novembre 07, 2012

Recensione: I fiori del male


Autore: Charles Baudelaire 

Titolo italiano: I fiori del male 

Titolo inglese: Flowers of Evil 

Titolo originale: Les Fleurs du Mal

Pubblicazione: 1857

Readership: Adult

Genere: poesia

Rating: ★★★★★



Recensione

Premetto che non c'è alcuna punta di arroganza e presunzione in me: scrivo "recensione perché è ugualmente uno scritto in cui espongo il mio pensiero riguardo un determinato romanzo. Un autore classico ed uno temporaneo per me non hanno differenze. 
Potete condividere o meno ciò che scriverò, io lo faccio per farvi conoscere il mio giudizio.. ho aperto On the read per questo!

I Fiori del Male è considerata una delle raccolte di poesie più belle della letteratura francese e non. 

Personalmente adoro le poesie almeno quanto adoro il genere distopico (ed è tanto, lo sapete!) e queste non potevo non averle lette!
Tutte le persone che conosco e che amano la poesia continuavano ad affermare che dovevo farlo al più presto e che avrei apprezzato moltissimo ogni poesia. Ovviamente mi fidavo - specialmente di Enea - ma non avrei immaginato di apprezzare Baudelaire quanto apprezzo la Dickinson. 

Charles Baudelaire è stato un paroliere di gran talento e la sua poesia è una lirica descrittiva vera e propria.
Trovo che, inoltre, dalle sue opere traspare quanto lui sia stato un individuo con la psiche tormentata e quanto abbia sofferto nella sua vita triste e molto breve. 

Ogni singolo rigo è una pillola di saggezza per tutti noi ma, purtroppo, come la maggior parte delle opere eccezionali, non fu capita ai suoi tempi: Les fleurs du mal fu censurato.
Mentalità diverse o meno non credo ci voglia un genio per comprendere quando Baudelaire sia fantastico!
Prosa che cattura, parole che racchiudono mille sentimenti repressi, argomenti crudi - ma reali - che nessuno, a quei tempi, osava trattare! 


SE VOLETE AVERE UN ASSAGGIO DI 'I FIORI DEL MALE' CLICCATE QUI.

6 commenti:

  1. Ciao Ronnie :)
    Io e la poesia ci troviamo raramente, però cercherò di recuperare questa raccolta di Baudelaire... ne sento parlare molto da anni, e mi ha sempre incuriosito molto. Ti farò sapere :p

    RispondiElimina
  2. Amo la poesia e amo Baudelaire. Avevo una copia de "I fiori del male", non ricordo in che edizione e purtroppo non trovo più il libro °-°

    A parte questo mi piace moltissimo le parole che hai usato per descrivere Baudelaire, mi trovi complemente d'accordo tesoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono perle di saggezza vere e proprie, sì :)

      Elimina
  3. Ho letto I Fiori Del Male svariate volte, è stato il primo libro di poesie da me acquistato è resta uno dei migliori che ho letto e Baudelaire uno dei miei poeti favoriti (secondo forse solo a Rimbaud)...questa è una grande opera da leggere e rileggere per capirne e trovare ogni particolare e assorbirla in pieno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in pieno, Nemo :)
      Benvenuto sul blog

      Elimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!