acqua hanno strappato entrambi i genitori, e che nella Corsa dello Scorpione vede l'occasione per garantire ai fratellini un futuro diverso, migliore... La Corsa si trasformerà per entrambi in molto di più: in qualcosa che cercano, che sognano, che amano.



Starters di Lissa Price 
In uscita il 25 Settembre 2012 per la Sperling&Kupfer 


In un futuro non molto lontano, in un mondo devastato dalla guerra e dalla fame, una terribile pandemia ha decimato la popolazione adulta tra i 20 e i 60 anni, lasciando in vita solo i giovani e i vecchi. Ora, in una società senza speranza, i giovani combattono per un futuro che non esiste più e i vecchi sognano un passato che non tornerà mai. Per questo molti anziani affittano illegalmente il corpo di ragazzi disperati, pur di rivivere emozioni perse per sempre. Callie ha sedici anni e ha visto morire i suoi genitori. Senza una casa, senza un soldo e con un fratellino malato a cui badare, non ha altra scelta che mettere il proprio corpo in affitto. Si trova così intrappolata in un gioco più pericoloso di quanto avesse mai immaginato…



Non vedo l'ora di leggerli, e voi ? :)

settembre 17, 2012

Clock Rewinders #2

Clock Rewinders è una rubrica settimanale creata dai blog One book Bender e 25 Hour Books (io l'ho scovata su storie dentro storie) che si presenta come una specie di riassunto della settimana appena finita. Ci sarà scritto tutto ciò che è accaduto sul mio blog e su quello dei miei colleghi, le mie letture, le new entries e tutto ciò che voglio inserirci. 

Last week on ON THE READ 
- Prima puntata di questa fantastica rubrica
- Due recensioni: #1 The sky is everywhere di Jandy Nelson, #2 La chimera di Praga di Laini Taylor. Entrambi due libri emozionanti ed unici 
- Inaugurazione della nuova rubrica dedicata alle cover in cui vi mostro gli "scempi" dell'editoria italiana

Last week around the BOOK BLOGGING COMMUNITY
- Serena ci informa dei nuovi telefilm e del trailer definitivo di Breaking Dawn part2 
- Il blog dell'adorabile Rowan compie due anni! 
- Glinda ci annuncia che è nel suo post che è a Londra e che si sta godendo la mia meravigliosa città 

Last week's Ronnie's readings 
letture in corso

- On the road di Jack Kerouac
Devo incollare ciò che scritto la scorsa settimana: Sono ferma allo stesso punto ma non perché non mi stia piacendo, anzi.. è perché devo portare a termine gli altri romanzi. 

- Wicked. I segreti delle sorelle Cahill di Jessica Spotswood
E' da una settimana che lo sto leggendo e non mi sta prendendo per nulla. La protagonista è apparentemente una rammollita - potrei sbagliarmi, sono solo ad inizio romanzo e non so quasi nulla.

- Cinder. Cronache Lunari di Marissa Meyer 
Mi è appena arrivato e mi sono subito fiondata nelle sue pagine!

letture terminate

- La chimera di Praga di Laini Taylor 
Un romanzo singolare, pieno di colpi di scena e che non stanca mai! Più sopra ho inserito il link alla recensione se vi va di leggerla per scoprirne di più. 

New entry in Ronnie's library





Last week's song that Ronnie heard more often
Questa settimana è stata la volta dei Ramones. 
(Sì adoro anche loro e non poco!)


settembre 14, 2012

Cover Changed #1

In questa rubrica settimanale - che pubblicherò ogni venerdì - vi farò notare gli "scempi" dell'editoria e cioè il cambio delle cover dall'originale a quella italiana. 

Salve! Non vedevo l'ora di fare questa rubrica che già mi piace da impazzire. Per questo primo appuntamento ho scelto uno dei miei romanzi preferiti. Un romanzo che parla di una storia tanto dolce da far male con l'aggiunta di una creatura mitologica di cui io vado pazza e della quale voglio scoprire sempre di più: i licantropi. 

Sto parlando di Shiver di Maggie Stiefvater (recensione)

ORIGINALE                                  ITALIANA




Sono entrambe delle cover abbastanza belle che attirano l'occhio umano e spingono il lettore a conoscerne la trama.  
Forse la prima? Non solo perché ci sono i colori chiari che rendono il tutto più delicato ma per tutta una serie di motivi che ti fanno venir voglia di leggerlo, dei contrasti che allettano: le foglie a forma di cuore, il bosco e il lupo nascosto.
Ma la seconda? Qui è tutto più diverso e più cupo ma c'è una cosa che attira moltissimo: i graffi sulla parte sinistra del cuore. Indicano amore ma allo stesso tempo pericolo. 
Io non saprei proprio quale scegliere! Sono tutte e due intriganti ed interessanti, questa volta c'è un pareggio per me. 

Quale preferite? Seguite la trilogia? :)
Io la adoro ma in realtà ho un po' paura a leggere gli altri due romanzi. L'autrice in Shiver è super promossa ma le recensioni dei successivi non sono poi così positive.

settembre 12, 2012

Recensione: La Chimera di Praga

Ciao a tutti e buon pomeriggio. 
Con questa recensione posso finalmente dire di essermi messa in pari e di aver messo ordine anche sul blog. Il romanzo che chiude il cerchio dei libri perfetti ed indimenticabili è La chimera di Praga di Laini Taylor pubblicato nel mese di Marzo nell'anno ricorrente dalla, ormai nota ed amata, Fazi Editore. 



Autore: Laini Taylor

Titolo: La Chimera di Praga

Editore: Fazi

Pubblicazione: 2012, Maggio 3

Serie: DAUGHTER OF SMOKE AND BONE #1

Readership: Young Adult

Genere: romance, urban fantasy, fantasy

Rating: ★★★★★


Karou ha 17 anni, è una studentessa d'arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un'intricata filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale. Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l'esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz'anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell'aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell'immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua "famiglia" Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.

Recensione 

Nonostante l'evidente successo editoriale - sia in patria che in Italia - de La chimera di Praga, io non ero rimasta incantata dalla sua trama o dalla sua copertina. Anzi a dirla tutta non avevo nemmeno provato a leggerne la sinossi perché non m'ispirava miniamente né il titolo né la copertina. 
So che sbaglio e che non dovrei lasciarmi influenzare dall'aspetto esteriore ma - e lasciatemelo dire! - è quello che noi possiamo guidicare a prima vista, a primo impatto. 
La mia idea cambiò - come sempre - grazie al mio amico Hazel che, una volta aver terminato un libro, anche uno qualsiasi, riferisce a me le sue considerazioni personali. 
Mi ha detto che è stato il libro migliore del 2012 e che l'avrei amato alla follia. 
Seguendo il suo consiglio ho richiesto il romanzo e mi sono fatta trasportare dalla storia di Karou e della sua famiglia di chimere. 
Karou - nome che significa "speranza" - è una bellissima ragazza che vive a Praga e che ha un talento innato e una forte passione per il disegno. Potrebbe sembrare una normale adolescente se non fosse per i suoi capelli di un blu elettrico naturale, per la sua famiglia per metà umana e per metà animale e per tutti quei segreti che quest'affascinante ragazza custodisce. 
Tra una commissione dall'altra parte del mondo per Sulphurus - parte integrante e pilastro dela sua famiglia di chimere -, un pranzo al Poison Kitchen con la sua migliore amica Zuzana e un giro per Praga, Karou passa il suo tempo in questo modo.. ignara di quello che sta per accadere a lei ed Eretz intera, il mondo delle chimere. 
Queste ultime non sono le uniche creature misteriose e fantastiche presenti in questo eccentrico tomo; vi sono gli angeli. 
Tra questi individui mitologici non solo non scorre buon sangue ma sono entrambi causa di milioni di guerre che da secoli loro stessi sono costretti a combattere l'uno contro l'altro per cercare di portare a termine una disputa così antica che non ricordano nemmeno cosa riguardasse. 
Gli Angeli, i serafini, nascono come soldati e vengono addestrati fino a quando non arriva per loro il momento di entrare in campo. 
Le chimere invece hanno il potere della rinascita, di una nuova vita in un altro corpo dopo la morte, grazie all'uso d un oggetto molto singolare e strano (che non vi rivelerò di certo). 
La vita di Karou viene capovolta parecchie volte sin dal suo litigio con Sulphurus per poi arrivare alla chiusura dei portali che la trasportavano Altrove, nel mondo in cui vivono le chimere. 
Karou si ritroverà a dover affrontare la sua, di vita, da sola con la pesante consapevolezza nel cuore che le sue chimere Sulphurus, Sybilis, Twiga e Yasri l'abbiano abbandonata per 
sempre. 
Ma ecco che qualcosa di totalmente inaspettato arriva nella vita della nostra protagonista. Tuttò ciò che lei ha sempre cercato, l'attesa di un'estistenza intera: l'amore vero. 
Ha sempre desiderato un compagno a cui fare affidamento, con cui condividere segreti pesanti come un macigno.. Colui che esaudirà il suo desiderio più grande, più potente ed intimo è Akiva, il serafino - dalla bellezza celestiale - nemico della sua famiglia da tempo ormai immemore. 
Ma i colpi di scena non finiscono qui perché la Taylor ha in serbo per noi lettori quello più gustoso ed allettante di tutti che ci spiazzerà e ci farà conoscere non solo la ragazza sotto 
una luce diversa ma anche il suo stesso talento di scrittrice. 
Con una prosa delicata, fluida, poetica e dettagliata ci introduce in un mondo del tutto nuovo dove la regola principale è stupire. 
Ci narrerà di creature mistiche e di un amore impossibile così simile a quello che i famosi personaggi dello scrittore anglosassone William Shakespeare, Romeo e Giulietta, dovette 
provare. 
Tra rivelazioni scoppiettanti, descrizioni realistiche e flashback per nulla noiosi la Taylor ci presenta il suo romanzo favoloso alias bom editoriale del 2012. 
Ho trovato l'ambientazione perfetta per un libro dai tratti così dark. Praga è una città bellissima dai toni caldi e rassicuranti con quelle architetture gotiche che ti fanno sentire protetta e al sicuro. L'autrice è riuscita a descriverla in modo superbo e a farci immaginare di essere fisicamente lì. 
Ho apprezzato tutti i personaggi, non ce n'è stato uno che non mi è piaciuto. Caratteri apparentemente forti e distaccati ma con un animo dolce, profondo e malinconico: questi sono gli aspetti caratteriali di Karou, Akiva, Sulphurus, Kazimir, Hazael e Liraz. 
Le similitudini e le metafore presente in esso sono ben studiate ed originali. 
Ogni cosa è al suo posto in questo romanzo ed io sono grata al mio amico per avermelo consigliato. 
Se anche voi siete un po' scettici come lo ero io riguardo La chimera di Praga vi assicuro che se lo comprate non ve ne pentirete! 
Vi sentirete trasportati dal clima che areggia attorno a Praga colmo di stranezze e di un inaspettato, ma tanto dolce ed appropiato, amore. 

settembre 11, 2012

Recensione: The Sky is Everywhere

In questi due mesi di belle letture questo libro che vi andrò a recensire ora, vi assicuro, è il più intenso tra tutti. Uno Young Adult pieno d'amore, di dolore e di solitudine che mi ha colpita positivamente in modo tale che non mi dimenticherò così facilmente di Lennon e della sua - così simile alla mia - storia. 


Autore: Jandy Nelson

Titolo: The Sky is Everywhere

Editore: Fazi

Pubblicazione: 2011, Maggio 26

Serie: stand-alone

Readership: Young Adult

Genere: romance, contemporaneo

Rating: ★★★★★


Commovente celebrazione dell'amore e ritratto di una perdita, la lotta di Lennie per trovare la propria melodia all'interno del frastuono che la circonda suona con una nitidezza e un'onestà indimenticabili. 
La diciassettene Lennie Walker è praticamente perfetta: ama i libri, suona il clarinetto nella banda della scuola, e trascorre gran parte del suo tempo felicemente riparata dall'ombra della volitiva sorella maggiore, Bailey.
Ma quando Bailey muore, d'improvviso, Lennie si ritrova catapultata al centro del palcoscenico della sua vita. E a dispetto della sua inesistente esperienza con l'altro sesso, si troverà a barcamenarsi tra le attenzioni di ben due ragazzi. Toby è l'ex fidanzato di Bailey: il suo dolore fa da eco a quello di Lennie. Joe, invece, si è da poco trasferito in città, dopo un'infanzia trascorsa a Parigi, e il suo magico sorriso sembra essere eguagliato solo dal suo straordinario talento musicale. 
Per Lennie, Toby e Joe sono come il sole e la luna: se uno è capace di spazzar via il dolore, l'altro le offre conforto dentro di esso. Eppure, proprio come le loro controparti celesti, i due ragazzi non possono trovarsi l'uno nell'orbita dell'altro senza che il mondo esploda.

Recensione

Inizialmente non avevo voglia di leggere The sky is everywhere perché ho un rapporto un po' particolare con il dolore e la sua assimilazione. Nella vita ho dovuto combattere ed affrontarlo ma non sono riuscita mai a convivere con esso nonostante sia sempre dentro di me, nonostante faccia ormai parte di me. 

Quando ho letto la frase che vi ho scritto sopra - non la citazione del Los Angeles Times -  qualcosa è cambiato in me, ho capito ciò che non riuscivo a capire fino a poco tempo prima e così ho richiesto il romanzo alla Fazi - che ringrazio per la velocità. 
L'ho divorato in un giorno ma mi ha colpita nel giro di.. due capitoli. Trabocca di sentimenti contrastanti come l'amore e il dolore, la perdita e la felicità, la solitudine e lo stare insieme. Sono entrata subito in sintonia con Joe e la sua musica, con la nonna e i suoi fiori ma specialmente con Lennon e il suo dolore. 
Riuscivo a capirla benissimo e, alcune volte, mi ci sono ritrovata. 
Lennon è una ragazza simpatica e piena d'energia che c'introduce immediatamente nel suo mondo tutto musica e libri. Ci fa conoscere il posto in cui vive - una casa profumata di fiori e d'allegria - e le persone con cui ha a che fare - nonna Walker e zio Big, due tipi parecchio strani ma alquanto simpatici; l'unica famiglia che la ragazza possiede. 
Non ha un padre e sua - se così si può definire - madre l'ha abbandonata quand'era ancora troppo piccola per ricordare. 
Ma per Lennie nulla ha importanza, la vita è serena e bella finché accanto a lei c'è la sua ancora di salvezza, la sua colonna portante, il suo pilastro, qualcuno dietro cui nascondersi: sua sorella maggiore Bailey. 
Bailey che vive una vita piena di sogni e di speranza con una forza di volontà e un'appassionante coraggio è come un idolo da seguire.
Ma quando un giorno "Bails" - così soprannominata da Lennie - muore improvvisamente, lascerà nel profondo dell'anima della nostra protagonista un vuoto incolmabile, una stretta tanto forte da far male. Avrà il cuore a pezzi e nulla ruiscirà a distrarla - come un tempo facevano i personaggi ottocenteschi dei suoi libri e la musica del suo clarinetto - da quella consapevolezza che sua sorella non c'è più. Che sua sorella è stata strappata dalla vita esattamente come si fa con un fiore. 
Si ritroverà quindi faccia a faccia col mondo in una stanza - chiamata "il santissimo ventre della zucca" per le sue pareti arancioni - dai mille ricordi e che grida 'solitudine'. 
L'unica persona che sembra capirla è il fidanzato di Bailey, Toby. Un ragazzo distrutto ed affranto come lei con cui nascerà inaspettatamente un rapporto - non d'amore - ma di ricordo. Perché quello che entrambi vogliono è riportare in vita la persona, che entrambi sanno benissimo, non ritornerà più. 

Ma se pensavate che un triangolo amoroso fosse inappropriato e del tutto stonato in una storia malinconica e triste come questa non conoscete l'autrice e le cose che riesce a scrivere. Colui che sanerà i cuori della famiglia Walker è un ragazzo francese ed americano dal cuore grande e dalle mille risorse: Joe Fontaine. Con la sua abilità musicale e le sue sventolate di ciglia porterà la rinascita nelle vite di Lennie - "John Lennon" come la soprannomina Joe stesso -, della nonna e dello zio. E i sorrisi sulle labbra amareggiate e scosse di tutti e tre. 

Ma se la storia appena nata con Joe la farà sentire viva, i suoi incontri con Toby la riporteranno bruscamente e prepotentemente nel suo mondo, in cui quella consapevolezza è ancora molto viva in lei. 
Man mano che andremo avanti con le scoperte l'intensità di questo romanzo aumenterà notevolmente creando un'insieme di emozioni strazianti ed incancellabili che albergheranno in noi anche dopo aver concluso il libro. 
Segreti e lacrime ci sorprenderanno e ci cattureranno facendoci innamorare di Joe di quest'incredibile storia pagina dopo pagina.
The sky is everywhere è il primo romanzo dell'autrice che, prima di diventare tale, era una poetessa. Ed è proprio grazie alla sua esperienza in quel campo che riesce a farci immergere - nel vero senso della parola - nelle sue ambientazioni romantiche e a descrivere i sentimenti così tanto bene da renderli palpabili.
Come ho detto prima, alcune volte, mi ritrovavo pienamente in ciò che Lennie stava pensando e passando. 
Conosco bene , fin troppo, le sensazioni che una perdita provoca all'interno di una persona, maschio o femmina, giovane o vecchio, bianco o nero esso sia. 
La mente è confusa e cerca un conforto detto a gran voce solo dalla persona che manca profondamente. Il cuore sembra essersi dileguato e il corpo sente il bisogno di un abbraccio da parte di una persona che ormai non c'è più e che non ti può dare. 
Il rimpianto, il senso di colpa, il terrore, la solitudine. 
E ancora la spossatezza, la malinconia, il ricordo, la consapevolezza. 

Questo romanzo racconta la storia di una perdita e del dolore che si prova ma anche delle emozioni che si provano una volta riusciti a convivere con esso, ad accettarlo.

Tra dolore ed amore, Jandy Nelson, ci presenta il suo romanzo dalle mille sfaccettature.

settembre 10, 2012

Clock Rewinders #1

Clock Rewinders è una rubrica settimanale creata dai blog One book Bender e 25 Hour Books (io l'ho scovata su storie dentro storie) che si presenta come una specie di riassunto della settimana appena finita. Ci sarà scritto tutto ciò che è accaduto sul mio blog e su quello dei miei colleghi, le mie letture, le new entries e tutto ciò che voglio inserirci. 



Last week on ON THE READ 
I'm finally back, vi annuncio il mio ritorno sul blog e vi parlo delle letture che ho fatto durante il mese che ho passato on the road. 
- Aggiornamenti (ancora in fase di aggiornamento), vi parlo delle modifiche interne del blog. 
- Recensione: Io sono Heathcliff di Desy Giuffré
- Recensione: Divergent di Veronica Roth

Last week around the BOOK BLOGGING COMMUNITY
- Denise ha pubblicato una bella recensione di Firelight - La ribelle, un libro che ho voglia di leggere da tempo immemore! 
- Matteo ci parla nuovamente in nella sua rubrica Waiting on Wednesday di Starters che sta per uscire in Italia per la Sperling & Kupfer. 
- Alessia ha cambiato la grafica del suo bel blog Il profumo dei libri
- Miss Claire per festeggiare i suoi 200 followers ha deciso di organizzare un giveaway
- Matteo e Sonia hanno inaugurato due, seppur diverse, belle rubriche: Cook the bookIn my mailbox


Last week's Ronnie's readings 
letture in corso

- On the Road di Jack Kerouac. 
Sono ferma allo stesso punto ma non perché non mi stia piacendo, anzi.. è perché devo portare a termine l'altro romanzo. 

- La chimera di Praga di Laini Taylor. 
Che vi posso dire?! E' davvero un libro ben scritto, articolato ma non troppo e con personaggi, ambienti e legende fantasiose e ben descritte. Il mondo che la Taylor ha creato in questo romanzo è perfetto e molto dark. La storia d'amore che ha inserito è poetica e impossibile, un po' come quella di Romeo e Giulietta. Ve ne parlerò appena lo termino.. sono quasi alla fine. 

letture terminate 

- The sky is everywhere di Jandy Nelson. 
L'ho divorato in un giorno solamente ed è stato un libro che mi ha lasciato emozioni contrastanti al suo termine. 
C'è dolore, amore, rinascita, felicità, solitudine.. un mix di sensazioni che creano un cocktail perfetto!

- The Beatles. La vera storia di Bob Spitz. 
Questo libro è sacro per me. Mia nonna me lo regalò nel 2006 perché sapeva quanto mi piaceva questo gruppo e non l'ho mai prestato a nessuno, neanche a lei stessa. 
E' la quarta volta che lo leggo e sono sempre più stupita da questo gruppo e dalle cose grandiosi che ha fatto. Se siete dei fans dei Beatles vi consiglio di leggerlo perché così conoscerete ogni cosa!


New entry in Ronnie's library
Purtroppo questa settimana non ho ricevuto, comprato o scambiato nulla :'( 

Last week's song that Ronnie heard more often
Forse lo sapete o forse no, ma comunque sia.. io vado pazza per i Nirvana. 
Ho tutti i loro CD e questa settimana ho sentito 
solamente la loro musica, come al solito hanno invaso la mia mente.

"Come as you are, as you were, 
as I want you to be"