ottobre 08, 2012

the quotes #3

Una rubrica in cui condividerò con voi una o più citazioni tratte da uno stesso romanzo. Non ha una cadenza precisa: viene pubblicazione solo quando ho delle belle citazione da condividere oppure quando me lo chiederete voi mandandomene alcune via mail.

Ritorna - dopo quasi tre mesi - la rubrica delle citazioni con un nuovo nome e un nuovissimo banner da me creato 3 minuti fa. (a proposito cosa ne pensate? lol) 
Mi è sempre piaciuta perché avevo modo di farvi leggere dei passi carini di un romanzo che esso mi abbia complessivamente colpito o meno. 
Quest'oggi vi mostrerò un teaser davvero breve ma molto intenso dal secondo libro che sto leggendo in questo periodo e di cui vi parlerò meglio molto presto, nella recensione. 

I Fiori del Male di Charles Baudelaire 

La poesia di Baudelaire non cessa di apparire di una sconcertante modernità. Questi versi, nei quali fino a qualche decennio fa si tendeva a scorgere, sulla scia della leggenda post-romantica, il cantore del peccato, del satanismo e delle sensazioni squisite, rivelano oggi uno scrittore che ci manifesta tutta la sua novità interiore, il suo percorso spirituale, molto al di là del realismo romantico, delle evanescenze esotiche, delle ironiche fantasie grottesche.

<< [...] Simile ad un uccellino che palpita e che trema gli strapperò il rosso cuore dal petto e lo butterò, sprezzante, al mio animale favorito perché se ne sazi.>>
Dire che sto adorando questo libro è dir poco. E' qualcosa di più.. 
Baudelaire è stato un autore magnifico, a mio avviso. Ogni parola, ogni frase che ha scritto è poesia, ma non poesia leggera.. poesia che ti entra dentro; ti scava nell'anima, nel profondo. 
Trasforma le tue emozioni in parole. 
Un genio.
Come trovate questo verso? 
Non vi sentite come se Baudelaire vi fosse entrato dentro e avesse raccolto tutte le vostre emozioni riducendole ad una sola, piccola, insignificante frase? 
Non vi sentite come se Baudelaire vi avesse capiti come nessuno mai? 
Io sì, mi sento così. E vorrei tanto sapere la vostra! 

P.S. Vi ricordo che (mi sento tanto una conduttrice quando sta per dichiarare l'apertura del televoto o roba del genere lol) se volete che io pubblichi alcune citazioni che vi sono rimaste impresse basta mandarmi un'email (trovate il mio indirizzo qui) e pubblicherò senza esitazioni. Lo prometto! :)

4 commenti:

  1. Beh io non sono una grande fan delle poesie... ma se c'è qualcuno che mi è sempre piaciuto e mi ha sempre ispirato è proprio Baudelaire! E' fantastico ! Punto u_u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì concordo, tranne sulla parte delle poesie perché io le adoro molto più dei romanzi in genere.
      Mi rilassano e mi fanno riflettere parecchio.
      Un'altra che ti consiglio è la Dickinson, se mai vorresti provare con qualcun'altro ;)

      Elimina
  2. Non ho mai letto nessun libro di Baudelaire ma da come ne parli sembra magnifico!!! Comunque a essere sincera la parte riguardante l' uccellino e il suo cuore mi hanno un po' disgustato e inquietato!!! Povero uccellino!!! E se si riferisce a una persona come probabilmente è: POVERA PERSONA (chiunque sia)!!!! Comunque bella rubrica!!! Eì originale e moooolto interessante! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quella parte precisa parlava una donna e cercava di spiegare, in modo soave, ciò che di solito gli uomini fanno con il cuore delle donne la maggior parte delle volte.
      È una cosa allucinante come lo descrive Baudelaire, te lo consiglio col cuore :)

      Elimina

Mi fa piacere leggere i vostri pensieri, let the freedom free!