dicembre 08, 2012

Cover Changed #5


In questa rubrica settimanale - che pubblicherò ogni venerdì - vi farò notare gli "scempi" dell'editoria e cioè il cambio delle cover dall'originale a quella italiana. 

Buongiorno followers e non, e buon 8 dicembre. 
Purtroppo questa rubrica è stata un po' trascurata infatti è rimasta indietro.. 
ho molti confronti di cover da farvi vedere quindi inizio subito senza perdere troppo tempo in chiacchere!

Schegge di me di Tahereh Mafi 

ORIGINALE                                      ITALIANA

Ho deciso di prendere e confrontare le cover di Schegge di me perché è il romanzo che sto leggendo in questo momento e che mi sta colpendo davvero tanto. 
In realtà la cover originale è un'altra ma ho voluto prendere questa perché a) è quella che posseggo, b) si avvicina di più a quella dell'editoria italiana. 
A primo impatto posso dire che la cover americana vince alla grande ma, iniziando a guardarle bene ognuna di tutte e due, posso dire che sono entrambe molto belle e magnetiche. Ovviamente la cover originale attrae di più l'occhio umana per una serie di caratteristiche: occhio azzurro complicato (nonostante abbia cercato di capire mille volte cosa ci sia in quell'occhio e al di fuori non sono mai riuscita a capirlo, help!), titolo grande e ghiacciato.. 
Invece la cover italiana non passa inosservata, certo, ma non si può mettere a confronto con l'originale. E' leggermente più banale, i colori sono un po' più scuri e non risalta tutto così tanto come nell'originale. 
Quindi per me vince nettamente la cover americana della seconda edizione. 

Voi cosa ne pensate? Siete d'accordo?
Avete letto il libro o desiderate farlo?
Fatemelo sapere con un commento :)


8 commenti:

  1. Ciao Veronica, intanto complimenti questa rubrica è davvero carina, poi il mio giudizio stravince la copertina americana. Quell'occhio in primo piano è bellissimo (io ci vedo dentro un uccello che vola possibile?), non è brutta nemmeno quella italiana ma io avrei continuato a giocare sui colori ghiaccio e blu anche nel titolo.
    Il libro non l'ho letto ma già così mi intriga molto... aspetterò una recensione visto che lo stai leggendo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jerry, innanzitutto benvenuto su On the read; chiamami Ronnie ti prego:)
      Concordo su tutto, anch'io credevo fosse un uccello, alla fine ho lasciato perdere non c'ho riflettuto più.
      La recensione arriverà a breve!

      Elimina
  2. stavince la cover americana secondo me... è divina *-*

    RispondiElimina
  3. è bellissima questa nuova versione della cover americana! la prima originale non mi piaceva gran che anche se era sempre meglio della nostra così anonima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sono i colori a renderla anonima. La seconda versione è fantastica, l'ho presa a posta :)

      Elimina
  4. Cover americana tutta la vita! La cascata che scende dall'interno occhio come se fossero lacrime è un tocco di classe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è quello che ho pensato anch'io :)

      Elimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!