giugno 23, 2012

Preview: Shades. Jack lo Squartatore è tornato

Buongiorno e buon sabato amici lettori! 
Oggi voglio proporvi una prossima uscita della Mondadori, collana Chrysalide. Primo di una serie in corso di pubblicazione negli Stati Uniti: Shades di Maureen Johnson è un romanzo che aspetto con trepidazione.  





Titolo: ShadesJack lo Squartatore è tornato
Autore: Maureen Johnson
Editore: Mondadori
Prezzo: 16,00 euro
Pagine totali: 320 
Data di uscita: 26 giugno 2012

Primo capitolo della serie "Shades of London" dove thriller, humor e romance si mescolano in una storia dove il serial killer piu' famoso di tutti i tempi torna a sconvolgere la citta' di Londra.



Rory è appena arrivata a Londra dall'America per cominciare una nuova vita in una nuova scuola. Ma proprio il giorno del suo arrivo, un brutale omicidio sconvolge la città, tanto più spaventoso perché riconosciuto come l'imitazione del primo assassinio di Jack lo Squartatore, il serial killer che nel 1888 conquistò con la sua efferatezza le cronache di tutto il mondo. La polizia è senza indizi e senza testimoni, ma ancora per poco: proprio Rory ha notato un uomo misterioso sul luogo del secondo, feroce delitto. Ma come è possibile che la sua amica, che era a fianco a lei, non abbia visto nulla?


Ecco il booktrailer inglese del romanzo






Io non vedo l'ora di immergermi in questa frizzante e intrigante avventura. E voi ? 

giugno 19, 2012

Meme 11x11x11



Partecipo anche io a questo meme carino grazie a Nicola del Blog-romanzo. Bisogna seguire tre step. 

Step uno: Racconta 11 cose di te
  1.  Sono timida.
  2. Adoro cucinare anche se sono una che mangia davvero poco.
  3. C'è stato un periodo della mia vita, nel 2009, in cui buttavo i libri non appena li leggevo. 
  4. Suono il pianoforte. 
  5. Il mio frutto preferito è la fragola.
  6. Non vesto mai elegante. Solo jeans e felpa/t-shirt. 
  7. Per via dei miei occhi azzurri e dei miei capelli rossi da piccola venivo chiamata Ariel, come la sirenetta.
  8. Sono vegetariana. 
  9. Ho un dalmata di nome J. 
  10. Ho paura dell'abbandono.
  11. Sono mancina.
Step due: Rispondi alle 11 domande poste da chi ti ha taggato

1. Quali sono il tuo miglior pregio e il tuo miglior difetto? 
Miglior pregio: sono altruista, o così dicono. Miglior difetto: sono testarda.

2. Se la tua vita fosse una canzone quale sarebbe? 
Show must go on dei Queen

3. Il libro che ti ha iniziato alla lettura? 
Ho iniziato a leggere all'età di sette anni, era un libro di mia madre. Non ricordo quale..

4. Il libro che ti farebbe passare la voglia di leggere? 
Sicuramente un libro che parla di donne, uomini o qualsiasi essere vivente maltrattato.

5. Acqua liscia o gassata? 
Gassata

6. Descrivi il tuo libro preferito in tre aggettivi. 
Ambientazione antica, attorno all'800 + un pizzico di fantascienza + triangolo amoroso, non troppo sdolcinato

7. Quando si è arrabbiati/e meglio una parolaccia o tenersi tutto dentro? 

Entrambi anche se nessuno dei due calma.

8. Qual è la parola più bella del vocabolario? 
Merda.

9. Cosa fai quando sei triste?
Leggo, suono.

10. Cinque cose che vorresti fare quest'estate? 
Un bagno in piscina, leggere, fare un viaggio in Scozia a vedere il lago di Lochness, comprare una macchina decente e.. leggere ancora!

11. Come sarà la tua vita tra trent'anni? 
Chi lo sa. Magari sarò ricca, con un bel marito e mille figli da controllare oppure povera e nella merda. 

Step tre: Scrivi 11 domande per coloro che taggherai
1. Qual è il tuo ricordo più bello? 
2. E quello più brutto?
3. Qual è il tuo film preferito?
4. Qual è il personaggio letterario che più ti somiglia caratterialmente?
5. Il tuo piatto preferito? 
6. La tua canzone preferita?
7. Mare o montagna?
8. Se potessi fare un viaggio nel tempo dove torneresti? Anno e giorno.
9. Il tuo libro preferito qual è?
10. Destra/o o mancina/o?
11. Una cosa che odiate negli altri. 

Step quattro: Tagga 11 blog
Non voglio taggare nessuno perché i blog che seguo sono già stati taggati. Chinque legge questo post è libero di fare il meme. 

giugno 18, 2012

Lovers of covers #3

Buon lunedì mattina, 
dopo un'assenza di due giorni e mezzo (e mi scuso per questo) sono qui a postare la rubrica fissa di ogni lunedì: Lovers of covers 
In questa rubrica vi farò vedere le covers che ho scovato durante la settimana e che mi sono piaciute di più spiegandone il motivo. Inoltre, grazie ai vostri voti, decreterò la vincitrice di Princess Cover (tra le covers della settimana scorsa). 

La Princess Cover della settimana è...
Of Poseidon di Anna Banks.
Era anche la mia preferita, grazie per aver votato 


Of Poseidon #1

Galen, un principe di Syrena, sta cercando una ragazza di terra che ha il dono di comunicare con i pesci, il dono Di Poseidone. Proprio mentre Emma è in vacanza al mare si incontra con Galeno. Anche se la loro connessione è immediata e potente, Galeno non è pienamente convinto che Emma è quella che sta cercando. Questo fino a quando un incontro mortale con uno squalo prova che Emma e il suo dono possono essere l'unica cosa che può salvare il suo regno. Ha bisogno del suo aiuto - non importa quale sia il rischio.




Ora le covers di questa settimana 
(da quello che mi piace di più a quello che mi piace di meno)

1. GLOW di Amy Kathleen Ryan
Si può essere innamorati di una cover ? 



2. THE BOOK OF WONDERS di Jasmine Richards
Mi ricorda la mia infanzia con tutti questi colori. 
E' così che la vedo: 
Il cielo grigio: mi ricorda i momenti difficili
L'acqua limpida e azzurra: mi ricorda le lacrime
La barca: mi ricorda la ripresa
I bambini: mi ricordano la sofferenza



3. DECEPTION di Lee Nichols
Trasmette paura e dolore. E' bellissima.


Qual è la vostra preferita? Votate nel sondaggio che si trova nella barra sinistra :) 

giugno 16, 2012

Previews: Il tesoro della legione fantasma & Chi è Mara Dyer

Salve amici, 
dopo una bella tazza di caffè ammirando il cielo azzurro di oggi, voglio proporvi due romanzi davvero molto interessanti che verranno pubblicati (il primo in realtà è uscito ieri) nelle librerie italiane da due case editrici, da me amate, completamente diverse.



Titolo: Il tesoro della legione fantasma
Autore: David Gibbins
Editore: Newton Compton (newtoncompton.com)
Prezzo: 9,90 euro
Pagine totali: 432
Data d'uscita: 14 giugno 2012

In un gioco continuo di sovrapposizione di più dimensioni temporali, si intrecciano le storie dei legionari romani di Crasso in fuga, di un’antichissima e sanguinaria società segreta cinese, di due militari di stanza in India e di due scienziati moderni. Tutti, nel corso dei secoli, cercano di svelare un mistero che potrebbe sconvolgere il destino dell’umanità. Le legioni romane di Crasso subirono, com’è noto, un’immane disfatta a Carre, nell’attuale Turchia; i Romani sopravvissuti furono deportati nelle miniere di lapislazzuli in Afghanistan e due di loro, dopo decenni di prigionia, riuscirono a fuggire, portando via qualcosa che attira sulle loro tracce anche un misterioso e terribile Guerriero Tigre… Adesso anche l’archeologo Jack Howard e il suo amico ingegnere Costas, aiutati da un’affascinante studiosa, cercano di decifrare il segreto dei legionari perduti. I due amici si spingono attraverso le montagne e le steppe dell’Afghanistan fino alle giungle selvagge dell’India. Qui il mistero si infittisce: cosa ci fa, incisa sulla parete di una caverna, l’insegna della Undicesima Legione di Crasso? Perché anche il bisnonno di Jack, John Howard, reduce dalle Campagne Indiane, volle perdersi in quella giungla? Cosa scoprirono di tanto prezioso i due legionari? E perché il Guerriero Tigre da secoli continua la sua caccia, compiendo stragi feroci pur di impossessarsi di qualcosa che fa gola ai tiranni di tutti i tempi?



Titolo: Chi è Mara Dyer 
Autore: Michelle Hodkin 
Editore: Mondadori (librimondadori.it)
Prezzo: 16,00 euro
Pagine totali: 280 
Data d'uscita: 19 giugno 2012

Mara Dyer si sveglia dal coma in ospedale senza ricordare come ci sia finita. E' sopravvissuta a un incidente in cui il suo ragazzo e dei suoi amici hanno perso la vita. Ma cosa ci facevano lì? Mara è confusa, si sente persa. Inizia ad avere paura anche di se stessa. Un'illusione di serenità potrebbe essere l'incontro con il dolce e protettivo Noah, eppure i fantasmi non spariscono, le allucinazioni si fanno più insistenti e la morte continua a circondarla... e se fosse lei la stessa causa di tutto? Se fosse lei ad avere il potere segreto di uccidere con il pensiero? Anche Noah ha un segreto, che potrebbe essere la loro salvezza. O la condanna definita del loro amore.


Cosa ne pensate? 

Io li adoro!

giugno 15, 2012

Recensione: Il meglio di me

Ri-ciao amici lettori, 
dopo tanto tempo (forse troppo) posto sul blog la recensione dell'ultimo romanzo di Nicholas Sparks. 
L'ultima volta avevo postato una recensione dello stesso autore un po' lunga, ma questa volta le cose che ho da dire sono poche. Quindi non resta che immergerci in quest'altra avventura letteraria.. 

Autore: Nicholas Sparks 

Titolo: Il meglio di me 

Editore: Frassinelli 

Pubblicazione: 2012, Gennaio 3 

Serie: stand-alone 

Readership: Adult / Young Adult 

Genere: romance 

Rating: ★★★


Nella primavera del 1984, quando frequentavano il liceo, Amanda e Dawson si erano innamorati: profondamente, irrevocabilmente. Nonostante appartenessero a due mondi opposti, il loro amore sembrava tanto grande da sfidare le regole della vita di Oriental, la cittadina del North Carolina dove erano cresciuti. Dawson, segnato dalla violenza della sua famiglia, pensava che il sentimento per Amanda lo avrebbe riscattato da un destino di solitudine e infelicità. Per lei, Dawson era uno spirito libero e appassionato, tutto quello che la sua rigida educazione di ragazza perfetta le aveva negato. Ma alla fine di quell'ultima estate, imprevedibile e fulminea come un temporale d'agosto, le loro strade si erano bruscamente divise. Ora, venticinque anni dopo, Amanda e Dawson si ritrovano a Oriental per il funerale di Tuck, il vecchio amico che un tempo aveva dato rifugio alla loro giovane passione. Nessuno dei due ha avuto la vita che sperava... e nessuno dei due ha dimenticato il primo sconvolgente amore che li aveva cambiati per sempre. Mentre eseguono le ultime volontà di Tuck, espresse in due lettere, scoprono in quelle pagine verità impensabili su chi è rimasto, chi se n'è andato e soprattutto sul loro legame. Costretti ad affrontare ricordi dolorosi, Amanda e Dawson verranno a conoscere i veri motivi delle scelte fatte nel passato.

Recensione

Le trame dei libri di Sparks mi fanno venire i brividi. 
Lui scrive dell'amore vero, di quello che anche dopo anni e anni di distanza è lì, immutato. Scrive di un amore che chiunque spera di trovare. Un amore che è molto simile alla poesia e molto poco simile alla realtà.

Amanda e Dawson, due adolescenti che si amano follemente, oltre i limiti. Lei è una ragazza forte e sicura di sè, molto popolare. Proviene da una famiglia, i Collier, ricca dove non sono ammessi errori. Occhi azzurri e capelli biondi, una barbie anni '80. 
Lui è un Cole, ovvero un delinquente. Ma questo secondo l'anagrafe. Lui in realtà è un ragazzo sensibile e sincero che non vuole fare del male a nessuno ma anche molto forte e tenace. Combatte ogni giorno con il bruto padre e gli odiosi cugini che non accettano la sua diversità. Lo prendono di mira. Lo perseguitano fisicamente e anche mentalmente. Un giorno Dawson decide di scappare, di andarsene di casa per sfuggire a quel terribile mondo. Va a casa di Tuck, uno sconosciuto che ripara auto. Tuck è buono anche se non lo da a vedere. Gli permette di restare e gli offre anche un lavoro.
Amanda e Dawson passano molto tempo assieme a casa di Tuck mentre Dawson ripara auto, in spiaggia a guardare le stelle e a parlare dei loro libri e film preferiti. Si godono la vita. 
Purtroppo la signora Collier, la madre di Amanda, non approva tutto ciò e fa in modo che i due amanti si separano. 
Amanda va al college e Dawson in un giorno piovoso, dove le strade sono scivolose, investe il dottore della città. Finisce in carcere con il senso di colpa che gli mangia il cervello. 
Dawson si è fatta una vita, solitaria, lontano dalla città natale. E Amanda si è costruita una famiglia e vive con l'alcolizzato marito e i tre figli in un'altra città, ancora più distante. La sua vita potrà sembrare perfetta ma non lo è. Non lo è più dai tempi del liceo. 
Un giorno, molti anni dopo, Tuck, l'amico che ha ospitato il loro amore, muore. Dawson fa le valigie e si precipita alla città dove un tempo viveva, così come Amanda. Inaspettatamente si ritrovano assieme dopo tantissimo tempo. 
La barriera che si era creata (o che avevano creato?) tra loro i primi giorni che avevano trascorso assieme, scompare e si lasciano circondare dalla loro stessa passione. 
L'amore, mai finito, esce allo scoperto.
Ma devono tornare alle loro vite, alle vite che loro stessi avevano deciso di intraprendere: l'uno senza l'altra. Così Amanda si trova davanti ad un enorme punto interrogativo: vivere con Dawson e abbandonare la famiglia oppure lasciar perdere i giorni trascorsi con Dawson 
Dopo molti tentennamenti e soprattutto grazie ai consigli che Tuck gli lascia per iscritto nella sua ultima lettera per lei comprende che lei non può vivere senza Dawson. Ma forse è troppo tardi.

Credo sia un libro davvero buono sin dalle prime pagine, ma poi va a scemare verso la fine. Il finale, che non vi rivelo, mi ha lasciata con l'amaro in bocca. Un senso di sconclusionatezza. Forse perché non era il finale che desideravo, avrei preferito un HAPPY EVER AFTER è vero. Oppure forse perché Sparks non ha dedicato molto spazio alla fine del rapporto tra Dawson e Amanda, secondo me. Ha elencato i loro quesiti ma non si sono detti un addio vero e proprio. 
Come ho detto nella recensione di Le pagine della nostra vita (qui) nei suoi romanzi, Sparks, introduce sempre delle caratteristiche dominanti. Delle caratteristiche presenti in tutti i romanzi, ad esempio queste qui che vi elenco le potete trovare in molti romanzi, non vi dico quali..a voi la scoperta: 
  • amore senza fine, quello vero che non muore mai. 
  • famiglia, che ha sempre un ruolo decisivo anche se analizzata in secondo piano.
  • tolleranza da parte dei protagonisti. 
  • problematiche familiari dei protagonisti.
Comunque da questo tomo mi aspettavo di più, lo ammetto. Leggendo la sinossi, una persona si aspettava un romanzo romantico e affascinante ma così non è stato.

Cosa ve ne pare? Fatemi sapere la vostra opinione.

giugno 14, 2012

Corner of quotes #1

Buongiorno amici, 
solitamente quando dormo poco mi vengono in mente delle idee carine perché sto ore ed ore sul letto ad osservare il soffitto oppure la finestra. Questa notte ho fatto esattamente così e mi è venuta un'idea: un'altra rubrica, perché no? 
Così è nata la rubrica Corner of quotes (angolo delle citazioni) che non ha un scadenza precisa: viene pubblicata solo quando ho delle belle citazioni da condividere oppure quando me lo chiederete voi. Ci state? 


Bene, iniziamo con la citazione che ho scelto oggi
dal libro..

La vita segreta delle api di Sue Monk Kidd

South Carolina, 1964. Lily Owens, quattordici anni, cresce con il padre violento e l'amatissima governante nera, generosa ed estroversa. Quando, cercando di sapere qualcosa sulla madre, morta durante l'infanzia della protagonista, Lily fugge di casa, ad accompagnarla sarà proprio la governante che, insieme ad altre due straordinarie donne, inizierà la ragazza ai segreti dell'apicoltura. E in quel mondo di api e di miele, scandito dai ritmi della natura, Lily troverà finalmente una nuova e più serena realtà, rischiarata dall'affetto e dalla tolleranza. 



Ho amato questo libro alla follia. E' uno di quei libri che ti insegna un milione di cose. C'erano moltissime frasi e/o pensieri che avrei voluto condividere con voi, ma poi ho deciso di scegliere quello che mi era rimasto di più degli altri. Quello che avevo pronunciato anch'io mentre leggevo e del quale mi erano rimaste le parole sulla lingua.

Sapere può essere una maledizione. Avevo scambiato un mucchio di bugie con un mucchio di verità: cosa pesava di più? Che cosa era più faticoso da portarsi in giro? Una domanda ridicola, peraltro, perché una volta saputa la verità non si può tornare a riprendere la proprio valigia di menzogne. Pesante o meno, la verità resta per sempre.
Che ne pensate? Spero vi sia piaciuta. 
Se volete che io condivida anche le citazioni che vi sono rimaste nel cuore mandatemele via email e le pubblicherò. 

giugno 13, 2012

W...W...W...Wednesdays #2

Salve amici, 
dopo una bellissima passeggiata mattutina sono qui a postare il terzo appuntamento di questa bella rubrica del mercoledì. Rubrica ideata da MizB del blog Should Be Reading, che dire oltre a: good idea, girl! 
Oltre a noi blogger potete partecipare anche voi lettori, basta rispondere a queste brevi e curiose domande:

  1. What are you currently reading? : Cosa stai leggendo?
  2. What did you recently finish? : Qual è il libro che hai appena finito di leggere?
  3. What do you thing you'll read next? : Quale sarà la tua prossima lettura?

Cosa stai leggendo? 

Ho appena preso Matched di Ally Condie ed ero super super super curiosa della storia, dei personaggi. L'ho iniziato questa mattina e sono già al decimo capitolo. Davvero bello per ora, apparte qualcosina.. ve ne parlerò!





Qual è il libro che hai appena finito di leggere?

Ho appena finito di leggere The Best of me (Il meglio di me) di Nicholas Sparks. Questo tomo aspetta solo di essere recensito, cosa che farà a breve.






Quale sarà la tua prossima lettura?


Resto con la stessa opinione della scorsa settimana forse anche più ferma e decisa. Leggerò La strada in fondo al mare di Leah Fleming, aspetta d'essere letto da troppo tempo. E' arrivato il suo tempo!







Ora tocca a voi con i vostri W...W...W... :) 

giugno 12, 2012

Recensione: Le parole che non ti ho detto

Buongiorno,
seduta nel mio giardino con il computer sulle gambe e il libro alla mia sinistra, vi propongo finalmente, dopo un po' di giorni d'attesa, la recensione di un libro che si è fatto strada nel mio cuore, ma non come avrei sperato. 




Autore: Nicholas Sparks 

Titolo: Le parole che non ti ho detto

Editore: Sperling & Kupfer 

Pubblicazione: 2010, Gennaio 14 

Serie: stand-alone

Readership: Adult / Young Adult 

Genere: romance

Rating: 



Theresa, una giornalista, raccoglie un giorno su una spiaggia una bottiglia contenente una lettera: sono le strazianti parole di un uomo, Garrett, che ha perso la donna amata. Un messaggio che turba e commuove Theresa fino a spingerla a cercare chi lo ha scritto. Per una serie di coincidenze il suo desiderio si esaudisce: lei e Garrett s'incontrano e tra loro sboccia una travolgente passione. Che tuttavia non è al riparo dalle tempeste della vita. Un romanzo struggente, che ha ispirato l'omonimo, grande film con Kevin Kostner. 


Recensione

Se avessi visto Le parole che non ti ho detto in libreria, probabilmente non l'avrei mai comprato. La trama mi è fin troppo familiare e non credevo fosse un romanzo pieno d'amore e di passione, soprattutto. Ma quando mio padre mi ha detto che era il romanzo preferito di mia madre ero curiosa, non perché volevo conoscere la storia ma perché volevo, in qualche modo, avvicinarmi a mia madre, alla donna che mi ha fatto nascere e che non ho mai conosciuto. Volevo che, leggendo questo libro, entrassi in sintonia con lei e provassi i suoi stessi sentimenti. Volevo pensarla. E ci sono riuscita. 
Ho letto questo romanzo pensando a lei e non alla storia in sé. Mentre Theresa, la giornalista del Boston Times, ha trovato e letto la lettera pensavo alle opinioni di mia madre al riguardo. La paragonavo a Theresa ed il libro non mi stava entrando nel cuore. Successivamente mio padre mi ha spronato a lasciar perdere questa storia e ad entrare nel vivo del romanzo perché solo così sarei riuscita a capirlo. Così l'ho letto da capo. 
Una volta iniziato per bene l'ho terminato in pochi giorni, due se non sbaglio. Sono entrata nella storia come se io stessi vivendo le emozioni dei protagonisti. 

Theresa, la giornalista del Boston Times, mentre è in vacanza con due suoi amici trova sulla spiaggia una bottiglia. In un primo momento la sta per calpestare ma quando vede qualcosa all'interno di essa s'incuriosisce. Dentro la bottiglia c'è una lettera romantica e triste allo stesso momento, scritta da un uomo di nome Garrett. Lei si emoziona molto e, forzata dalla sua amica non ché direttrice, la pubblica nella sua rubrica del giornale. Fa subito scalpore, tutte le donne ritagliano la lettera e la incollano al frigorifero con la speranza che il loro uomo scriva una cosa del genere per loro, in futuro.
Riceve una telefonata improvvisa di una donna che le dice di possedere una lettera molto simile e Theresa, ansiosa e curiosa, se la fa spedire. 
Attesta che l'autore è lo stesso, così, spronata dalla stessa amica di prima, cerca il misterioso e romantico Garrett che ha invaso la sua mente e anche il suo cuore. 
Una volta trovato l'affascinante uomo in una località di mare lontana da Boston e dopo aver passato delle ore con lui, scopre molte cose sul suo conto e si innamora perdutamente dell'uomo. Theresa, però, non gli rivela di aver trovato le sue lettere e di averlo cercato. Si finge una turista e fa accadere il loro primo incontro come se fosse casuale.
Vivono una storia d'amore intensa, piena di passione, ma che è incline a non durare molto. Theresa deve ritornare nella sua città, lontana da Garrett. Promettono di rivedersi una volta ogni tanto. L'amore tende a diventare più forte così come la voglia di stare assieme. 
Si incontrano nella città di lui tutte le volte ma, la prima volta che Garrett va a Boston, succede qualcosa di inaspettato e non programmato: lui trova le lettere e, furioso, va via. Lasciando Theresa in lacrime. 
Vi ho già rivelato troppo, quindi non vado oltre. Lascio a voi la scoperta del resto del libro e del finale. 
Le parole che non ti ho detto narra non una ma bensì due storie d'amore. La prima è tra Garrett e la sua defunta moglie Catherine e la seconda è tra Garrett e Theresa. 
Personalmente mi sono accanita alla prima di queste due. La più profonda e duratura. Che supera perfino la morte. L'amore che ognuno di noi cerca da sempre. I personaggi di questa storia mi hanno accompagnata di un'emozionante lettura, forse un pò scontata. 

Sparks è un autore straordinario, riesce sempre a commuovermi e le sue storie mi rimangono nel cuore ma è anche un autore prevedibile. 
Come dicevo al mio amico Jeanclaude in un commento sul suo fantastico blog Gocce d'Inchiostro, Sparks tende a trattare sempre le stesse tematiche e tutti i suoi libri hanno delle caratteristiche comuni. Ad esempio le città: quasi sempre si narra una storia avvenuta del North Carolina, dove lo stesso Sparks è nato e cresciuto. 
I protagonisti hanno delle caratteristiche comuni: per quanto riguarda gli uomini sono solitari e spesso hanno dei problemi con il loro padre. Per quanto riguarda le ragazze sono sempre curiose e di una bellezza che mozza il fiato. 
Ma nonostante ciò io apprezzo molto Sparks. Arriva sempre al mio cuore e alla mia anima. Le sue storie mi entrano nel cuore, quasi tutte. I protagonisti fanno lo stesso. Ha uno stile molto scorrevole, tutti i suoi libri si leggono tutto d'un fiato e con un sorriso e/o le lacrime agli occhi. 
Mia madre aveva letto questo e The Notebook (Le pagine della nostra vita) di questo autore perché poi è venuta a mancare. Ma se avesse letto di più, probabilmente, si sarebbe ricreduta. 
Sono felice di averlo letto. Sono entrata in contatto con lei.

giugno 11, 2012

Lovers of covers #2

Buon lunedì mattina, 
dopo un'assenza di due giorni (causa shopping) sono ritornata con il secondo appuntamento con la rubrica settimanale Lovers of covers
In questa rubrica vi faremo vedere le cover che ho adocchiato durante la settimana e che mi sono piaciute di più spiegando anche il motivo. 
Ogni settimana ci sarà anche la Princess Cover e cioè la cover che vi è piaciuta di più tra quelle che avevamo analizzato la scorsa settimana. 


La Princess Cover di questa settimana è...
la cover di Cold Kiss di Amy Garvey. 
Grazie per aver votato. 


Ora passiamo alle covers di questa settimana..


WHAT'S LEFT OF ME di Kat Zhang
Non so precisamente cos'è che mi attira di questa cover, ma so che mi attira. Appena la vidi ne rimasi incantata. 



OF POSEIDON di Anna Banks
Sarà perché anch'io nuoto, sarà perché la ragazza della foto ha chiamato la mia attenzione. E' così sensuale e perfetta. La adoro.



ABOVE di Leah Bobet
I colori caldi mi fanno pensare al passato. Le ali della ragazza mi fanno pensare a qualcosa di fantascientifico. L'acqua mi rilassa. 
E' una bellissima cover, non trovate?


Voi cosa ne pensate? Esprimete il vostro giudizio lasciando un commento :)

giugno 08, 2012

I love your blog - 2

Buona sera ragazzi,
scusatemi se non mantengo la promessa che vi avevo fatto riguardo la recensione ma non ho potuto. Dovevo per forza fare questo post per ringraziare Lenah del blog Il mondo racchiuso nei libri e Denise del blog Reading is Beliving che mi hanno assegnato un premio.
Senza parole.
Grazie, grazie, grazie
Si tratta del premio..


Bisogna rispondere a ben otto domande:

1. Qual è la tua rivista di moda preferita?
Non sono un'appassionata, ma se dovrei scegliere, sceglierei senz'altro Vanity Fair

2. Chi è il tuo cantante/band preferita?
I Beatles e i Nirvana. 

3. Chi è la tua YouTube guru preferita?
Non seguo nessun guru

4. Qual è il tuo prodotto make up preferito?
il mascara 

5. Dove ti piacerebbe vivere?
A Seattle, città-icona musicale

6. Qual è il tuo film preferito?
Ce ne sono ben due, cioè School of Rock e The Pursit of Happyness (Alla ricerca della felicità, se non sbaglio..) 

7. Quante paia di scarpe possiedi?
Una dozzina.. All stars, Nike, Vans, solo queste

8. Qual è il tuo colore preferito?
Verdeacqua, un concentrato di erba (verde) e mare+cielo (azzurro)

Ed ora bisogna taggare 8 blog: 
- Storie dentro storie (Matt vorrei tanto sapere come risponderai a queste domande prettamente femminili haha)

Un saluto a tutti :) 

giugno 07, 2012

W..W...W...Wednesdays #1

Salve,
con un giorno di ritardo posto la rubrica W...W...W...Wednesdays creata dal blog Should Be Reading di MizB.
Questa rubrica è stata creata per far conoscere le nostre letture a tutto il web.
Bisogna rispondere alle tre seguenti domande:




What are you currently reading? : Cosa stai leggendo?

Al momento sto leggendo Il meglio di me di Nicholas Sparks. Lo iniziai tempo fa ma siccome avevo letture più urgenti da completare lo lasciai a malincuore. 
Nonostante io stia ancora ai primi capitoli sposso dire che è un bel libro. D'altronde l'autore è quello che è!




What did you recently finish? : Qual è il libro che hai appena finito di leggere?

Ho appena finito di leggere, ieri precisamente, Message in a Bottle (Le parole che non ti ho detto) di Nicholas Sparks.
Io adoro quest'autore, se non si era già capito..
Scriverò la recensione domani, promesso.






What do you think you'll read next? : Quale sarà la tua prossima lettura?

Credo che leggerò La strada in fondo al mare di Leah Fleming. Lo comprai in Italia a marzo quando uscì ma non l'ho ancora letto.
Merita, ha una trama super accattivante. Però voglio lasciar decidere al destino quindi non è al cento per centro sicuro.. 







Quali sono invece i vostri W...W...W...
Lasciate un commento ed informatemi!

giugno 04, 2012

Lovers of covers #1

Buon pomeriggio amici, 
rieccomi qui con il primo appuntamento della rubrica Lovers of covers, una rubrica inventata da me. Si tratta di scegliere di condividere con voi delle covers, le più belle, adocchiate durante la settimana. 
Ogni settimana ci sarà la Princess Cover (la cover che avete votato voi al primo posto) tra quelle delle settimana precedente.


Ora passiamo alle covers di questa settimana.. 

UNEARTHLY di Cynthia Hand
E' semplicemente straordinaria. 
M'incuriosisce quando la guardo, voglio sapere di più. 


COLD KISS di Amy Garvey
Amo follemente questa cover. L'ho vista a Waterstone's la settimana scorsa e me ne innamorai. Ti penetra nella mente e non esce più via.


ABANDON di Meg Cabot
Il confronto tra prima e dopo l'abbandono è sensazionale. Il confronto tra bianco e nero con un pò di rosso accanto ad indicare l'amore è idem. 
Bella, bella, bella.


Votate le cover ed esprimete il vostro giudizio :)