novembre 02, 2012

m-ooks: Into The Wild, 1


m-ooks è una rubrica in collaborazione con Iran del blog school of movies che non ha una cadenza precisa, la pubblicheremo ogni qual volta vedrò/rivedrò un film. Si tratterà di scrivere le recensioni dei film ispirati ai romanzi in un post che sarà presente solo sul blog di Iran. Lei mi da il via ed io mi lascio trasportare dai luoghi e dai personaggi, come al solito!

Buongiorno e buon venerdì a tutti. Prima di parlarvi di questa nuova rubrica che aspettavo d'aprire da un sacco di tempo voglio anticiparvi che la rubrica Cover Changed - quella in cui vi confronto la cover originale e italiana di un romanzo in particolare - ha cambiato giorno di scadenza: da venerdì a sabato.. perché purtroppo il venerdì ho molti più impegni e sarà impossibile, a volte, far coincidere tutto. 
Quindi.. ora torniamo a noi, alla rubrica m-ooks. E' una rubrica in collaborazione con la mia amica italiana Irene ed avrà luogo solo sul suo blog, qui vi posterò il link. 
Come avrete letto nella didascalia sotto il banner io scriverò la recensione di un film ispirato ad un romanzo. 
Oggi tocca a ...
Into the Wild - Nelle terre selvagge 
Un viaggio nella natura 
all'insegna della libertà assoluta. 
Una storia vera


Titolo: Nelle terre estreme 
Titolo originale: Into the Wild
Autore: Jon Krakauer 
Traduttore: L. Ferrari, S. Zung 
Pubblicazione: 1997
Editore: Corbaccio 
Collana: Exploits 
Genere: Avventura
Prezzo: 16,60 euro 
Pagine totali: 267




Nell'aprile del 1992 Chris McCandless si incamminò da solo negli immensi spazi selvaggi dell'Alaska. Due anni prima, terminati gli studi, aveva abbandonato tutti i suoi averi e donato i suoi risparmi in beneficenza: voleva lasciare la civiltà per immergersi nella natura. Non adeguatamente equipaggiato, senza alcuna preparazione alle condizioni estreme che avrebbe incontrato, venne ritrovato morto da un cacciatore, quattro mesi dopo la sua partenza per le terre a nord del Monte McKinley. Accanto al cadavere fu rinvenuto un diario che Chris aveva inaugurato al suo arrivo in Alaska e che ha permesso di ricostruire le sue ultime settimane. Jon Krakauer si imbattè quasi per caso in questa vicenda, rimanendone quasi ossessionato, e scrisse un lungo articolo sulla rivista "Outside" che suscitò enorme interesse. In seguito, con l'aiuto della famiglia di Chris, si è dedicato alla ricostruzione del lungo viaggio del ragazzo: due anni attraverso l'America all'inseguimento di un sogno. Questo libro, in cui Krakauer cerca di capire cosa può aver spinto Chris a ricercare uno stato di purezza assoluta a contatto con una natura incontaminata, è il risultato di tre anni di ricerche. 


Il mio commento/recensione: http://schoolofmovies.blogspot.it/2012/11/m-ooks-into-wild-1.html, non vi resta che cliccare, leggere e se volete commentare! 

Un bacio, 

R.

7 commenti:

  1. La cosa più bella di te è che riesci a coinvolgere le persone in ciò che fai, le persone che ami. Tu ed Hazel avete uno spirito di libertà, ribellione, sofferenza ed una voglia d'amare pazzesca che avete trasmesso anche a Devin e me, col tempo. :)
    Quindi anche per Into the Wild ci avete coinvolti, lo avevo visto una volta ma ero troppo piccola per apprezzarlo. Thank you, as always, from the bottom of my heart, Ron.
    I love you :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente tu sei l'amica più dolce che io abbia in questo momento. Grazie a te per essere qui con me altrimenti non ce la farei con sti due! lol
      T'amo:)

      Elimina
  2. Ogni volta che rileggo la recensione mi rendo conto di quanto sono fortunata ad averti come collaboratrice. Ti ringrazio di cuore Ronnie. Spero di venirti a trovare presto. Un bacione GRANDISSIMO :*
    Ir :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sù non tardare, dai Ir!
      Grazie 3452542158566 volte, che carinaaaa :)

      Elimina
  3. Ciao Ronnie, come sempre è un piacere approdare sul tuo meraviglioso blog.. con questa grafica poooii *w*
    È fantastico, questo film. Ho avuto la fortuna di avere una mamma molto legata alla libertà e sono praticamente cresciuta con lei che mi leggeva i passi dal libro "Nelle terre selvagge". È stata una cosa elettrizzante e grazie per avermi fatto ricordare queste cose.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.s. Sono Lewie, scusami lol :*

      Elimina
    2. Ciao Lewie sei sempre molto gentile e tenera, troppo! Mi fai mille complimenti gratuiti e.. sono io che devo ringraziare te, non viceversa!
      La libertà mi sta molto a cuore in modo assurdo; è come se io avessi strettamente bisogno di essa. Odio sentirmi come un leone in gabbiaaa, non trovi? :)
      x

      Elimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!