dicembre 07, 2012

Recensione: Sulla strada

Salve a tutti e buon venerdì pomeriggio. 
Come vi ho detto sull'aggiunta di ieri - colonna destra sotto RONNIE'S READING THIS.. - Sulla strada è uno dei libri del quale dovevo rendervi pubblica la recensione (perché sulla mia agenda ce le ho già tutte.. causa: noia totale e pura) e anche uno dei libri che ho letto con più euforia, curiosità ed emozione. E infine è anche il libro che ha ispirato il nome del blog quindi aveva l'urgenza assoluta anche se sarebbe dovuta essere la prima recensione che avrei dovuto fare sul blog per onorare il nome! 
Non dico più nulla. 
Bando alle ciance, ecco a voi la, tanto attesa, recensione del romanzo più conosciuto dell'autore statunitense Jack Kerouac. Non fate caso alla cover italiana e le info italiane perché di cover ho preso quella che mi piaceva di più e di info quelle che ho trovato, in realtà io posseggo la versione inglese e la cover inglese è quella mia. 


Autore: Jack Kerouac 

Titolo: On the road 

Editore: penguin group (usa) 

Pubblicazione: 1957

BEAT GENERATION

Readership: Adult

Genere: autobiografico

Rating: ★★★★★


Sal Paradise, un giovane newyorkese con ambizioni letterarie, incontra Dean Moriarty, un ragazzo dell'Ovest. Uscito dal riformatorio, Dean comincia a girovagare sfidando le regole della vita borghese, sempre alla ricerca di esperienze intense. Dean decide di ripartire per l'Ovest e Sal lo raggiunge; è il primo di una serie di viaggi che imprimono una dimensione nuova alla vita di Sal. La fuga continua di Dean ha in sé una caratteristica eroica, Sal non può fare a meno di ammirarlo, anche quando febbricitante, a Città del Messico, viene abbandonato dall'amico, che torna negli Stati Uniti.


Recensione

Diciamocelo, è da un sacco che attendevo di stilare questa recensione, d'altronde è stato proprio questo romanzo ad ispirare il titolo del blog. O meglio.. è stata la passione di mia sorella ad ispirarmi, per tutto. Glielo devo. 

Descriveva Sulla strada come anticonformista, libero, ribelle o molto realistico. 
Non posso far altro che darle ragione, come per qualsiasi altra cosa, perché il romanzo è questo ma anche molto altro. 
Jack Kerouac è uno degli autori più conosciuti della beat - generation. 
La beat - generation fu un movimento artistico, letterario e filosofico che si sviluppò attorno agli anni '50 principalmente negli Stati Uniti d'America. 
In questo movimento prevaleva la diversità, si faceva uso di stupefacenti e andava oltre il conformismo e il materialismo. 
Proprio Kerouac ideò il termine che usiamo per identificare il movimento e ne fu un esponente parecchio importante. La beat - generation è chiamata anche "gioventù bruciata" ma, sinceramente parlando, per me è forte d'ispirazione nella vita quotidiana. 
Gli autori e i pittori di quel periodo vivevano al massimo, senza fottersene nulla di quello che i loro atti e le loro parole potessero provocare; erano liberi di fare quello che più gli giovava. Ribelli nei loro atteggiamenti e nelle loro affermazioni, anticonformisti nel loro modo di essere e liberi nel loro modo di viaggiare. 

On the road, Sulla strada in italiano, è un romanzo che mozza il fiato e con un ritmo sferrato: non è di certo facile stare dietro a Sam, Dean e Marylou durante il loro giro d'America. 
Sulla strada può sembrare un semplice racconto su un semplice viaggio fatto da tre semplici ragazzi che amavano divertirsi e il cui motto era "viva la vida". 
Ma è molto più di questo. 
Sulla strada parla di un ragazzo, Dean, e delle persone che gli sono attorno e delle sue caratteristiche positive e negative e del suo viaggio fisico per l'America ma anche del suo viaggio interiore, della sua crescita interiore. 
Dal romanzo trasparono l'arte, la passione, la libertà e il significato più profondo e vero della vita. Trasparono anche la malinconia, l'abbandono, la felicità, la spensieratezza. 
Un mix di emozioni, persone, idee e pensieri che creano un romanzo splendido. 
Per concludere possiamo identificare Sulla strada come il romanzo del cambiamento, dell'evoluzione ma anche come il romanzo da capire, in cui bisogna entrare negli animi dei personaggi che lo rendono vivo. 

Considerazioni: Sulla strada di Jack Kerouac è un romanzo dalle mille emozioni e dai mille sentimenti che si combinano perfettamente e ti scombussolano il cuore e l'anima immediatamente, fin dal primo capitolo, come un uragano. 

Assolutamente da non perdere, per nulla al mondo. 

7 commenti:

  1. Bella recensione! Ce l'ho sullo scaffale da un pò e non sono ancora riuscita a leggerlo... ma lo farò!
    E' dai tempi del liceo che voglio leggerlo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cos'aspetti a leggerlo?
      E' da non perdere, assolutissimamente :)

      Elimina
  2. Portato all'esame di maturità :) meraviglioso!

    RispondiElimina
  3. bello il tuo blog mi piace, l'ho trovato curiosando qua e la, visto che anche io ce l'ho mi piace leggere e comunicare con altre blogger :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Lucrezia, e.. benvenuta su OTR!
      E' un piacere accogliere nuovi followers, vado subito a vedere il tuo blog :)

      Elimina
  4. La recensione mi ha convinto a comprare il libro, tuttavia io avrei scritto "traspaiono" e non "TraspaRono".
    Bel blog, complimenti.

    RispondiElimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!